New York e Turks & Caicos

Ciao a tutti! Siamo reduci dal nostro viaggio di nozze, che ci ha portati a New York per una settimana, dove ci siamo finiti i piedi a forza di camminare, per poi finire, per un'altra settimana, all sole delle Turks&Caicos. ...

  • di Andreacinzia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Ciao a tutti! Siamo reduci dal nostro viaggio di nozze, che ci ha portati a New York per una settimana, dove ci siamo finiti i piedi a forza di camminare, per poi finire, per un'altra settimana, all sole delle Turks&Caicos.

Premetto che la Grande mela è una città incredibile, che non si può raccontare, ma va vissuta.

Vorremmo solo dare un'idea dell'arcipelago che abbiamo visitato, visto che il turismo italiano spesso non lo conosce.

Si tratta di isole caraibiche in cui si parla inglese (colonia del Regno Unito), frequentata per lo più da nordamericani. Sono abbastanza a Nord, subito sotto le Bahamas, perciò la stagione rimane accettabile fino a giugno, poi inizia a farsi davvero troppo caldo, ed iniziano le piogge. Per quello che ci riguarda non abbiamo mai visto una giornata completamente serena, ma mai una goccia d'acqua.

Abbiamo soggiornato al "The Sadns at Grace Bay", un elegante albergo che però è ben inserito nell'ambiente, con edifici al massimo di tre piani (attorno stanno nascendo strutture ben più alte, tipo Bahamas). Lo consigliamo per l'atmosfera informale ma pur sempre gradevole, la disponibilità del personale, la cucina ed il rapporto qualità prezzo del ristorante annesso (da pagare a parte, non è un villaggio!). La spiaggia è corta e non troppo affollata, ma bisogna accaparrarsi gli ombrelloni in fretta, visto che alle 9:30 di solito erano gia occupati. I clienti americani hanno la brutta abitudine di accaparrarsi i posti prima di far colazione, e di presentarsi in spiaggia magari solo verso le 11...

Consiglio: noleggiate una macchina (autonoleggio AVIS a 10 minuti di passeggiata dall'albergo) e fatevi un giretto per l'isola di Providenciales: angoli magici o anche solo scorci curiosi vi attendono! Occhio alle strade, la maggioranza sono sterrate! Il traffico, anche nelle ore di punta, è quasi assente (un sogno per chi proviene, come noi, da New York!).

Altra possibilità è quella di accodarsi ad una gita in barca (immersioni, pesca d'altura, o anche solo visite alle altre isole dell'arcipelago). Ne vale la pena! Godetevi il mare turchese, i sorrisi degli indigeni e il sole, e assaggiate il conch, tipico mollusco locale, preparato in insalata. Sarà dura dover tornare a casa!

  • 4180 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social