Turchia spettacolo !

Spettacolare vacanza in Turchia, 20 giorni girando come trottole in cerca di incantevoli calette e incredibili siti archeologici !

  • di fulk
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

01/08 (ISTANBUL SABIHA GOKCEN – ISTANBUL TAKSIM) ISTANBUL Arrivati in aeroporto ci attende un tizio che non parla una parola di inglese per la consegna della macchina: anche se ha un kilometraggio elevato (120.000 km) è in discrete condizioni e ci permetterà di coprire i nostri quasi 4000 km senza alcun problema. Il signore prima di andarsene ci accompagna gentilmente al primo benzinaio. D’ora in avanti per la strada ci affideremo al mio prode navigatore grazie al quale iniziamo a raggiungere il primo ostello in zona Taksim (Neverland Hostel). Il posto è carino, senza troppe pretese; la camera molto spartana ha i letti e un armadio, nient’altro. A 25 lire turche (una lira turca vale circa mezzo euro quindi poco meno di 13 euro) a testa per una notte non si può pretendere di più. Il caldo e l’umido si fanno sentire.. Ceniamo in un ristorantino molto alla mano poi torniamo in ostello; con nostra grande sorpresa (visto che in Italia si paga tutto e sempre) abbiamo la possibilità di utilizzare il collegamento wireless ed un pc (ovviamente collegato ad internet) gratuitamente..noteremo che sarà sempre così anche negli alberghi / ostelli di più basso livello !! Un particolare che ci sfugge è il minareto proprio davanti alla finestra..ci faremo caso alle 5 del mattino successivo quando il Muezzin ci sveglierà “dolcemente” recitando l’Ezan..beh un risveglio tipico.. La mettiamo sul ridere anche se sicuramente sentirlo durante il giorno è molto più piacevole! :)

02/08 (ISTANBUL – ANKARA – TUZ GOLU – GOREME) ISTANBUL Partiamo dall’ostello di buon’ora in direzione Cappadocia! Temperatura e umidità sono sempre altissime! In città il traffico è incredibile e disordinatissimo..sorpassi da tutte le parti..un continuo suono di clacson ci accompagna fino a quando non usciamo ed imbocchiamo la statale. Poi, immettendosi sull’autostrada, l’ingorgo scompare completamente e si viaggia molto bene. In generale sulle strade ad alto scorrimento non avremo mai problemi di coda. In caso di lavori era possibile la formazione di traffico ma in tutti i casi è stato un traffico molto scorrevole quindi sopportabilissimo. ANKARA Ci fermiamo nei pressi di Ankara in un bel ristorantino con piscina. Visti i parecchi kilometri che ci aspettano decidiamo di non fermarci nella capitale e subito dopo pranzo proseguiamo la nostra avventura :) TUZ GOLU Lungo la strada intravediamo il lago salato “Tuz Golu” e non appena abbiamo l’occasione ne approfittiamo per fermarci. Il paesaggio è molto bello, il lago si è in parte ritirato lasciando sulla riva il sale. Ci sono parecchi turisti che passeggiano e così facciamo anche noi. Con la forte luce del sole che si riflette sul bianco del sale è molto difficile tenere gli occhi aperti. Beviamo qualcosa di fresco per trovare un po’ di sollievo dal caldo..scambiamo un po’ di battute con il barista molto simpatico che ci sfida a calcio balilla, poi ripartiamo. Diciamo che se si è da queste parti conviene fermarsi; una visitina anche breve al lago merita. GOREME Dopo la piacevole sosta ci rimettiamo in strada. Ad un certo punto attraversiamo una cittadina con un traffico incredibile (scopriremo con i giorni che il traffico è una caratteristica intrinseca di tutte le città turche) dovrebbe essere Kayseri ed iniziamo a vedere i cartelli per Goreme. Quando la strada inizia a salire con curve e tornanti e iniziano i paesaggi spettacolari con le montagne di tufo non abbiamo dubbi sull’essere giunti a destinazione: Cappadocia! Inutile dirlo, i paesaggi lasciano senza parole.. Troviamo abbastanza rapidamente un ostello seguendo indicazioni prese da Internet. Si tratta del Kose pension (1). Decidiamo di sostare qui 3 notti (sarà la sosta più lunga nello stesso luogo di tutta la vacanza!). Consiglio vivamente di tenerlo in considerazione per una sosta in Cappadocia; fornisce diversi tipi di camere (con bagno interno, con bagno condiviso, camerate) tutte molto pulite. La colazione non è compresa nel prezzo ma è di buona qualità e ha dei costi molto contenuti. Inoltre ha la piscina che risulta fondamentale con il super-caldo di Agosto…dopo le visite e le sudate durante il giorno farsi un tuffo in piscina la sera non è assolutamente male! Il centro del paese è vicino, raggiungibile tranquillamente a piedi, trascorriamo la serata lì passeggiando per le viette e soffermandoci nei molteplici negozi ricchi di oggettistica. Pensavo di trovare più artigiani quindi più oggetti locali fatti a mano invece la maggior parte sono esclusivamente turistici e vendono oggetti che poi scopriremo si trovano in qualsiasi bancarella del famoso bazar di Istanbul alla metà del prezzo. Anche il ristorantino dove ci fermiamo a mangiare, nella zona centrale, non è propriamente tipico ma in ogni caso non ci possiamo lamentare. Prima di tornare alla pensione sentendo musica a volume piuttosto elevato ci dirigiamo verso il “suono” e scopriamo una festa locale di turchi che ballano in mezzo alla strada. Ci uniamo e veniamo letteralmente buttati nella mischia. La cosa è molto folcloristica e divertente ci verrà poi spiegato che è il periodo in cui le donne scelgono il “fidanzato” ed in effetti la maggior parte delle ragazze erano sulla balconata che guardavano i ragazzi ballare

  • 31223 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social