Piccolo assaggio dell'Umbria

Breve soggiorno in Umbria visitando Perugia, Assisi e il lago Trasimeno

  • di Marchigno
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Mia moglie lo scorso Natale ha avuto la bella idea di regalarmi... anzi, di regalarci... un coupon regalo per trascorrere un soggiorno a scelta tra un vasto elenco di strutture convenzionate. Tra tutte le varie destinazioni possibili abbiamo scelto la regione Umbria che, pur essendo vicino a dove abitiamo (provincia di Siena), è per noi un territorio tutt'altro che conosciuto.

Ci permettiamo di fare una piccola precisazione: nel nostro racconto di viaggio non abbiamo volutamente indicato il nome dei locali in cui siamo stati in quanto non ci sembrava corretto verso tutte le altre strutture che non abbiamo avuto modo di conoscere. Immagino che questa decisione sia per molti un po' discutibile e probabilmente neppure in linea con molte delle recensioni che vengono pubblicate. Lasciamo però al turista per caso l'onore e l'onere di scoprire le strutture ed i locali a loro più congeniali: anche questo in fondo fa parte della bellezza del viaggio!

Partiamo il 26 aprile e verso mezzogiorno arriviamo all'agriturismo da noi scelto, in località Colle Umberto a pochi chilometri da Perugia. La struttura è immersa nelle colline umbre, presenta i tratti tipici dei casolari ed è circondata da boschi. Intorno alla struttura vi sono poi stalle per il ricovero degli ovini e lo stoccaggio della paglia e del fieno. Lasciamo le valigie e ci dirigiamo verso la prima tappa del nostro viaggio: Perugia.

Lasciata l'auto al parcheggio di Piazza dei Partigiani, prendiamo la scala mobile passando attraverso Rocca Paolina, la famosissima “città sotterranea” di grande fascino e suggestione. Si tratta di una fortezza fatta erigere da Papa Paolo III nel 1540, i cui spazi sono attualmente utilizzati per mercatini e manifestazioni culturali.

Dopo essere arrivati in piazza Italia, con il suo bel giardino creato sopra il basamento della Rocca Paolina, ci siamo incamminati per corso Vannucci, il corso principale della città, e abbiamo raggiunto piazza IV Novembre con la sua bellissima Fontana Maggiore (decorata da Nicola e Giovanni Pisano) ed il Palazzo dei Priori con il suo portale in stile gotico sormontato dal leone e dal grifone, simboli della città. Sul lato opposto della piazza si innalza il fianco della Cattedrale di S. Lorenzo.

Dopo esserci rilassati sulle scalinate della cattedrale a mangiarci un buon gelato, prendiamo per via Maestà delle Volte ed abbiamo raggiunto l'Arco Etrusco ed il Palazzo Gallenga, l'attuale Università per Stranieri. Dopo una breve sosta decidiamo di ritornare verso la piazza centrale camminando per i vicoletti che creano scorci interessanti e permettono di visitare una Perugia nascosta e meno frequentata.

Sula strada del ritorno per raggiungere nuovamente le scale mobili, deviamo per via Fani arrivando in piazza Matteotti dove si trova il palazzo dell'Università Vecchia e l'elegante palazzo del Capitano del Popolo (attualmente sede della Corte di Appello e della Procura Generale di Perugia) con il suo portale ornato di colonne ritorte, le bifore ed il balcone da cui venivano banditi editti e ordinanze.

Verso le 16,00 riprendiamo le scale mobili e decidiamo di dirigersi a visitare Assisi che dista da Perugia solo 20 minuti di auto.

Percorrendo la strada che porta ad Assisi, a pochi chilometri dalla cittadina, attraversiamo il paese di Santa Maria degli Angeli con la sua omonima ed imponente Basilica che ospita all’interno la Porziuncola, il luogo dove San Francesco accolse la sua prima comunità religiosa, e la Cappella del Transito, dove il Santo morì nel 1226. Purtroppo non abbiamo avuto modo di vedere l'interno della Basilica, ma dall'esterno è molto bella ed imponente... chissà, magari la prossima volta che siamo in zona

  • 8843 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social