I love Spagna: Valencia 2018

Ancora in giro per la Spagna, Paese che ogni volta che torno a visitare mi affascina sempre di più

  • di Peppesparacino
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ormai è ufficiale: la Spagna è il mio secondo Paese! Sì, me ne convinco sempre più. Questa volta realizzo il desiderio di vedere Valencia, la terza città Spagnola. Per mia grande fortuna mia moglie Laura e mia figlia Serena condividono questa mia passione per questa terra ... dai, si parte!

Con il consueto anticipo, in gennaio, dopo un monitoraggio di un paio di settimane, un giorno in cui i prezzi si erano abbassati di circa 20€ a persona rispetto alla media, compro i biglietti per il periodo 26/30 giugno con volo Ryanair diretto da Palermo: totale per 3 compreso acquisto posto assegnato e imbarco prioritario 240€. Nei giorni seguenti comincio a studiare la città e individuo un hotel che risponda alle mie esigenze: la colazione compresa, aria condizionata, mini frigo, servito bene dai mezzi pubblici e recensioni da 8 punti a salire. Ed ecco che il 26 Giugno è arrivato e alle 18,20 si parte per la Spagna: Valencia.

Arriviamo leggermente in ritardo e Dall’aeroporto stesso (che figata!) prendiamo la metro linea 3 rossa (c’è anche la linea 5, secondo dove dovete andare) ma fate attenzione perché sulla stessa linea ci sono 2 diversi capolinea in quanto ad un certo punto la linea si sdoppia. Prima però compriamo un abbonamento che ci costa 20 € e praticamente ogni volta che viene usato, secondo il costo del biglietto - che può variare in base se siete nella zona A B o C- viene scalato dal credito. Fate un po’ 2 conti ...(qui il sito ufficiale per i servizi trasporti pubblici - http://www.guida-valencia.com/muoversi.html) io l’ho usato per andare e venire dall’aeroporto e per A/R dal mare e mi sono avanzati 4€. La Metro è poco popolata e abbastanza pulita.

Noi, dopo una ventina di minuti scarsi e una quindicina di fermate, siamo scesi presso Benimaclet, che rimane proprio a una decina di metri dell’hotel Olympia Universidades ( Doctor Vicent Zaragoza, 13, Valencia, 46020) Che è ubicato a una decina di metri dall’uscita della stazione metro e a circa 15 minuti a piedi dal centro. L’hotel è in stile moderno e molto semplice. All’ingresso, prima della reception, subito si trova la sala colazione e in fondo il bar. Parlano italiano così come avevo letto su Booking.com. Salendo in camera, prima ho avuto un sussulto per la moquette nel corridoio, pure un po’ consunta, ma entrando in stanza scopro piacevolmente che qui c’è un bellissimo parquet nuovo, evviva! Io odio la moquette! D’estate poi ... pericolo scampato! la camera è un po’ strettina per essere una tripla, ma per il resto ha tutto ciò che renderà confortevole il nostro soggiorno: mini frigo, aria condizionata, tv bella grande con i canali italiani, è molto pulito e silenzioso! Esperienza più che positiva. Io per 4 notti in una tripla con una più che buona colazione compresa ho pagato 420€...ritengo sia un buon rapporto qualità/prezzo. Considerare pure che a 5 metri fuori la porta ci sono fermate metro-tram-bus che vi portano ovunque vogliate andare… Segnatevelo http://www.booking.com/Share-J7bW0e.

Possiamo velocemente le borse e, poiché sono già quasi le 22, andiamo subito a cercare qualcosa da mettere sotto i denti. Ci mettiamo davvero poco, perché proprio la porta accanto l’hotel è l’ingresso di “100 montadidos”, che noi avevamo già apprezzato a Siviglia un paio di anni fa, non esitiamo e per il nostro primo pasto Valenciano ci accomodiamo qui: niente di più pratico, veloce e, perché no? Economico. Finita la cena, risaliamo in camera, sistemiamo un po’ le borse e andiamo a dormire

  • 17821 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social