A zonzo per Valencia

Una piacevole sorpresa

  • di antonella1965
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Valencia 28/01 31/01/2015

Tra le grandi città spagnole Valencia ci mancava. Ne siamo rimasti piacevolmente sorpresi.

Partiamo da Bergamo con volo Rayanair, 90€ a/r in due, prenotato un paio di mesi prima... in perfetto orario e alle 10.40 atterriamo sul suolo spagnolo. Il tempo è bello e ci sono 17 gradi, fuori dal terminal per raggiungere il centro optiamo per il bus 150, biglietto 1,45 €. Fa capolinea abbastanza vicino al nostro hotel, abbiamo prenotato all'Hotel Mediterraneo un tre stelle, 198€ tre notti la doppia con colazione. L'Hotel è un po' datato, ma pulito, camere nella media con servizi privati, una più che buona colazione a buffet dolce e salata, ma soprattutto è in posizione strategica per girare il centro a piedi e a due passi proprio da placa dell'Ayuntamiento, dove passano tantissimi bus. Siamo in hotel verso mezzogiorno, ci danno subito la camera, quindi sistemiamo i bagagli e via verso il centro alla scoperta della città. Raggiungiamo il Mercado Central, entriamo e siamo avvolti dall'atmosfera spagnola con profumi e colori di verdura frutta spezie, carne, pesce, e qui ci prendiamo le patatine buonissime e dei mandarini... per il pranzo ci fermiamo in uno dei tanti bar proprio fuori dal mercato, El troncito del medio prendiamo due buonissimi bocadillos con maiale e patate una coca e un acqua per 9€.

Passeggiamo fino alla cattedrale, vista la bella giornata saliamo sul Miguelete, da qui c'è una vista mozzafiato sulla città, da non perdere (ingresso 2€) una volta scesi proseguiamo la visita della cattedrale (ingresso 5€ compresa l'audio guida) molto interessante e bella, e vediamo anche la cappella del Sacro Calice. Usciamo e pochi passi siamo in placa de la Virgin, bella piazza alle spalle della basilica, da qui raggiungiamo fino alla Torre di Serranos, e vediamo per la prima volta un pezzetto del grande parco che attraversa la città come un grande fiume....anche perché è proprio il letto del fiume Tauria che è stato deviato, creando così sul suo corso un susseguirsi di parchi giochi per bambini, palestre all'aperto, campi dal calcetto, tennis, pallavolo e piste ciclabili....quando vuole l'uomo è geniale!! Tutta la città è visitabile con la bici, se ne trovano ovunque e soprattutto ci sono piste ciclabili! Torniamo verso l'Hotel, ma prima passiamo da Placa de Ayuntamiento dove c'è un info point e in un edicola acquistiamo l'abbonamento per i mezzi pubblici per tre giorni (9.70€ uno). Direi che come prima mezza giornata può bastare, rientriamo per sistemarci e prepararci per la cena. Visto che in Spagna si cena tardi prendiamo il bus 35 e andiamo a vedere di sera la Città delle arti e della scienza, facciamo un giretto e sempre con lo stesso bus torniamo verso in centro, per la cena ci fermiamo a La Bodego de la Saraieta, due antipasti, due paella (niente di eccezionale) 2 sangria e acqua 49€, non male ma troveremo di meglio.......due passi e poi nanna!

29/01

Oggi dopo colazione puntiamo alla visita dell'Oceanografico, l'acquario più grande d'Europa. Quindi sempre con il bus 35 arriviamo puntuali all'apertura e siamo tra i primi. Comunque non c'è molta gente, ingresso 59.50€ in due, ma vi assicuro che ne vale davvero la pena. Tra visita e spettacolo dei delfini calcolate più di tre ore. Per pranzo oggi 100 montaditos! Catena famosa per i suoi piccoli e gustosi panini, tutti economici e buonissimi! Quindi prendiamo il bus 35 e torniamo verso il centro, ma scendiamo a Puente de la mar, da qui passiamo al Mercado di Colon, che però ora ospita solo bar e locali molto belli dove mangiare. Prendiamo la metro e scendiamo vicino al 100 montaditos. Dopo aver pranzato facciamo un giro alla Stazione e Placa de Toros che però non è visitabile, allora prendiamo un bus che ci porta vicino alla Lonya de la seda e la visitiamo (2€ ingresso). Ne vale veramente la pena, è veramente ben tenuta. Da qui con il bus 81 raggiungiamo l'altra torre quella di Quart. Cambiamo bus, prendiamo il 5 che è circolare, tutto intorno alla città vecchia. Scendiamo alla torre di Serranos e da qui a piedi attraverso il centro, passiamo anche da Placa Redonda, ma quasi tutti i negozietti sono chiusi. Raggiungiamo la zona dell'hotel e ci fermiamo in un bel posticino per un the, La Rollerie -c.le Ribera Esquina. In tutta la città comunque c'è l'imbarazzo della scelta tra locali, bar, ristoranti. Prima di rientrare facciamo due passi in zona per vedere se c'è qualche locale che ci attrae per la cena e... infatti, dopo esserci riposati e sistemati proviamo il Palacio de la Bellota - c.le Mossent Femades 7, locale veramente caratteristico, personale gentile. Prendiamo due menù da 25€ che comprendono degli antipasti e la paella de marcisco, fuori acqua e sangria tot, 57€. Paella migliore della prima sera, consigliamo

  • 7313 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social