Vigilia di Capodanno al caldo di Valencia

Dalla piovosa Bergamo al caldo della città spagnola

  • di paris15
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Domenica 27 Dicembre 2015

Partenza di prima mattina dall’aeroporto di Orio al Serio, belli carichi atterriamo alle 9.00 all’aeroporto di Valencia e ci dirigiamo con il pullman nel centro della città. Arriviamo in Plaza de Toros, esattamente davanti alla fermata della Metro Xàtiva. Grazie al navigatore troviamo il nostro hotel (Senator Parque Central, molto bello ma un po’ scomodo per spostarsi a piedi), facciamo il check-in, lasciamo in stanza le valigie e ripartiamo subito. Torniamo in plaza de Toros, dove ci sono le vie piene di ristorantini, ed essendo le 13.00 ci fermiamo per il primo giro di paella al ristorante Le Rollerie (buonissima e con un buon prezzo). Prendiamo la Metro a Xàtiva e scendiamo alla fermata Nou d'Octubre e dopo una breve passeggiata siamo arrivati al famosissimo Bioparc. Abbiamo passato 3 ore tra animali di tutti i tipi, peccato che alle 17.00 abbiamo iniziato a riportare gli animali nelle loro “case” quando il parco in realtà chiudeva alle 18.00. Vabbè… senza vedere ne giraffe ne iene, ce ne torniamo in hotel. Doccia e ripartiamo per il centro per cenare ancora in uno dei localini nelle vie centrali. Foto con la pista di pattinaggio in Plaça de l'Ajuntament e si torna stanchi ma entusiasti in hotel per una bella dormita.

Lunedì 28 Dicembre 2015

Ci alziamo di buon’ora e ci incamminiamo verso Plaza de Toros per fermarci in un bar a fare colazione. Prendiamo il bus 95 Castelló - Estació Nord vicino a Xàtiva e ci dirigiamo verso il famosissimo complesso Ciudad de las Artes y las Ciencias (fermata bus 95 Montolivet - Pere Aleixandre), dove avevamo già comprato il biglietto con lo sconto in internet. Dopo le doverose 10000 foto allo spettacolo che ci si presenta davanti, decidiamo di vedere lo spettacolo delle 11.00 all’Hemisfèric. Finito il film in 3D entriamo per vedere Museo de las Ciencias Príncipe Felipe, anche se però è stato abbastanza deludente. Pranziamo al bar che si trova proprio accanto alle piscine davanti alla città della scienza. Altre foto con il sole e poi si va a visitare l’Oceanogràfic. Dopo foche, pinguini, squali, il famoso tunnel circondato da una miriade di pesci e lo spettacolo dei delfini, ce ne torniamo verso il centro, aperitivo, doccia in hotel e per la cena ci siamo fermati al restaurante San Miguel, che si trova nel nord della città, molto carino e paella molto buona. Essendo li vicini ci siamo fermati al Café Bolsería, un locale molto carino e pieno di gente.

Martedì 29 Dicembre 2015

Dopo la solita colazione nel centro di Valencia, visitiamo la Town Hall e l’interno Ayuntamiento de València, ci perdiamo un po’ nelle vie super affollate del centro ed arriviamo alla Plaza de la Reina e visitiamo la cattedrale di Valencia, Plaza de la Virgen e ci spostiamo fino alla Porta de Serrans. Pranzo in una delle vie del centro e poi ci spostiamo all’Institut Valencià d'Art Modern (molto deludente in questo periodo dell’anno, magari in un altro mese dell’anno siete più fortunati di noi) e visto che eravamo nelle vicinanze abbiamo visitato molto velocemente il Jardí Botànic (ovviamente molto spento visto che eravamo a dicembre). Aperitivo e poi abbiamo cenato in un locale con la paella più buona di Valencia “escuela de arroces y paellas”. Consigliatissimo. Ritorno in hotel e pronti per una bella dormita.

Mercoledì 30 Dicembre 2015

Visti i 25 gradi e il sole, decidiamo di noleggiare le biciclette (8 euro per tutto il giorno, chiusura negozio ore 18.00) e di esplorare il parco di Turia per poi raggiungere il mare e la Malvarrosa BeachPranzo in uno dei mille ristoranti sul lungomare, relax in spiaggia e verso le 16.00 ritorno in negozio. Dopo una pedalata di 6 km, ci meritiamo del sano shopping. Come ultima cena a Valencia, decidiamo di fermarci in un ristorantino sempre colmo di gente dove fanno un panino con calamari fritti e salsa allyoli con patas bravas che sono la fine del mondo. Unica pecca che si fa a gara a chi trova un tavolino libero. Si torna in hotel, doccia e si dorme.

Giovedì 31 Dicembre 2015

Sveglia ore 6.00 per riuscire a prendere il treno che ci porta ad Alicante, dove abbiamo l’aereo di ritorno per Bergamo. Arrivati alle 8.00 ci dirigiamo verso il castello di Alicante, cerchiamo l’ascensore per salire sulla collinetta ma la troviamo chiusa essendo il 31 dicembre. Allora ci accontentiamo di un’altra mattinata in spiaggia a 26°. Ore 14.00 purtroppo diciamo addio al caldo e voliamo nella fredda e piovosa Bergamo.

  • 1043 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social