Budapest: un viaggio incantevole a costo ridotto

SABATO 20 maggio 2006 . Arrivo e serata Decollati da Orio al Serio con SkyEurope (eur 26) alle 15:20 siamo atterrati a Budapest puntuali alle 16:55. I posti, a differenza della Ryanair, vengono assegnati in sede di check-in. Arrivati in ...

  • di stellina_latina
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

SABATO 20 maggio 2006 . Arrivo e serata Decollati da Orio al Serio con SkyEurope (eur 26) alle 15:20 siamo atterrati a Budapest puntuali alle 16:55. I posti, a differenza della Ryanair, vengono assegnati in sede di check-in.

Arrivati in aeroporto abbiamo prelevato direttamente con il bancomat, dopo aver confrontato il tariffario dell'ufficio cambi con la quotazione precedentemente verificata su internet. (A conti fatti, includendo il costo dell'operazione di banca è risultato un cambio pari a 260, in aeroporto mi sembrava sopra i 280 eur) All'interno dell'aeroporto (all'edicola) abbiamo acquistato i biglietti per il bus e la metro (F185x2). Uscendo dall'aeroporto sul marciapiede a sinistra ci siamo recati alla fermata dei bus. Noi, essendo sabato, abbiamo preso il 100 ma c'è anche il 93. Portano comodamente al capolinea della metropolitana 3. Vista l'ora, ci siamo diretti al museo del Terrore ma, nonostante mancassero ancora quasi due ore alla chiusura non ci hanno fatto entrare (probabilmente occorre più tempo per la visito). Ne abbiamo approfittato per una bella passeggiata sulla Andrassy Ut.

Decidiamo di lasciare la valigia in anticipo, in ostello, il Frends Hostel Budapest in Haris Koz, 2 proprio al centro! (prenotato con caparra del 10% su internet sul sito degli ostelli della Skyeurope) Avendo dato come orario di check-in le 21:00 non troviamo nessuno ad attenderci ma siamo fortunati perchè delle ragazze, che stavano uscendo, ci lasciano depositare la valigia.

Con l'intenzione di fare una bella passeggiata ci troviamo a visitare il centro ricco di tantissimi palazzi interessanti. Torniamo lungo il Danubio, com'è romantico! La sera, all'atto del check-in dobbiamo già saldare il conto delle due notti (eur 24 a testa). La stanza è piccola ma carinissima (sembra di essere all'Ikea) e il bagno di fronte alla camera. Apriamo le valigie ed usciamo per un'ulteriore esplorazione della città in versione notturna. Scopriamo palazzi e gallerie con soffitti di vetro lavorati. Superiamo il ponte Elisabetta per dirigerci al Castello e per ammirare l'illuminazione del Ponte delle Catene da lontano. Percorriamo il lungo Danubio sotto il castello e raggiungiamo la sommità della collina. Tutto è illuminato in modo suggestivo e il Bastione dei Pescatori è veramente magico e romantico. Dall'alto si vede tutta la città, il Parlamento, il Ponte delle Catene ecc. Ricordatevi di portare il cavalletto con voi così da avere delle foto decisamente migliori delle nostre! Scesi dal Castello attraverso il Bastione abbiamo attraversato il Ponte delle Catene e seguendo il lungo Danubio siamo rientrati in Ostello, stanchi ma soddisfatti.

DOMENICA 21 maggio 2006 . Centro, Hosok Tere, musei, zoo, castello, ecc Lunedì tutti i musei sono chiusi e, già rassegnati in partenza, ci alziamo alle 7:00 per un tour de force di tutti i musei interessati! Lasciamo l'ostello alle 8.00 (un po' addormentati) seguendo un itinerario di massima preparato per ottimizzare il pochissimo tempo a disposizione.

Partiamo dalla vicinissima chiesa Belarosi Templon, la più antica di Pest per poi percorrere tutta Vaci Ucta, passando in piazza Vorosmarty, davanti alla famosa pasticceria Gerbeaud, che mi ripropongo di testare in seguito.

Il Ridotto (Vigadò) è, purtroppo, parzialmente impacchettato. Si prosegue con il bellissimo Palazzo Gresham in stile liberty (o secessionista come si chiama in Ungheria questo movimento). Sì, il nome è proprio del fondatore della prima Borsa di Londra, il palazzo è un Hotel con tantissime stelline al punto che ho dovuto insistere con Lore per entrare a visitarlo. Effettivamente tutte le persone di servizio in livrea, le auto di lusso davanti ecc. Fanno sorgere il dubbio ma, entrate, merita e nessuno vi dirà nulla! Sul lato ammiriamo anche il Palazzo dell'Accademia delle Scienze per proseguire fino al Parlamento. Visitare l'interno, tassativamente con visita guidata, merita ma richiede almeno 3 ore. Viste le foto, se avete il tempo, vale la pena. L'edificio è in perfetto stile inglese, infatti la facciata in stile neogotico ricorda molto il parlamento di Londra

  • 257 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social