Consigli per fare una vacanza volontariato

Come sceglierla? Con che associazione partire? Servono dei requisiti?

 

Abbiamo chiesto a Sara Boccolini del travel blog Viaggio AnimaMente di parlarci dei viaggi volontariato per rispondere ai tanti TPC che ci scrivono chiedendo consigli in proposito! Di seguito una serie di domande-e-risposte molto pratiche per capire di cosa si tratta e come fare a partire, poi Sara condivide con noi due delle sue esperienze sul campo! Che potete leggere integralmente sul suo blog. [NDR]

Consigli per un viaggio di volontariato

di Sara Boccolini

Provo a rispondere a tutte le domande che ti verranno in mente se stai pensando di partire per fare un'esperienza simile!

  1. Dove posso cercare un viaggio di volontariato?
Online troverai tantissime associazioni che organizzano campi in tutto il mondo. Da Legambiente a Yap, da Projects-Abroad a OIKOS, dal WWF allo Sci, dal FondoAmbiente a Lunaria. Ti basterà digitare su Google: "campi di volontariato" per avere una panoramica completa. Per scegliere un'associazione rispetto ad un'altra potrai leggere testimonianze, racconti, articoli online. Con la mia rubrica "Io Volontario nel mondo" cerco di fare proprio questo :) Condividere testimonianze per permettere ai lettori di scegliere al meglio la propria esperienza di volontariato.
  1. Quanto costa un viaggio di questo tipo?
Sicuramente devi mettere in conto che per un campo lavoro dovrai sostenere delle spese. Il volo aereo, una quota di partecipazione, che copre le spese di vitto e alloggio, e un contributo per il campo lavoro da pagare al momento della prenotazione. Ogni associazione ha costi differenti ma in linea di massima le voci da considerare sono queste tre.
  • Quanto tempo serve per un campo lavoro?
Il mio consiglio è di stare in loco almeno due settimane. Una settimana è davvero troppo poca per sentirsi parte di un progetto! 15 giorni saranno sicuramente sufficienti per farti avere un’idea generica di cosa vuol dire impegnarsi in un campo lavoro e magari potrebbe essere il giusto trampolino di lancio per farti riprovare l’esperienza negli anni seguenti….magari più lunga!
  • Devo avere competenze particolari per partire?
Solitamente è richiesta la lingua inglese in quanto il campo è internazionale. Per il resto devi solo essere consapevole che un campo lavoro non è sinonimo di vacanza e comodità. Devi lavorare in gruppo per un progetto comune, adeguarti alle situazioni, avere spirito di squadra, conoscere la destinazione dove ti trovi e portare con te tanta voglia di fare e di conoscere e… devi sicuramente un tipo che sa adattarsi a qualsiasi tipo di situazione.
  • Che tipologie di campi lavoro si possono fare?
I campi di volontariato, organizzati in Italia e all’estero, possono essere di diversi tipi. Ambiente, educazione, animali, comunità, bambini: tanti i settori tra cui scegliere il campo più idoneo all’esperienza che desideri fare. Ogni associazione presenta un elenco di possibili campo di volontariato suddivisi per paese, settore, target e periodo del viaggio! Mettiti davanti ad un pc ed inizia la tua ricerca :) In base al campo che sceglierai avrai diversi attività da svolgere durante la tua esperienza.
  • Avrò del tempo libero durante un campo lavoro?
Solitamente durante un campo lavoro si ha il weekend libero. Ovviamente non potrai allontanarti troppo dalla base del tuo campo in quanto il lunedì dovrai essere di nuovo operativo ma sicuramente riuscirai ad abbinare anche qualche escursione e visita alle località vicine. In alternativa potrai fermarti una settimana in più in loco così da abbinare al tuo campo lavoro anche un tour per scoprire la destinazione!

volontariato naturalistico in messico

Il campo di volontariato in Messico è stata l'esperienza che mi ha cambiata, che mi ha fatto conoscere un altro modo di viaggiare e che mi ha fatto capire che il turismo responsabile e sostenibile è quello che fa per me. Nel 2007, mentre stavo svolgendo il servizio civile presso Legambiente Marche, ho fatto miei temi come la vita a contatto con la natura, gli animali, l'ecologia, la raccolta differenziata, lo sviluppo sostenibile del pianeta e, senza pensarci troppo, mi sono iscritta ad un campo di volontariato in Messico. Lo scopo del campo scelto [organizzato dall'associazione messicana Vive Mexico e promosso da Legambiente] era la salvaguardia delle tartarughe. Se ripenso a quell'esperienza, alle persone che ho conosciuto, alle attività che facevo durante il giorno…bé ho ancora i brividi per l’emozione e ripartirei anche subito. Un viaggio così, attraverso il vero Messico, può solo riempirti il cuore di felicità e gli occhi di bellezza. Dopo 3 voli, il viaggio per raggiungere la Laguna de Michigan, e precisamente la Isla de Pájaros nello stato del Guerrero, era ancora lungo. La mia casa per tre settimane? Una tenda in spiaggia davanti alle rumorose onde dell'Oceano Pacifico: una cartolina che guardavo con gli occhi a cuoricino!

Quali erano i compiti durante il campo di volontariato? A turno, suddivisi in squadre, dovevamo preparare la colazione, il pranzo e la cena, lavare i piatti e risistemare la tavola, andare alla ricerca di uova di tartaruga lungo la spiaggia muniti di torce e pile in notturna, riportare le uova al campo e la mattina dopo sotterrarle nella zona protetta per evitare che le piccole venissero abbandonate a sé stesse e mangiate dagli uccelli. Lavoravamo 5 giorni alla settimana per 4-6 ore al giorno, nel weekend potevamo viaggiare in città e zone vicine. Durante il giorno avevamo molto tempo libero per fare passeggiate, bagni, prendere il sole, chiacchierare con i compagni di viaggio e ammirare incantevoli tramonti…tranquillo non si lavora solo! La vita al campo scorreva lenta e piacevole. Perdevo il conto dei giorni, degli orari e tenevo il cellulare spento per non essere disturbata dalla vita reale. Per fare un'esperienza del genere bisogna sapersi adattare, bisogna accettare di non avere la luce, non avere acqua corrente, di farsi la doccia con l'acqua piovana, di non avere il bagno con lo scarico, di dormire in tenda, di beccarsi la pioggia durante le spedizioni notturne, di mangiare cibo semplice. Ma ti posso assicurare che un'esperienza del genere ti cambia totalmente la vita, ti fa capire che le cose importanti non sono quelle materiali ma quelle che ti fanno provare emozioni

  • 882 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social