Capodanno 2008 a Budapest

Finalmente sono arrivate le vacanze invernali e il momento di partire per una nuova avventura. Quest’anno la capitale scelta è Budapest. Il mezzo per arrivarci è la mia mitica auto che ormai mi accompagna ovunque (visto che qualcuno ha un ...

  • di serenet80
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Finalmente sono arrivate le vacanze invernali e il momento di partire per una nuova avventura. Quest’anno la capitale scelta è Budapest. Il mezzo per arrivarci è la mia mitica auto che ormai mi accompagna ovunque (visto che qualcuno ha un intolleranza verso l’aereo) e siamo in due, io e Mattia. 1° GIORNO, 28/12/07 Partenza con estrema calma da Ferrara alle 11.00; dopo aver attraversato il paesaggio sloveno completamente innevato decidiamo di fare una tappa per spezzare il viaggio a Zagreb (Croazia). La capitale si presenta fredda e grigia in periferia, troviamo poi una pensione semplice ma pulita che ci da una stanza (50€ in due,via Boticev) a poche fermate dal centro storico (tram 6).

Dopo aver appoggiato le valige andiamo a fare una passeggiata, attraversiamo alcuni viali con palazzi eleganti e molto alti, arriviamo nella piazza principale Josipa Jelacica, in questo periodo addobbata e circondata di bancarelle natalizie, proseguiamo verso una via commerciale piena di negozi e arriviamo alla famosa Cattedrale dell’assunzione con presepio vivente li vicino (un po’ triste con gli animali legati al freddo e in gabbia li davanti). Affamati andiamo alla ricerca di un ristorantino e capitiamo in una via molto animata con tantissimi locali, pub e birrerie alternati inspiegabilmente a negozi di scarpe! Comunque ci facciamo attrarre dal “Panino Restaurant”, un locale che mi è rimasto impresso per l’attenzione ai colori nella cucina e nell’arredamento (40 € in due, buono ma niente di speciale). 2° GIORNO, 29/12 Dopo 4 ore di strada finalmente arriviamo a Budapest, hotel Hilton 5* nella zona Castello, favoloso!!!Abbiamo trovato un’offerta (su www.Bookings.Com a 444 € per 4 notti in due colazione inclusa) e si trova proprio nella zona monumentale più bella e più storica di Budapest. Vista dalla camera direttamente sulla Chiesa di San Mattia! Suggerimenti: CAMBIO: conviene cambiare negli uffici CHANGE della città (100€ per 24.800 HUF in via Petofi, fermata Ferenciek). Io avevo cambiato qualcosa all’autogrill l’ultimo vicino al confine ma non vale la pena (100€ per 22.000 HUF). Nel pomeriggio acquistiamo la Budapest card (7600 HUF un po’ cara ma da accesso gratuito a tutti i trasporti e a vari musei, fatela negli uffici del turismo che è più conveniente) facciamo una passeggiata a Pest dall’altra parte del Danubio, poi arriviamo alla fashion street, cci sono negozi di abbigliamento, scarpe e accessori.

Cena alla Birreria Ristorante Kaltenberg (fermata metro Ferenc korut), ve la consiglio, tradizionale ungherese, economica con musica dal vivo, cena a con zuppa di cipolle e zuppa ungherese di pesce e pollo con patate, birra e acqua (10 € a testa) 3°GIORNO, 30/12 Colazione abbondante in hotel poi pronti per la passeggiata al Castello di Buda. La vista del Danubio dal castello di Buda è spettacolare, siamo passati lungo il Bastione dei Pescatori, Palazzo Reale e dintorni e abbiamo visitato la Galleria Nazionale Ungherese (niente di particolare ma avevamo bisogno di scaldarci), siamo poi arrivati in piazza Disz e siamo scesi a vedere i labirinti del Castello, un sistema di grotte e corridoi anche bui molto particolari (1200 HUF con carta Budapest). Nel pomeriggio con la metro siamo arrivati al Bosco della Città (fermata Hosok), ci godiamo la vista della Piazza degli eroi o Monumento del millennio, poi vediamo un laghetto con le papere, un pattinatoio artificiale ghiacciato, uno sguardo alle terme Szechenyi, lo zoo e il Circo e l’orto botanico. In questa zona c’è anche il ristornate Gundel, uno dei più famosi del paese. Ci fermiamo al Cafè Mozart a bere un te caldo e una fetta di sacher (catena di bar già provata in austria, buona) Torniamo a piedi lungo il grande viale Andrassy, dove vediamo anche l’Opera (vi suggerisco di prenotare con anticipo se volete vedere uno spettacolo, in questo periodo era sold out)

  • 742 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social