A spasso per la Val d'Orcia

In fuga dalla città per un giro tra Montepulciano, Pienza, San Quirico

  • di hummin
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Quando ho deciso di scrivere questo diario di viaggio mi sono reso conto che non l’ho fatto tanto per dare informazioni pratiche o indicazioni precise ai viaggiatori, ma per comunicare le sensazioni provate nel visitare la splendida Val d’Orcia. Ritorno qui con la mia compagna per la seconda volta a distanza di quasi tre anni dalla prima esperienza, e come allora scegliamo per i 3 giorni in cui ci fermeremo in zona di eleggere come base Pienza. C’è una ragione pratica dietro alla scelta di questa località (oltre alla bellezza del borgo), è posizionata infatti in maniera strategica, con pochi minuti di auto si può arrivare dappertutto senza troppa fatica.

Arriviamo a Pienza verso l’ora di pranzo del 16 ottobre dopo essere partiti con tutta calma da La Spezia dove viviamo, per fortuna il viaggio si rivela tranquillo fatta eccezione per un piccolo ingorgo in autostrada poco dopo Arezzo causato dai soliti, eterni cantieri. L’albergo dove alloggiamo è lo stesso della prima esperienza, mi permetto di suggerirlo per il rapporto qualità/prezzo e la posizione. Si chiama Piccolo hotel La Valle e si trova pochi metri fuori Pienza lungo le antiche mura, ha un parcheggio privato e vi permette a piedi di raggiungere il centro del borgo, casomai non aveste voglia di spostarvi. E’ quello che facciamo noi, lasciati i bagagli decidiamo di pranzare proprio a Pienza scegliendo un ristorante che già ci aveva colpito in passato cioè la Buca di Enea. Il nome rispecchia le dimensioni del locale, è molto piccolo quindi consiglio sempre la prenotazione, si tratta di una bruschetteria quindi se volete sperimentare fiorentine o altri piatti particolari suggerisco di orientarvi altrove, ma se una crepe, una bruschetta o una ribollita fatta a regola d’arte possono bastarvi allora siete nel posto giusto. Il lato positivo di questi pochi giorni di vacanza sono la serenità con cui vengono affrontati, serenità infatti è l’unica parola che mi viene in mente guidando fra queste splendide colline illuminate dal sole dove la fretta non è di casa. Fatti due passi nel centro di Pienza e scattate le immancabili fotografie ci si riposa un po’ per poi ripartire nel tardo pomeriggio alla volta di Montepulciano dove ci fermeremo per cena.

Ci sono circa 12 kilometri fra le due località quindi in auto ci si impiega davvero poco, come spesso accade da queste parti il centro è ZTL quindi la macchina va lasciata in uno dei tanti parcheggi che si trovano lungo le mura della città e che di solito sono gratuiti dopo le 20. Il piccolo difetto di Montepulciano (se così lo si può definire) è che è completamente in salita, bisogna scarpinare un po’ per arrivare alla piazza principale ma ne vale davvero la pena. Intanto potrete fermarvi nelle varie cantine ed enoteche che propongono vendita diretta o degustazioni dei vini locali, oppure fermarvi per un dolce ed un caffè al mitico Caffè Poliziano. Noi arriviamo nel tardo pomeriggio e visto il periodo dell’anno in giro c’è poca gente, all’imbrunire il centro assume un’atmosfera ancora più affascinante, l’unico rammarico è che la piazza dove si trova il duomo e che si raggiunge dopo una discreta camminata in salita non sia ben illuminata. Per la cena scegliamo la Bottega del Nobile, ristorante molto intimo, perfetto per una coppia e naturalmente per chi voglia degustare dell’ottimo vino.

Il giorno successivo (17 ottobre) dedichiamo la mattinata alla visita delle vicine località della Val d’Orcia, in pochi minuti si arriva a San Quirico, giro per il centro con foto di rito (mi raccomando la visita al cinquecentesco giardino leonino e al giardino delle rose) e ci spostiamo verso Castiglione e Rocca d’Orcia

  • 25381 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social