Tour dei bacari a Venezia

Un nuovo modo di scoprire o riscoprire la città più affascinante del mondo

  • di steber
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 9
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Lo ammetto, sono un viaggiatore, una passione che mi ha portato in giro per il mondo ad ammirare luoghi insoliti, stravaganti e bizzarri che mi hanno emozionato, fatto sorridere, scioccato, fatto arrabbiare e a volte strappato una lacrima, ma Venezia è un luogo sublime, un matrimonio indissolubile, un amore eterno, in questo luogo incantato si respira magia.

Avevo avuto il piacere e l’onore si visitare questa città assopita sulla laguna una ventina di anni fa, da quel momento ho sempre pensato che Venezia fosse una città meravigliosa, questi due giorni passati a girovagare tra i sestrieri della Serenissima mi hanno riempito di vita, ora ho la certezza che Venezia è la città più bella del mondo. Prendiamo l’aereo (io compreso) per andare dall’altra parte del globo e a volte dimentichiamo di quanto sia stupendo il nostro paese, del resto tutti, a ragion veduta, ce lo invidiano. L’appuntamento con il gruppo di Avventure di un Giorno è davanti alla stazione di Venezia S. Lucia alle ore 11.00. Per partecipare ai viaggi di questo gruppo di amici "nuovi" e "vecchi" basta contattare gli organizzatori sulla omonima pagina facebook, l’adesione è completamente gratuita e non ci sono vincoli, se non quello di passare una vacanza in compagnia di amici.

Arrivo in anticipo e ho qualche minuto per visitare il tanto contestato ponte di Calatrava. Il ponte è carino e svolge al meglio la propria funzione ossia di permettere il passaggio dei turisti sul Canal Grande. Sono un amante delle realizzazioni dell’archistar in particolare della stazione alta velocità Mediopadana, ma probabilmente il costo sostenuto per la realizzazione di questo manufatto è stato eccessivo.

La nostra guida per un giorno è Alessandra, esperta conoscitrice degli angoli più nascosti ed unici del luogo. Infatti per raggiungere il nostro appartamento Green House prenotato con Airbnb ( 1 notte – 245 euro per 7 persone) vicino a campo Santo Stefano attraversiamo la parte sud di Venezia, mentre tutti i turisti percorrono la parte nord.

Ci immergiamo nei colori della città, dei sui campi, dei sui ponti, dei suoi canali, dei suoi rumori, dei suoi odori… camminiamo senza quasi parlare, il naso all’insù e lo sguardo mai sazio di nuove sensazioni. Durante il tragitto visitiamo chiese dalle imponenti facciate ed ammiriamo palazzi nobiliari con le tipiche finestre in stile orientaleggiante, non dimentichiamo che Venezia era la regina dei mari. Da ogni ponte che attraversiamo godiamo di scorci unici e situazioni particolari: una volta spunta tra i meravigliosi palazzi il campanile di S. Marco all’orizzonte, un’altra un gondoliere che rema e ci passa sotto con la pittoresca maglia a righe, un’altra ancora l’acqua che gorgheggia contro il muro delle case a lambirne la soglia, ballerini di tango che si esibiscono sulle banchine… ogni calle, campo o piazza ha le sue peculiarità e il suo gioiello raro. E soprattutto non ci sono auto! Nei canali secondari, più piccoli e raccolti, è possibile imbattersi in lunghe file… di gondole con a bordo turisti entusiasti che sorridono “ai colleghi” che li guardano invidiosi dai ponti (tour in gondola di 20 minuti, che non faremo, 80 euro).

Arriviamo a Campo Santo Stefano, la nostra host non è ancora arrivata, Lucia la contatta telefonicamente. Terminata la telefonata, la nostra capogruppo Lucia, ci informa che forse ci sono dei problemi di overbooking, ahi ahi… dormire sotto i ponti a Venezia è troppo umido! Dopo 10 minuti la proprietaria arriva a prenderci, tutto risolto, ci accompagna al nostro alloggio per la notte. La casa è a due passi dall’Accademia, in una posizione privilegiata e tranquilla, la proprietaria è gentile e simpatica, peccato per il pessimo stato degli arredi

  • 4800 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social