Ponte 8 dicenbre Budapest

Siamo partiti in 5 e mezzo (Valerio di un anno). Abbiamo prenotato intorno ad Agosto e siamo così riusciti ad ottenere un buon prezzo sia per l’aereo che per l’Hotel. 1° - Partenza da Ciampino con il volo Wizz Air, ...

  • di tammy
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Siamo partiti in 5 e mezzo (Valerio di un anno). Abbiamo prenotato intorno ad Agosto e siamo così riusciti ad ottenere un buon prezzo sia per l’aereo che per l’Hotel.

1° - Partenza da Ciampino con il volo Wizz Air, gli aerei sono molto buffi perché di colore viola e rosa shocking, ma il servizio è buono ed il viaggio è stato molto confortevole, sopratutto considerando il prezzo molto basso.

Siamo arrivati a Budapest intorno alle quattro, anche se sembrava molto più tardi, diventa buio molto prima che in Italia.

Fuori all’aeroporto abbiamo preso un taxi, costo 4000 Fiorini (abbiamo chiesto una macchina grande perché avevamo anche il passeggino).

Siamo arrivati al Carlton Hotel (confortevole e un prezzo accessibile – 4 stelle) e dopo aver posato i nostri bagagli, siamo subito partiti alla scoperta di BUDAPEST. Abbiamo subito percorso a pieni il ponte a catena e siamo arrivati all’inizio della via “VACI UTCA”. Qui abbiamo trovato un mercatino carino , tipico natalizio e abbiamo subito gustato una bella salsiccia con mostarda ed una bella tazza di vino caldo. La VACI UTCA è una via molto europea, piena di negozi, è pedonale e molto piacevole per una bella passeggiata. Abbiamo cenato in un ristorante nei pressi del Vaci Utca, un po’ turistico ma abbiamo mangiato bene ed il prezzo accessibile.

2° - Abbiamo deciso di camminare a piede sulla collina del castello. Arrivati in cima , abbiamo visto un magnifico panorama della città. Dopo aver visitato tutti i monumenti, abbiamo preso la funicolare per scendere. Un po’ una delusione sinceramente, è durata molto poco ed abbiamo pagato abbastanza. Se volete prenderla prendete il vagone davanti almeno riuscite a vedere bene il panorama. Dopo un breve snack in un bar, abbiamo deciso di andare alla terme. Abbiamo scelto quelle di Széchenyi, meno turistiche delle altre. L’impatto è stato forte, ma ci siamo divertiti tantissimo. Si paga 2200 Fiorini per due ore (se non rimani tutto il tempo all’uscita ti restituiscono i soldi). Il tempo sembra un po’ essersi fermato lì dentro, tutto è così antico, nello spogliatoi delle donne c’è anche un casco per farti la messa in piega! La piscina fuori è molto bella e noi siamo stati prevalentemente lì. Finito il nostro pomeriggio relax, abbiamo camminato per tornare in Hotel (fermandoci a vedere la Cattedrale). Abbiamo cenato in un bel ristorante (PAMPAS) , abbiamo mangiato buona carne, proprio un bel posto! (Bisogna però prenotare prima).

3° - La mattina abbiamo deciso di prendere un tram ed abbiamo visitato Buda, la parte dove più la gente vive. Questa è stata un giornata molto mangereccia! Qui a Buda abbiamo comprato dei tipici torroncini di natale (1 KG), poi abbiamo mangiato delle tartine in posto che si chiama mckiwan’s , è tipo una catena di fast food ma si mangiano queste specie di tapas, buone e divertente scegliere tra i diversi tipi.

Siamo poi andati in pasticceria, abbiamo scelto una delle più famose di Budapest , Gerbeaud. Abbiamo tutti preso una fetta di torta, buona ma non eccellente. Abbiamo deciso di dedicare il pomeriggio al nostro corpo. Budapest è piena di centri thai per i massaggi, bisogna stare attenti di non trovarsi in alcuni che sono un po’ ambigui, ma noi siamo stati fortunati. Il centro si chiama lotos e si trova su una via parallela a VACI UTCA. Ci siamo divertiti ed il centro è veramente carino. La sera abbiamo cenato in un pub, c’era il derby romano di calcio ma senza difficoltà per la gioia dei nostri uomini (un romanista ed un laziale), abbiamo trovato dove trasmettevano la partita. Un punto a sfavore è stato che in tutti i locali pubblici si fuma, quindi non è proprio l’ideale con dei bambini ma ci siamo adattati 4° - Passeggiata mattiniera per i mercatini, abbiamo pranzato con un ottimo gulasc e poi partenza sempre in taxi per l’aeroporto. Questa volte ci è costato un po’ di più perché ha voluto i soldi per la prenotazione, quindi se volete risparmiare non chiamate il taxi al telefono. Questa volta abbiamo preso un volo Skyeurope che è arrivato in orario a Roma Fiumicino.

NOTA: State attenti al cambio, conviene cambiare in banca o nei cambi al centro della città, alcuni cambi sono un po’ furbi! Al prossimo viaggio! Tammy

  • 1188 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social