Partenza il 30/5/2015 · Ritorno il 2/6/2015
Viaggiatori: 2 · Spesa: Fino a 500 euro

Ponte del 2 giugno a Venezia...

di massimacii - pubblicato il

Approfittando del ponte del 2 giugno con ben 4 giorni a disposizione, decidiamo finalmente di andare a Venezia;

30 maggio

Partenza il sabato, ci muoviamo in treno, regionalone da Campiglia a Firenze poi freccia argento fino a Mestre dove abbiamo l’albergo: che spettacolo la freccia, silenzioso, velocissimo e wi-fi gratuito; arriviamo a Mestre, passeggiata fino all’Hotel Kappa a circa 3 km dalla stazione, posizione tranquilla a 50 mt dalla fermata del 2 per Venezia, zona con negozi e locali, la camera è spaziosa, pulita e il personale di reception eccezionale a dare consigli su cosa vedere, fare e come raggiungerlo. Costo x 3 notti 217 € compresa tassa di soggiorno. Ci sistemiamo e andiamo a prendere il 2 per Venezia:sempre pieno di gente, sarà la costante di tutta la vacanza, in 25 minuti siamo a Piazzale Roma. I pullman e i vaporetti sono puntualissimi, girano ogni 10 minuti e collegano bene tutta la laguna, per questo veramente niente da eccepire. Seguendo i consigli di Tripadvisor e il fatto che all’una e mezza la fame si fa sentire andiamo subito alla Hostaria Vecio Biavarol: prezzi bassissimi per dei cicchetti fantastici e un paio di ombre a testa, la simpatia del Puppa (il proprietario) e l’aperitivo su uno dei canali… fondamenta dei tolentini a pochi passi da Piazzale Roma: rifocillati partiamo per il nostro tour della città, seguiamo i cartelli gialli che ci guidano tra i vicoletti e i canali, 800mila foto ad ogni ponte, tantissima gente e un caldo umido esagerato che ci terrà compagnia per 4 giorni, arriviamo in Piazza San Marco e rimaniamo sbalorditi dalla bellezza della Basilica, del Palazzo Ducale, della piazza stessa, la vista sul Canal Grande e sull’isola di San Giorgio e la chiesa di Santa Maria della Salute, tutto bellissimo. La fila per la salita al campanile è la meno lunga e decidiamo per questa opzione, arrivati in cima la vista è ancora più bella: 8€ per l’ascensore ma la vista dall’alto ripaga appieno. Dopo una ventina di minuti scendiamo, facciamo tantissime foto lungo la riva degli schiavoni e torniamo indietro passando dal Ponte di Rialto che purtroppo è seminascosto da cartelloni per lavori in corso, che peccato; ce la prendiamo comoda passeggiando e perdendoci nei vicoli che è ora di rientrare a Mestre. A cena rimaniamo nei paraggi, in piazza Ferretto e troviamo posto alla pizzeria Garibaldi, 2 pizze gigantesche, birre e caffè 30 € circa.

Domenica 31 Maggio

Ci svegliamo presto, colazione in albergo, buona ed abbondante, e si riparte x Venezia. Giro diverso stavolta, passando da Cannaregio, la via pedonale più turistica e nettamente più brutta. Si ritorna in Piazza San Marco, il programma prevede la visita al Palazzo Ducale, purtroppo nn c’era disponibilità online di biglietti per itinerari segreti, ce lo confermano anche sul posto, la fila per la visita “normale” è lunghissima e decidiamo, vista la giornata spettacolare di girellare ancora. Vediamo il Teatro della Fenice, attraversiamo il Ponte dell’Accademia ed entriamo alle Gallerie dell’Accademia, 15€ a testa per vedere credo due terzi delle opere esposte per via di lavori di ristrutturazione: potevano scontare il prezzo, tra l’altro molto alto. Giro obbligatoriamente rapido ed andiamo a vedere la maestosa Chiesa di Santa Maria della Salute, dentro un po’ spoglia ma molto bella, fuori maestosa. Ah, per pranzo altri cicchetti all’osteria A Le Bande a 100 metri da Piazza San Marco, 8 cicchetti, vino e bruschetta a 33 € in 2. Dal momento che è l’ora dell’aperitivo risaliamo verso il terminal dei pullman e ci fermiamo di nuovo dal Vecio Biavarol:per spendere 20 € in 2 abbiamo dovuto prendere 2 taglieri misti, 2 ombre e uno spritz freschissimo, il numero 1 senza dubbio.

Lunedì 1 Giugno

È la giornata dedicata alle isole, e credo l’abbiano pensato anche tutti i turisti presenti a Venezia per via delle file lunghissime che abbiamo trovato. Abbonamento di 24 h 20€ dal Piazzale Roma il 4.2 per Fondamenta Nuove eppoi il 4.1 per Murano; Murano è carina ok, ma non ha molto da offrire... una giratina nei canali... abbiamo visto soffiare il vetro da un mastro vetraio. Poi pranzino veloce e aspettiamo il 12 (mi sembra) per Burano: fila interminabile… al 3° traghetto è il nostro turno. Burano è bellissima. I colori delle case lungo i canaletti, i ponti dolci, alcune aree verdi... qui ci stiamo più di 2 ore. Rientro in albergo, doccia e si ritorna a Venezia per cena, fermandoci in un locale turistico Gino’s Pizza. Mangiamo bene e spendiamo il giusto. Ci facciamo tutto il canal grande in traghetto con Venezia illuminata soffusamente, domani pomeriggio si ritorna a casa.

Martedì 2 Giugno

Colazione con calma, passeggiata e pranzo in Piazza Ferretto a Mestre, girelliamo nel centro città e poi andiamo in stazione: arrivederci Venezia.

Venezia è bellissima, consiglio di visitare per lo meno Burano e Murano, di lasciar perdere i cartelli gialli e di girellare senza meta, di mangiare nelle cicchetterie per spendere meno e gustare cucina tipica, muoversi in vaporetto solo dove necessario e, se quello che c’è fuori non vi basta, magari prenotate Itinerari Segreti che mi sa che merita proprio.

di massimacii - pubblicato il
Parole chiave: , , ,