Tour all'interno del Venezuela e Los Roques in barca a vela

Magnifico mix di avventura e relax con foreste intricatissime, cascate enormi, mari stupendi, vegetazione rigogliosa e indios.

  • di eymerich62
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Partecipanti: Roberto, Stella e Marco (15 anni) & Valter e Patty Programma di viaggio: Volo TAP – Milano/Porto Lisbona/Caracas ritorno passando da Porto Partenza 30/07/2010 ritorno 18/08/2010 Canaima/Salto Angel – Gran Sabana – Delta Orinoco – Los Roques con il veliero Sula-Sula – Los Roques in posada Considerazioni generali: Il Venezuela merita sicuramente per gli spettacoli naturali unici al mondo, sia che si parli di fiumi/cascate, sia che si parli delle distese infinite della Gran Sabana, sia che si parli del mare. Bisogna sapere prima di intraprendere questo viaggio alcune cose che è meglio conoscere per essere preparati: - Meglio evitare le città, noi l’abbiamo fatto per cui non posso raccontare esperienze dirette, ma dalla gente locale abbiamo avuto conferme sulla bontà della scelta - Il cambio valuta è molto più vantaggioso (il doppio!!) effettuarlo in nero (in aeroporto non avrete che l’imbarazzo della scelta). Non dimenticatevi però di effettuare almeno un cambio ufficiale e di tenere lo scontrino (perlomeno deve essere pari al valore delle tasse di uscita e degli eventuali souvenir che vi portate indietro), in uscita da Caracas a volte lo chiedono e se non l’avete possono essere guai abbastanza seri. - Affidarsi ad un’agenzia locale (possibilmente affidabile!), almeno per i tour sulla terraferma è essenziale. Noi dopo varie ricerche abbiamo scelto Energy Tour del buon Cosimo e questa scelta si è rivelata strategica per l’ottima riuscita di tutto il viaggio (quando è così ben meritata la pubblicità è un dovere oltre che un piacere!!). Abbiamo incontrato altri turisti che avevano improvvisato e ne hanno pagato dure conseguenze. In particolare, oltre ad essersi dimostrati corretti ed affidabili (provate a pensare di dover spedire un bel po’ di dollari in un paese sudamericano avendo come unica garanzia un’e-mail di conferma) ci ha cambiato alloggio (non dovuto e su sua iniziativa!) sistemandoci in due posade di categoria nettamente superiore a quella stabilita. CONSIGLIATISSIMI!!! - Voli interni. Sono sicuramente quanto meno “caratteristici” e “spettacolari”, i nostri amici pur condividendo questi aggettivi hanno giurato che non ripeteranno mai più un’avventura simile. Sinceramente vedendo aerei, piloti e aeroporti interni la fiducia viene un po’ meno, ma se si riesce a non farsi condizionare da questo valgono sicuramente la pena. Gli aerei mi sono parsi tutti un po’ vecchiotti e rattoppati, i piloti, pur dimostrando sicurezza e tranquillità invidiabile (passavano il tempo a giocare con cellulare!!) non infondevano propriamente la massima fiducia (tra un volo e l’altro li trovavamo tutti al bar a bere rum!!). Gli aeroporti erano aperti al pubblico … e agli animali.

