Varsavia, città da scoprire

Long weekend nella bella capitale polacca. Cosa visitare e come muoversi

  • di _saretta_
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

PERNOTTO

Dream Hostel Warsaw (127 euro camera matrimoniale per 3 notti). La colazione non era inclusa nella tariffa della camera, ma è possibile farla proprio sotto l’ostello in uno dei tanti ‘Caffè nero’ o simili.

RAGGIUNGERE CENTRO CITTà DALL’AEROPORTO MODLIN

Dall’aeroporto Modlin si raggiunge il centro città con il Modlin Bus. Il bus si prende appena usciti fuori dall’aeroporto, il biglietto si può fare su internet oppure in loco: all’aeroporto presso il chioschetto prima dell’uscita; in Plac Defilad, sotto il Palazzo della cultura, direttamente prima di prendere il bus.

Da Plac Defilad è possibile arrivare direttamente alla città vecchia a piedi, con una passeggiata di 15 minuti circa, oppure con i bus. E’ possibile anche avvicinarsi al centro città con la metro. I biglietti (è possibile fare anche il biglietto da soli 20 minuti) per i mezzi pubblici si possono fare alle macchinette presenti vicino alle fermate metro/bus/tram oppure direttamente sopra il bus/tram.

DA VISITARE

- Palazzo della cultura. Salire fino al 30° piano per ammirare Varsavia dall’alto e rendersi conto della sua estensione.

- Museo dell’insurrezione (la domenica è gratuito). Un museo per appassionati di storia. Il percorso è molto lungo. Si può arrivare al museo prendendo la metro e scendendo alla fermata “Rondo Daszynskiego”, poi seguire le indicazioni.

- Museo Fryderyk Chopin (la domenica è gratuito). Non l’ho visitato, ma probabilmente è carino!

Città vecchia

- Chiesa di S. Anna e la torre accanto, salire per godere di un bel panorama sulla piazza del Castello.

- Castello reale (la domenica apre alle h. 11 ed è gratuito), interamente ricostruito dopo essere stato raso al suolo nella II Guerra mondiale. Si possono visitare le stanze del castello e i sotterranei, dove è illustrata la storia della ricostruzione.

- Cattedrale di S. Giovanni, sita proprio all’inizio della città vecchia. Vi si celebrano ancora importanti solennità nazionali. Al suo interno è presente, in particolare, il crocifisso Baryczka, noto per essere stato realizzato con veri capelli umani.

- Piazza del mercato della città vecchia con al centro la statua della Sirenetta.

- Il Barbacane, porta verso la città nuova.

- Mura antiche. Possono essere percorse per un breve tratto.

Città nuova

Dal Barbacane, Ulica Freta è un’arteria che porta verso la città nuova. La strada è piena di locali in cui mangiare cibi tipici polacchi.

- Piazza del mercato della città nuova.

- Monumento all’insurrezione di Varsavia del 1944.

- Cattedrale dell’esercito polacco (sita di fronte al Monumento all’insurrezione).

Sulla Via Reale

- Palazzo presidenziale.

- Monumento a Copernico.

- Parco Lazienkie.

- Palazzo Wilanow.

La Via Reale collega la piazza del Castello fino al Palazzo Wilanow. La via viene percorsa interamente dai bus 180 e 116, utili soprattutto per arrivare al Parco Lazienkie e al Palazzo Wilanow. Vale la pena percorrere tutta la Via fino al Parco Lazienkie e vedere i numerosi palazzi che si affacciano sulla strada. Al ritorno conviene prendere il bus.

  • 6058 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social