10 giorni in Turchia: Istanbul, Cappadocia, mare

Premessa: L’idea del viaggio era quella di vedere quante più cose possibili, concedendoci almeno 3 giorni di relax al mare. il periodo del viaggio è stato dal 17 al 28 agosto 2009 così suddiviso: dal 17 al 21 a Istanbul ...

  • di corimba
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Qui abbiamo soggiornato al Katpatuka Cave, caratteristico hotel a gestione familiare, scavato nella roccia, prenotato tramite internet sull’omonimo sito; l’hotel è piccolo e accogliente e Mustafa, il proprietario, è estremamente disponibile a organizzare tour guidati della zona a prezzi vantaggiosi.

Cosa vedere: il Museo all’Aperto di Goreme, la valle di Zelve, le città di Cavusin, Urgup, Avanos e le città sotterranee di Kaymakli e Derinkoyu.

In due giorni siamo riusciti a visitare tutto ciò che è sopra elencato (tranne la città di Derinkoyu) e ci siamo riservati mezza giornata per girare in scooter nei sentieri intorno a Goreme.

Per mangiare consiglio il ristorante A’laturca di Goreme, bel locale ottimo cibo, sicuramente il migliore della città.

In Cappadocia ad agosto c’è un’elevata escursione termica tra il giorno e la notte per cui portatevi anche qualcosa di pesante.

Oludeniz La costa turca dell’Egeo ha le montagne a ridosso del mare: questo rende le sue coste particolarmente frastagliate e ciò allunga notevolmente i tempi di percorrenza tra le varie città, non permettendo di visitare più posti in breve tempo.

Questo ci ha portato a scegliere un'unica località dove soggiornare gli ultimi tre giorni. Arrivati all’aeroporto di Dalaman, dopo 1 ora di taxi si arriva alla città di Oludeniz.

E’ una città estremamente turistica, una vera è propria colonia inglese con tanto di pub con maxi schermi che trasmettono sport 24 ore e serate dedicate al karaoke e ammetto che di turco non ha molto, a parte i caicchi ormeggiati sulla spiaggia.

Nonostante questo il mare non è male, ma soprattutto Oludeniz può essere un ottimo punto di partenza per escursioni nelle isole circostanti e baie limitrofe.

In città è pieno di agenzie che organizzano tour di una giornata a bordo dei caicchi.

Esperienza che consiglio.

Per quel che riguarda il pernottamento, abbiamo soggiornato al Perdikia Hotel (anche questo prenotato su internet). E’ uno dei classici resort con piscina dalle camere non particolarmente grandi, ma pulite.

In conclusione: Istanbul è una città splendida che ti fa sentire dentro la storia, come poche altre città al mondo riescono a fare.

La Cappadocia a mio avviso merita di essere vista. Un posto simile al mondo non esiste, e questo può bastare.

Il mare invece non è nulla di particolare. Probabilmente il modo migliore per vivere la costa sarebbe affittare la macchina e avere almeno una settimana per girarsela evitando magari le cittadine troppo turistiche che di turco hanno ben poco.

Sperando di esservi stato utile Buon Viaggio -Carlo-

  • 48678 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social