Budapest, info e diario

Ciao a tutti i TPC, il nostro viaggio estivo si è svolto tra Praga, Budapest e Vienna. Qui daremo qualche info su Budapest mentre nei siti delle relative nazioni potrete trovare i racconti su Praga e Vienna (con lo stesso ...

  • di dangio51
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
 

Ciao a tutti i TPC, il nostro viaggio estivo si è svolto tra Praga, Budapest e Vienna. Qui daremo qualche info su Budapest mentre nei siti delle relative nazioni potrete trovare i racconti su Praga e Vienna (con lo stesso tipo di titolo). Eravamo io, mia moglie Marina ed un’altra coppia di amici Mauro e Patrizia, straordinari compagni di viaggio e vacanza. In arrivo da Praga con un treno moderno, ma che a causa del guasto al condizionatore e delle due ore di sosta a 3 km da Budapest, ci ha un po’ complicato l’inizio della ns permanenza in Ungheria. Arrivati comunque alla stazione centrale alle 20,30 del 29 luglio, ci procuriamo la moneta locale tramite il bancomat e scegliamo di raggiungere l’hotel Bara in taxi. Parentesi tragicomica, infatti, fuori dalla stazione ed in tutta la città, vi sono molti taxi con la sola “scritta e lucina sul tetto” ma senza riferimenti telefonici sulle portiere relative alle compagnie ufficiali. Dopo un estenuante “trattativa” con uno di questi abusivi, riusciamo a risalire al numero telefonico di una delle compagnie, che con taxi regolare e puntuale ci porta all’albergo con un ottavo della spesa richiesta dagli altri! Quindi molta attenzione e contrattate fino allo spasimo per sapere prima la spesa della corsa. Data l’ora tarda, cerchiamo un ristorante nei pressi del ns hotel. La scelta cade (casualmente) sul ristorante del limitrofo Hotel Charles; ottima cena in ambiente chic ad un prezzo assolutamente onesto. Al mattino, fatto il punto sulla cartina, ci avviamo alla vicina Cittadella, parco sulla città con statue ed obelischi. Discesa all’albergo Gellert ed info sulle omonime terme. Attraversiamo il Danubio (enorme) per una visita al Mercato Coperto (Fovam Ter). Panino e birra nella centrale Vaci Utca. Passeggiata per il centro e visita a Piazza degli Eroi. Rientro veloce in hotel e cena da Paprika, in un caratteristico locale con ottima cena a prezzo onesto. Il mattino seguente, muniti di biglietto valido tre giorni per i trasporti pubblici a 13 €, ci dirigiamo al Palazzo Reale, che domina la città. Dopo i relativi giardini, visitiamo la Chiesa di S.Stefano ed il Bastione dei Pescatori. Tutto molto bello e panoramico, quindi discesa al Danubio, attraversato il quale sul Ponte delle Catene giungiamo alla chiesa di Matyas. Spuntino veloce a base di gelati e dolci da Gerbeaud. Stiamo leggeri perché al pomeriggio riattraversiamo il Danubio e ci “tuffiamo” nelle Terme Gellert, antiche terme dell’epoca romana, con vasche coperte ed all’aperto, con idromassaggio, onde artificiali e temperature fino a 40° C. Alle 19,30 ci attende il battello per il giro serale sul Danubio. Bellissimo vedere dal fiume i palazzi illuminati, il tutto allietato da musica internazionale e locale dal vivo. Attraccati alle 21, cena dal vicino “Fatal”, locale tipico, di ottima qualità e con porzioni gigantesche! L’indomani visita alla bellissima isola di Margit, un parco di circa tre km sul Danubio. Bella la fontana con i getti a tempo di musica, il piccolo zoo, le immancabili terme ed i giardini a dir poco incantevoli e curatissimi. Tentativo fallito di visita alla sinagoga più grande d’Europa, in quanto alle 16 era già chiusa. Consueto rientro in hotel e ripartenza per la cena al Szent Jupat, dove in un accogliente e tipico ambiente consumiamo un’ottima cena a base di specialità locali. La mattina seguente, sveglia presto per raggiungere la banchina da dove alle 8,30, l’aliscafo ci porta a Vienna, con un originale viaggio in una cornice molto suggestiva. Considerazioni finali: anche Budapest è una bella città, accogliente e pulita con buona rete di trasporti, dove si mangia con circa 13-15 €. Brevi segnalazioni: ribadisco l’attenzione ai viaggi in taxi, la convenienza a prelevare la moneta locale dai bancomat. Questo è il racconto della ns esperienza, una breve traccia, a voi l’occasione per scoprire altre meraviglie di questa affascinante capitale, buon viaggio

Danilo

  • 952 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. dritangremi
    , 5/3/2011 09:06
    ho sentito parlare dei <a href="http://www.dentistiinalbania.com/1/dicono_di_noi_1529244.html">dentisti in ungheria</a>. Mi sapete indicare qualcuno?

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social