A Canaima il check-in l’abbiamo effettuato al bancone del bar tra pollo e focacce con un improbabile addetto che scriveva i nostri nomi su un pezzo di carta stracciato chissà da dove. L’importante è però poterlo raccontare … scherzi a parte il panorama è mozzafiato!! - In alcuni casi (Gran Sabana) le posade possono essere delle sistemazioni piuttosto spartane (in alcune alle 22.00 staccano il generatore elettrico, in altre in camera c’è solo una brandina non proprio comodissima ….). E’ sufficiente un minimo di spirito di adattamento e si finisce per apprezzare anche questo, d’altra parte non ci sono alternative e le sistemazioni in alcune località sono obbligate. - Il cibo. Pollo asado (alla griglia) e riso in bianco – pollo asado (alla griglia) e riso in bianco - pollo asado (alla griglia) e riso in bianco – pollo asado (alla griglia) e riso in bianco - pollo asado (alla griglia) e riso in bianco – pollo asado (alla griglia) e riso in bianco - pollo asado (alla griglia) e riso in bianco – pollo asado (alla griglia) e riso in bianco - pollo asado (alla griglia) e riso in bianco – pollo asado (alla griglia) e riso in bianco. Come avrete capito la varietà del cibo non è esattamente la qualità migliore che riscontrerete nell’entroterra, la buona notizia è che lo sanno cuocere bene e la pulizia è sufficiente. La carne (ottima) l’abbiamo mangiata sull’Orinoco, dove sono presenti allevamenti notevoli. A Los Roques teoricamente cambia l’alimento (il pesce al posto del pollo) ma anche qui è la costante. Noi sul Sula-Sula abbiamo avuto la fortuna di avere un cuoco (Javier) speciale che ha saputo variare tantissimo, un mago! In generale comunque non morirete di fame e anche i palati più difficili troveranno di che nutrirsi. Contrariamente alle mie aspettative il cibo non è molto speziato e non usano molto i grassi. Da provare le immancabili arepa, delle polentine di mais calde che una volta svuotate dell’interno si possono riempire a piacimento. Da bere l’onnipresente rum … consiglio il Santa Teresa riserva! - Animali e insetti. Animali non se ne vedono moltissimi e comunque non pericolosi a parte qualche serpente e qualche ragno. Qui molto fa la capacità e l’esperienza delle guide nel mantenerti al “sicuro”. Particolare attenzione agli insetti, contrariamente a quanto si pensa il nemico numero uno non sono le tarantole o la famosa formica24 ma gli stramaledetti puri-puri. Piccoli moscerini ingordi di sangue (soprattutto dalle caviglie) che come ringraziamento della bevuta ti lasciano il ricordo di un piccolo puntino rosso che prude maledettamente fino a portarti a scorticarti letteralmente la pelle. - La scelta delle guide diventa determinante, Energy Tour ce ne ha fornite due (“indiana” Jonas e Jhonny) veramente preparate, affidabili e simpatiche che hanno saputo viziarci, comprendere le nostre esigenze e anticiparle sorprendendoci ogni volta

