Venezuela tra terra e mare

Un viaggio avventuroso e romantico

  • di cocco 1
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

23 FEBBRAIO VOLO ALITALIA - ROMA/CARACAS – € 600 Stipulare una assicurazione medica con Europ Assistance. Con 80 euro a persona garantisce l’assistenza sanitaria, le spese mediche, nonché l’assicurazione del bagaglio ed effetti personali.

VENEZUELA – INFO GENERALI

AEROPORTO

Dovete sapere che appena uno varca la soglia del terminal voli internazionali di Caracas si ritrova subito in una interminabile coda. I passeggeri non sono smistati in base alla destinazione ma tutti i passeggeri di tutti i voli si ritrovano lì per il primo controllo bagagli e passaporti. Attenzione quindi a presentarsi all’aeroporto diverse ore prima della partenza.

CAMBIO BOLIVARES La moneta ufficiale è il Bolivar, che per scelta di politica economica dell’attuale governo, è stata forzosamente agganciata ad un cambio fisso. Una mossa per contenere un alto tasso di inflazione, problema comune a molti paesi “ ad economie deboli”, che trova però in disaccordo molti economisti e buona parte dei venezuelani. E’ possibile, nelle Casse di Cambio, convertire in Bolivares, Dollari ed Euro ma non il contrario per evitare che fiumi di denaro lascino il paese in cerca di sicurezza o presunta tale. Tutto questo ha fatto si che si formasse un mercato parallelo (nero) di compravendita di Dollari ed Euro soggetto alle leggi non scritte dell’economia di mercato. Più ti serve e più sei disposto a pagare. Meno ce n’è e più costa. Cambiare al cambio non ufficiale, è davvero conveniente. A febbraio 2011 con 1 euro danno circa 10 bolivares risparmiando rispetto al cambio ufficiale (1 euro 5,40 bolivares - 1 $ 7,5 bolivares). Caracas è sicuramente l'aeroporto dove si cambia con più facilità, ma in generale si cambia ovunque, sia euro che dollaro. Attenzione però a non farvi fregare: prima di dire quanto cambiate informatevi sul tipo di cambio e fatevi prima consegnare i bolivares, contateli e verificateli con calma e, solo successivamente, consegnate gli euro. Non cambiare comunque molto perchè le spese grosse si pagano in euro. Anche a Los Roques c'é una piccola banca ma con il cambio ufficiale. I pagamenti con carta di credito sono diffusamente possibili ma malvolentieri accettati per le alte commissioni ai quali sono sottoposti. Travel Cheques difficilmente cambiabili se non al costo di lunghe file in banca. Ora il problema grosso si pone alla posada: anche nel caso in cui, per farsi belli, i proprietari vi abbiano detto che accettano le carte di credito, può succedere che alla fine della vacanza vi chiedano di saldare il conto in contanti e in dollari. Questo succede proprio per il cambio nero. Spesso i proprietari delle posade vi cambiano i soldi in nero per farvi un favore e quindi poi, nel caso voi vogliate saldare gli extra con i bolivares che vi sono avanzati lo stesso proprietario pretenderà di essere pagato con il cambio nero, ma qualche cliente furbo non ci sta e pretende il cambio ufficiale dopo aver beneficiato del cambio nero per tutta la vacanza. Per evitare spiacevoli discussioni quindi tutti pretendono il pagamento in dollari e non via carta di credito che inspiegabilmente si sarà rotta. Soluzione: Portate con voi un bel po’ di dollari parte da cambiare al mercato nero e parte per saldare il conto. Pagate nei negozi, nei locali e i souvenir con i bolivares e pagate dove possibile con carta di credito (ad esempio le immersioni). SPOSTAMENTI: I taxi sono comodi ed economici; il prezzo va concordato con l’autista. A Caracas usare solo taxi di linea ossia: da e per l'aeroporto i suv neri (circa 160 bolivares fino al centro di Caracas) e in città quelli bianchi con targa gialle e registrati. SICUREZZA : Usare sempre estrema prudenza e seguire pedissequamente i consigli dei locali per evitare brutti incontri ( mai girare soli dopo il tramonti, niente gioielli, abbigliamento semplice, soldi nascosti, mai ritirare al bancomat, taxi sempre di linea e mai abusivi e mille, mille occhi intorno). TELEFONO Dal Venezuela chiamare in Italia costa pochissimo (1/ 2 bolivares al minuto)

  • 22729 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. gladio71
    , 5/9/2011 05:15
    In riferimento alle note di viaggio riguardo il veliero chaito menzionato nel racconto di cocco1 non e' vero che non si rispetta le promesse ,ma semplicemente si eseguono rotte in base ai gg che uno prenota ,chiaro che se al momento della prenotazione non viene comprata la barca intera ma viene comprata solo la cabina ,significa che bisogna compartire la barca con altre persone che magari fanno meno giorni e hanno inbarco e sbarco con date differrenti ,cio' implica di dover condizionare la crocire navigando in zona per poter permettere l'imbarco alla coppia che deve essere imbarcata.Il fatto che e' capitato ai due ragazzi austriaci e' semplice si imbarcavano 2 giorni prima rispetto a Sig, nicoletta e quindi si e' andati alle prime due isole per poter ritornare a premndere la seconda coppia,e' poi successo di dover dormire 2 notti a Francisky per sicurita' visto che ceravamo imbattuti in una tormenta la notte precedende all'imbarco della Sig. nicoletta,infine lon sbarco e' sempre previsto per le ore 10 del mattino per capirci esiste un orario di imbarco e uno di sbarco per poter accogliere il cliente nuovo ( pulire la barca ,caricare acqua,fare cambusa) se per motivi di aereo linea un cliente arriva dopo il mezzogiorno non e' un problema di mal sevizio nostro ,anche perche' non possiamo poi venire meno al cliente che arriva in orario magari anche in anticipo. Concludendo infine a mio mio parere penso che ultimamente noi Italiani non sappiamo piu' viaggiare abbiamo sempre mille problemi ,siamo schematici e non teniamo conto di chi invece e' sul campo per lottare tutti i giorni per dare un buon servizio al cliente.Signori parliamo di Venezuela dove tutto funziona al contrario,dove si ferma la logica inizia il venezuela,che dire Los roques dove per trovare benzina devi comprarla di contrabbando,dove per comprare alimenti devi sperare di arrivare in tempo perche' i rifornimenti arrivano 2 volte alla settimana e i prodotti fanno gia' schifo,dove per prendere acqua potabile devi sperare che l'operatore ci sia e non habbia fatto la rumba la sera prima,ho magari hai due barche davanti di te,insomma benvenuti in venezuela!!!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social