Bella Budapest

Buongiorno cari lettori e internauti di “turisti per caso”. Mi presento: sono Giuseppe e scrivo da Roma. E’ la prima volta che scrivo su questo sito anche se sono un assiduo lettore e raccoglitore di notizie utili prima di andare ...

  • di samuel19
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Buongiorno cari lettori e internauti di “turisti per caso”.

Mi presento: sono Giuseppe e scrivo da Roma.

E’ la prima volta che scrivo su questo sito anche se sono un assiduo lettore e raccoglitore di notizie utili prima di andare in vacanza. Mi sono servito di questo sito per il mio viaggio a Madrid e a Sharm el sheik e devo dire che grazie alle “dritte” degli altri viaggiatori mi son trovato bene.

Dal 31 ottobre al 4 novembre mi sono recato a Budapest in compagnia di mia moglie benedetta e di due amiche: mara e barbara.

Forse sconvolgerò un po’ quelli che sono stati i giudizi su questa città, ma è giusto anche evidenziare non solo i pregi.

Per carità, ci siamo trovati bene (quattro giorni sono più che sufficienti per visitare quanto di importante) ma alcune cose sono da rivedere... Partiamo il 31 ottobre da Fiumicino con la Wizz Air ( il volo dal 28 non decolla più da Ciampino) alle ore 8.15 circa e dopo circa 90 min. Atterriamo nel piccolo aeroporto di Budapest. Costo del volo a/r 107,00 euro (prenotando circa 1 mese e mezzo prima dato il ponte festivo).

Dato che eravamo in quattro, abbiamo deciso di fruire del servizio Zona Taxi (appena si esce dall’aeroporto, sulla dx c’è un banco per la prenotazione) che permette di giungere direttamente all’albergo prescelto, prezzo 20,00 €.

Non cambiate assolutamente gli € in fiorini (UHF) in aeroporto. Il cambio è 1€ = 256 UHF ma solamente al nostro albergo siamo riusciti a cambiare un importo che si avvicina: 250.

In tutti gli uffici cambi della capitale ungherese il cambio era di 246, all’aeroporto addirittura 219 per un euro.

Noi abbiamo pernottato all’Hotel Charles. Si trova a Buda, vicino il castello omonimo.

Dopo aver letto varie recensioni su diversi siti, mi son convinto di questo e la scelta non è stata sbagliata. 215 € per 2 persone per 4 notti con I colazione inclusa molto abbondante. È vero che si affaccia sulla strada ma le camere son ben insonorizzate. Composta da camera da letto, bagno senza bidet, cucinino diviso dalla zona notte che permette, se si vuole, di cucinarsi qualcosa. Il minifrigo è sempre pieno e i prezzi delle varie consumazioni sono disponibili su un listino posto sopra di esso. Tv in camere che permette addirittura di vedere Rai 1.

La comodità di questo hotel, oltretutto stava nel fatto del cambio favorevole, che gli impiegati parlavano anche italiano, si vendevano i biglietti degli autobus e la fermata stava a 3 metri dalla porta di accesso all’albergo.

Con i mezzi di trasporto ci si muove benissimo e in poco tempo!! Acquistate solo nelle stazioni metro (ci sono 3 linee mentre a Roma ancora ce ne stanno 2...) l’abbonamento per 3 gg. Che costa 3100 UHF (circa 12 euro) che vi permette di fruire di qualsiasi mezzo di trasporto illimitatamente.

I controllori li ho visti solo il sabato ma ti martellano ogni 10 metri.

Se dovete acquistare le carte telefoniche, scegliete quelle color rosa con il cip elettronico dato che le cabine pubbliche funzionano solo con queste. Io purtroppo ho comprato quelle gialle e ho buttato solo 12 €,00.

I francobolli per le cartoline li vendono solo negli uffici postali che oltretutto il sabato e la domenica sono chiusi: quindi non comprate prima le cartoline se non avete i francobolli.

Arrivati in mattinata, per non perdere tempo, ci siamo recati alla Sinagoga ebraica, la più grande d’Europa. Con un biglietto di 4,60 € si può vedere il museo ebraico, il parco della memoria dove si erge un salice piangente in ferro le cui foglie riportano i nomi dei morti nell’olocausto e naturalmente la sinagoga ( per gli uomini obbligatorio calzare la “papalina” che forniscono lì dentro). Fatevi una passeggiata e arriverete in Andrassy Ut, diciamo la via del corso romana, dichiarata patrimonio Unesco (ma non tutti ci chiediamo come si sia potuta prendere una decisione simile dato che di speciale non ha proprio nulla). Colti dalla fame, ci siamo accomodati in un ristorante-pizzeria “pizza marzano”.Una pizza margherita 1250 uhf: nulla di speciale in confronto alle pizza napoletane. Naturalmente trovandosi in questa via, pagate molto rispetto ad altri ristoranti

  • 3123 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social