  • 6353 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. eymerich62
    , 11/2/2011 08:46
    Scusate ma non ho capito qual'è la polemica. Mi sono perso qualcosa? Cosa c'è da verificare? Messaggio autopromozionale??? Ma allora a cosa serve il sito? Verificate quanto volete (se volete ho ancora le ricevute dei pagamenti alla Energy!!). Ribadisco il mio concetto: quando si trova un organizzatore che ti ha pienamente soddisfatto perchè non segnalarlo? Io ho usato le info prelevate da altri diari di viaggio fidandomi dei giudizi buoni e cattivi che davano, ho fatto le mie valutazioni e poi ho scelto prendendomi la responsabilità della scelta a chi affidarmi. Ora sto organizzando il prossimo viaggio in Namibia e ho trovato un altro organizzatore che mi sta supportando bene ... cosa dovrei fare con il prossimo diario? Parlarne a priori non benissimo? Inventarmi eventuali difetti altrimenti potrei passare per millantatore?
  2. ioares2011
    , 4/2/2011 23:02
    Verificheremo lince... secondo me il problema non è l'agenzia, l'hotel
    di turno, il contatto nel senso più lato del termine... ma
    semplicemente il "modus operandi". Quello si! Le segnalazioni vanno
    fatte e come! La redazione è attenta e lo conferma in un suo messaggio
    che ho trovato in calce ad alcuni commenti e critiche acerrime. Lo
    sappiamo tutti che il turismo è in mano a tantissimi operatori, che si
    possono apprezzare o meno. O escludere del tutto nell'organizzazione
    dei propri viaggi.
    Ciascuno decide a proprio modo e il web adesso offre infinite possibilità a tutti.
    Quindi niente di personale verso la "Energy tour del buon cosimo" o
    altri operatori che sono stati o saranno citati in qualche circostanza.
    Ognuno nel proprio campo può lavorare benissimo, non sta a noi Turisti
    per caso giudicare. Possiamo però scegliere e verificare. Non dirmi
    però che adesso che ci sono anch'io a sposare la tua stessa causa che
    ti sei fermato con le segnalzioni. Vorrei dirti anche un'altra cosa:
    Sai quante volte scrivendo una semplice mail ad un contatto proposto
    al termine di un diario.... contatto proposto con l'innocuo nome di
    Mara, per usare un nome di fantasia, (contatto che aveva parlato
    espressamente di aver fatto un viaggio in totale autonomia) mi è stato
    proposto un preventivo alla mia semplice richiesta di informazioni!!!!
    Saluti e buona ricerca
  3. ioares2011
    , 4/2/2011 23:02
    Verificheremo lince... secondo me il problema non è l'agenzia, l'hotel
    di turno, il contatto nel senso più lato del termine... ma
    semplicemente il "modus operandi". Quello si! Le segnalazioni vanno
    fatte e come! La redazione è attenta e lo conferma in un suo messaggio
    che ho trovato in calce ad alcuni commenti e critiche acerrime. Lo
    sappiamo tutti che il turismo è in mano a tantissimi operatori, che si
    possono apprezzare o meno. O escludere del tutto nell'organizzazione
    dei propri viaggi.
    Ciascuno decide a proprio modo e il web adesso offre infinite possibilità a tutti.
    Quindi niente di personale verso la "Energy tour del buon cosimo" o
    altri operatori che sono stati o saranno citati in qualche circostanza.
    Ognuno nel proprio campo può lavorare benissimo, non sta a noi Turisti
    per caso giudicare. Possiamo però scegliere e verificare. Non dirmi
    però che adesso che ci sono anch'io a sposare la tua stessa causa che
    ti sei fermato con le segnalzioni. Vorrei dirti anche un'altra cosa:
    Sai quante volte scrivendo una semplice mail ad un contatto proposto
    al termine di un diario.... contatto proposto con l'innocuo nome di
    Mara, per usare un nome di fantasia, (contatto che aveva parlato
    espressamente di aver fatto un viaggio in totale autonomia) mi è stato
    proposto un preventivo alla mia semplice richiesta di informazioni!!!!
    Saluti e buona ricerca
  4. lalincedellarete
    , 3/2/2011 23:41
    Hanno imparato da ipermundo nascondido
  5. ioares2011
    , 3/2/2011 22:49
    ***TOC TOC REDAZIONE*** MESSAGGIO AUTOPROMOZIONALE!!!!!

    " Noi dopo varie ricerche abbiamo scelto Energy Tour del buon Cosimo e questa scelta si è rivelata strategica per l’ottima riuscita di tutto il viaggio (quando è così ben meritata la pubblicità è un dovere oltre che un piacere!!)".

    ENERGY TOUR E LA SCELTA NON POTEVANO CHE ESSERE STRATEGICI!!!!!
  6. giuliaabrami
    , 29/1/2011 23:24
    Che dire?... di sicuro avete vissuto una bella esperienza di viaggio. Los Roques è una meta che per molti, me compresa, si rivela interessante per questa sua dimensione "naturale, semplicissima " che offre al visitatore. Certo lascia perplessi un po' il tam- tam negativo che c'è nei confronti del Venezuela, considerato poco sicuro da molti. Grazie per le numerose info e complimenti per il vostro viaggio!
  7. Shis
    , 22/1/2011 12:22
    Ciao,devo partire tra meno di uan settimana per Puerto la Cruz.Escluse le capitali(e rispettando gli avvertimenti comuni) mi confermi che posso partire tranquilla senza quel carico d'ansia che tg e giornali trasmettono a chi sta per partire?

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social