Budapest: la rinascita

Io, mia moglie e 4 amici siamo partiti in direzione Budapest approfittando di una favolosa offerta. Io, amante dei voli low cost, ho approfittato di una offerta incredibile della SkyEurope. Prenotato ad ottobre 2005: la bellezza di 23 euro A/R ...

  • di fabiolaudati
    pubblicato il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Io, mia moglie e 4 amici siamo partiti in direzione Budapest approfittando di una favolosa offerta. Io, amante dei voli low cost, ho approfittato di una offerta incredibile della SkyEurope. Prenotato ad ottobre 2005: la bellezza di 23 euro A/R tasse comprese a persona. SI, avete capito bene: 23 euro! come si fa a dire di no???? L’albergo dopo meticolosa offerta, l’ho trovato sempre tramite internet direttamente dal sito dell’hotel che aveva la quotazione migliore: Domina Inn Fiesta 4* stelle. In realtà un buon 3* sup. A 70 euro a notte la camera doppia inclusa la prima colazione.

Prima di iniziare il racconto voglio ringraziare tanti di voi che mi hanno dato informazioni davvero importanti e in modo particolare Erika, una ragazza ungherese conosciuta tramite qualcuno di voi, gentilissima e disponibilissima che ha saputo elegantemente e con molta pazienza darmi tutte le informazioni di cui si ha bisogno. Con lei è nato subito un bel rapporto epistolare. Mi dispiace che non fosse a Budapest quando noi siamo stati li ma spero che mi rifarò quando verrà dalle mie parti a giugno. Erika, ti ringrazio davvero molto! Lo farò ovviamente e dettagliatamente tramite mail.  Atterriamo a Budapest in perfettissimo orario giovedì... Freddo intenso, un po’ di neve intorno. Cambiamo qualche euro all’aeroporto giusto per prendere un taxi. Allora innanzitutto non cambiate tanto all’aeroporto: il cambio è a dir poco osceno. Ad ogni buon conto sostanzialmente avete due comode (vi portano entrambi in albergo) possibilità per arrivare in centro: taxi o minibus collettivo. Se siete da soli, conviene prenotarsi il minibus collettivo che costa intorno ai 8/9 euro sola andata. Ma se siete 2 o più conviene fare così: telefonate ad una qualunque compagnia di taxi e trattate sul prezzo, oppure trattate con i taxi (mi raccomando solo i legali) che sono fuori l’aeroporto. Tra l’altro c’è un addetto all’aeroporto (lo riconoscerete) che sta all’esterno proprio per trovarvi un taxi. Comunque il prezzo a taxi è di circa 4000 HUF cioè 16 euro. (1 euro = circa 250 HUF).

Bene una volta arrivati in albergo e sbrigate tutte le formalità, e ovviamente fatta una bella doccia, decidiamo di scendere per un primo sondaggio della città. Piovigginava era buio e faceva freddo e fatto sta, forse anche perché non c’era nessuno per strada, il primo impatto con la città non era stato dei migliori. Andiamo a mangiare in un bellissimo ristorante nei pressi dell’hotel: la cucina magiara non è eccellente, ma si mangiano cose interessanti e comunque di buon sapore. All’uscita: a nanna.

VENERDI’: dopo abbondante, da classici italiani, colazione all’hotel, scendiamo. Oggi la giornata è dedicata a Pest situata sul lato dx del Danubio. Le previsioni viste il giorno prima portavano bruttissimo tempo: ed in effetti era tutto coperto. Ma non c’erano nuvoloni, tant’è vero che non ha mai piovuto! E questo era la cosa fondamentale. A piedi (siamo nei pressi di deak tèr) decidiamo di andare a visitare la basilica di S.Stefano: molto bella da fuori ma ancor + bella da dentro. Ancora a piedi ci incamminiamo lungo il Viale Andrassy: abbiamo visto il teatro dell’Opera, abbiamo rifatto colazione con dolci da Muvesz (viale andrassy n. 29), Poi siamo arrivati ancora a piedi a Piazza Oktogon (carina) dove abbiamo fatto l’abbonamento giornaliero per la metro (costo meno di 5 euro) e preso la metro Foldalatti (a Budapest ci sono soltanto tre linee) che è davvero carinissima ed originale: è la seconda metro + vecchia d’Europa; ancora in legno, davvero molto bella. Siamo scesi alla stazione di Hosok Tèr. La piazza è molto bella anche se per certi versi tende un po’ a ricordare il comunismo. Alle spalle di hosok tèr (piazza degli eroi) c’è il parco cittadino (non vi scrivo e manco mi ricordo il nome indecifrabile): molto bello e curato. Al suo interno vi è un castello bellissimo, da vedere assolutamente, che si trova sopra un laghetto (che adesso era ghiacciato). Foto di rito. Ancora le terme Szechzeny (sicuramente ho scritto male) che sono quelle cittadine: purtroppo per mancanza di tempo non abbiamo potuto provarle. Comunque i costi sono assai contenuti. Ancora c’è uno zoo che si trova proprio a fianco di queste. Camminata sfiancante per il parco che è molto grande

  • 1319 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social