Dalle Alpi all'Alsazia passando per Lione

Un viaggio alla scoperta della Francia meno conosciuta

  • di Davidoof
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Come ogni agosto che si rispetti anche quello del 2014 è stato per noi occasione di andare alla scoperta di territori inesplorati. La scelta è caduta sulla Francia, ciò in quanto la mia ultima volta oltralpe risaliva a ben 9 anni fa, sia perché dopo diversi anni trascorsi tra Austria, Germania e Slovenia avevamo voglia di parlare una lingua a noi meno ostica (non ne potevamo davvero più di tentare di farci capire in tedesco...).

Dopo aver trascorso la prima notte a Grenoble (al Citadines City Centre Hotel, Rue de Strasbourg 9), ci siamo spostati a Talloires (sul Lago di Annecy) dove abbiamo soggiornato un piccolo appartamento di un delisioso residence a conduzione familiare, e, successivamente, dopo un paio di notte a Lione, ci siamo trasferiti in Alsazia dove avevamo prenotato un bilocale in uno dei più caratteristici villaggi della regione.

Grenoble non ci ha entusiasmato più di tanto, certo il centro storico merita una passeggiata interessata, ma le vie dello shopping (la Grand Rue su tutte) ci sono sembrate fin troppo anonime. Se devo consigliare un luogo da non perdere direi sicuramente Place Saint André che ospita la Collégiale ed il maestoso Palais du Parlement du Dauphiné.

Discorso a parte merita l'emozionante salita alla Bastiglia grazie alla comoda teleferica. Dall'alto il panorama è mozzafiato e comunque la sola salita vale già il prezzo del biglietto.

Una volta ridiscesi a valle vale la pena attraversare l'Isere per raggiungere il Musée Dauphinois (bella veduta sui tetti della città) e la romanica Chiesa di Saint Laurent, a mio parere la più bella della città.

Sono le 17 passate quando riprendiamo le nostre auto per raggiungere Talloires, un piccolo paesino situato sul Lago di Annecy, qui ci aspetta la prima delle 2 case prenotate mesi prima su Internet.

Già dai primi sguardi il lago ci appare molto bello e la zona attrezzata per chi desidera approfittare delle sue rive per prendersi un po' di relax.

La casa (Residence Florimontane, Chemin de Sablons) sufficientemente spaziosa, mentre i gentilissimi proprietari, che ci hanno accolto come persone di famiglia, ci hanno fanno dimenticare in un solo istante le fatiche del viaggio per arrivare alla nostra meta.

I giorni successivi li abbiamo dedicati alla scoperta della regione. Tra i luoghi da non perdere vi è sicuramente Annecy, la principale località dell'omonimo lago.

Il suo bel centro storico si specchia nei canali ed offre occasione per bellissime foto-ricordo ad ogni angolo. Il monumento di maggior richiamo della cittadina è sicuramente il Palais de l'Isle ma tutta la zona centrale è degna di una passeggiata, bellissimi i contrasti provocati dal riflesso delle case nei canali.

Un po' lontani dal centro (raggiungibili anche con la macchina) ma meritevoli di visita sono il Castello e la Basilica della Visitazione, senza dubbio la più bella chiesa di Annecy.

Non si può poi lasciare la città senza prima aver fatto una passeggiata all'interno dei Jardin de l'Europe, il grande spazio verde che collega il centro storico con il lungolago.

Per avere una visione globale della zona è assolutamente consigliabile fare un'escursione al Col de la Forclaz, da qui il panorama è davvero unico.

Se volete poi rilassarvi non c'è niente di meglio che fare una bella passeggiata lungo le belle rive del Lago di Annecy, in questo caso i punti di appoggio più indicati sono sicuramente Menthon e Talloires (carina la piccola ma caratteristca Place de la Lavande)

  • 22772 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social