Quel paradiso di nome los roques

04 -13 Marzo 2006 di Francesca e Manuel Dopo aver cercato in questo magnifico sito pieno di bei racconti l'occhio mi è caduto sul Venezuela ed in particolare Los Roques, in due giorni ho letto tutti i racconti del forum ...

  • di franci_l
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

04 -13 Marzo 2006 di Francesca e Manuel Dopo aver cercato in questo magnifico sito pieno di bei racconti l'occhio mi è caduto sul Venezuela ed in particolare Los Roques, in due giorni ho letto tutti i racconti del forum e ho deciso che le vacanze le avrei volute trascorrere a tutti i costi in quel posto definito da tutti come il paradiso...Faccio leggere i racconti al mio moroso e anche lui si convince subito che quello è il posto che cercavamo...Prenoto tutto tramite internet con un pò di titubanze...Non l'avevo mai fatto e non sapevo se era una cosa sicura o no...Ma visto la differenza di prezzi (solo di volo di 300 €.) rispetto l'agenzia abbiamo tentato...

Premetto bisogna stare un pò dietro a tutti i siti delle compagnie aeree per cercare l'offerta migliore, alla fine ci sono riuscita volo A/R Bologna-Caracas 634 € tasse incluse..

Finalmente arriva il giorno della partenza da Bologna destinazione LOS ROQUES.

Voliamo con Air France e qui qualcosina ci sarebbe da dire...A Bologna non ci fanno passare gli zaini come bagaglio a mano anche se li avevamo misurati e rientravano nelle dimensioni massime...Primo intoppo...Poi la puntualità non è certamente il loro forte, a Parigi partiamo con 2 ore di ritardo per cui ormai ogni speranza di prendere la coincidenza a Caracas era svanita... A Caracas ad attenderci c'era il gentilissimo Hector della Posada La Lagunita, che visto l'orario ci porta in un hotel a una ventina di minuti dall'aeroporto l'hotel Santiago devo dire economico ma naturalmente ci si deve adattare molto...Ma va bè il pensiero è già a los roques e stremati dal viaggio dopo la cena nel ristorante dell'hotel insieme alla coppia che abbiamo conosciuto in aeroporto della nostra posada crolliamo nel sonno che non durerà tanto visto che mi ero sbagliata e invece di cambiare l'ora avevo cambiato la sveglia nel cell per cui al suono della sveglia ci siamo alzati preparati già con costume tutti incremati pronti già per l'arrivo a los roques ma una volta nel corridoio dell'hotel... Il buio pesto ancora fuori mi viene un dubbio incontriamo il vigilante e gli chiedo scusi sono le 8 del mattino...Lui mi guarda e mi dice no senorita le tre de la noche!!!!!!!OPSSSSSSS...Per cui di nuovo a letto fino le 7...Siamo in vacanza e la prendiamo sul ridere!!!!la mattina puntuale alle 7.30 Hector ci viene a prendere e ci porta all'aeroporto ausiliare per il volo interno...L'aereo di primo impatto spaventa un pò viste le dimensioni era un 8 posti...Io addirittura ero davanti di fianco al pilota...Ma è stata un esperienza bellissima...Soprattutto al ritorno quando il cielo era più limpido e i colori ancora più delineati nelle loro varie sfumature...

Arriviamo a los roques e già ci sembra di respirare un aria diversa...Ci viene a prendere il mitico Alex della Posada e ci accompagna per la sistemazione...Siamo stati felicissimi di aver scelto la Posada Lagunita dopo alcuni racconti non avevo dubbi... Per noi è stata il Top dei Top...Accogliente, calorosa, allegra, ci siamo sentiti subito come in una grande famiglia e soprattutto come a casa nostra...La cucina è veramente ottima e io neanche mangio pesce...Ma ogni giorno Enrico...Personaggio tutto da conoscere con le sue filosofie di vita...E la cuoca Mercedes hanno saputo coccolarmi con dei primi e dei secondi di carne eccezzionali...Per cui anche per chi come me non mangia pesce vi assicuro che non è assolutamente un problema...Così inizia il nostro primo giorno di mare... E si parte con un isola vicino visto che ormai si erano fatte le 11 del mattino si va a Francisqui...E devo dire che nonostante avessi letto che era sconsigliato andarci di domenica non abbiamo trovato poi così tanta gente...L'ho trovata bellissima soprattutto la piscina naturale dove ho visto il mio primo barracuda e un aragosta anche se volete che non mi beccavo anche 5 spine di riccio in una mano?????l'unico inconveniente della piscina è che l'acqua praticamente ovunque è bassa e bisogna stare attenti...Non come me!!!il secondo giorno in mattinata siamo stati alla Pelona di Rabuski e al pomeriggio ad Agostin, per quanto riguarda la prima molto bella e suggestiva visto che è un isolotto di 50 metri più o meno senza un albero o un pezzetto d'ombra in cui ripararsi...Nella seconda invece il gruppo della posada ha mangiato l'aragosta in un ristorantino sulla spiaggia...Dopo pranzo siamo andati a cercare un altra piscina naturale passando per un sentiero dietro il ristorante...Anche questa isola piena di colori e sfumature diverse...Terzo giorno si parte per Boca de Sebastapol per uno snorkeling da lasciare senza fiato...Al rientro ci siamo fermati alle palafitte per vedere le stelle marine...E nel pomeriggio siamo andati a Crasqui...Bellissima...Una lunga spiaggia bianca un la famosa lingua di sabbia...Quarto giorno abbiamo visitato Dos mosquitos e Cayo de agua, per la prima devo dire che l'isola mi è piaciuta molto...È l'unica in cui ho visto le palme...Per il centro marino come avevo già più volte letto è abbastanza una delusione ma siamo entrati comunque il prezzo dell'entrata è simbolico di 1 dollaro per cui...Poi ripartiti alla volta di cayo de agua..

  • 871 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social