Se ami qualcuno portalo a Verona: cosa vedere in 1 o 2 giorni

Un itinerario-pronti-via per andare alla scoperta della città degli innamorati per definizione: Verona

  • di Elena - My Scratch Map
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

There is no world without Verona walls

But purgatory, torture, hell itself.

Hence-banished is banish'd from the world

And world's exile is death. - William Shakespeare

Punto di partenza del nostro itinerario è uno dei luoghi di Verona che io amo di più: il belvedere di Castel San Pietro. Da qui si ha una una vista incredibile su tutta la città: da vedere sia di giorno che con le luci della sera, quando dà il meglio di sé.

Percorrendo a ritroso lo scalone ci si ritrova sulla riva dell'Adige, davanti a uno dei simboli di Verona: il Ponte Pietra, l'unico di origine romana. Una volta attraversato il ponte se avete tempo vi consiglio di visitare sia il Duomo, dedicato a Santa Maria Assunta e che racchiude quel gioiellino che è il Battistero romanico di San Giovanni in Fonte, sia la Chiesa di Sant'Anastasia - secondo me la chiesa più bella di Verona - dove è conservato il celebre affresco del Pisanello San Giorgio e la Principessa e dove si trovano le due famose acquasantiere sorrette dai gobbi.

Da qui in pochi minuti si raggiungono le Arche Scaligere, uno dei monumenti più suggestivi di Verona. In questo sepolcro monumentale in stile gotico si trovano le tombe - le arche appunto - degli antichi Signori di Verona, i Della Scala. Imponenti e maestose, sono un tripudio di guglie e pinnacoli, statue equestri e stemmi della casata.

Proprio dietro l'angolo si trova invece l'aristocratica Piazza dei Signori conosciuta anche come Piazza Dante per via della statua del sommo poeta che si trova al centro. Tutto un lato della piazza è occupato invece dal Palazzo della Ragione con l'imponente scalinata nel cortile interno e la Torre dei Lamberti, la torre più alta della città.

Attraversando l'Arco della Costa, da cui pende - fateci caso! - una gigantesca costola di balena, si viene catapultati nella affollatissima e chiassosissima Piazza delle Erbe.

Arrivati qui sgranate bene gli occhi e prendetevi tutto il tempo che vi occorre per guardarvi intorno: ci sono le Case Mazzanti con i loro bellissimi affreschi, Palazzo Maffei con la duecentesca Torre del Gardello e la Colonna di San Marco, la Domus Mercatorum, la Colonna antica, la Tribuna e - esattamente al centro - la Fontana di Madonna Verona.

Attraversate la Piazza più e più volte, da su in giù, da destra a sinistra, fermatevi e guardatela da tutte le angolazioni possibili. Questo è il vero cuore di Verona.

Da Piazza delle Erbe imbocchiamo Via Cappello: al n.23 si trova la Casa di Giulietta con il celebre balcone. Se ammirarlo dal basso non vi basta sappiate che è anche possibile affacciarsi sul balcone per recitare la parte dei moderni Romeo e Giulietta. Se invece siete single potete chiedere a Giulietta di farvi trovare il vostro Romeo: si dice infatti che toccare il seno destro della statua porti fortuna...

Da qui torniamo indietro un pezzettino fino ad incrociare sulla sinistra Via Mazzini, la via pedonale dello struscio dove gli amanti dello shopping potranno scatenarsi.

Proseguendo lungo Via Mazzini arriviamo dritti dritti in Piazza Brà percorendo il celebre liston, il largo marciapiede che costeggia la Piazza e su cui si affacciano numerosi bar e ristorantini. E poi all'improvviso eccola, davanti a noi, l'Arena

  • 6838 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social