Istanbul, consigli pratici

Cinque giorni sono sufficienti per questa città. Non racconterò delle visite ai monumenti, perchè le guide sono esaustive. I miei sono solo consigli pratici. volo: turkish da roma. Perfetto ed economico.390 euro in due.e arriva ad orari comodissimi. hotel: umay, ...

  • di oecca
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Cinque giorni sono sufficienti per questa città. Non racconterò delle visite ai monumenti, perchè le guide sono esaustive. I miei sono solo consigli pratici.

Volo: turkish da roma. Perfetto ed economico.390 euro in due.E arriva ad orari comodissimi.

Hotel: umay, a sultanamet, dove sono le moschee più belle. la città si gira benissimo a piedi anche se di deve fare un bel po' di saliscendi, sono tutte collinette..

Ma in ogni caso il tram è molto comodo e veloce.Funziona con dei gettoni da acquistare alle postazioni davanti ad ogni fermata. Praticamente im possibile fare i furbetti e viaggiare senza pagare.

Dall'aeroporto al centro ci vuole circa un'oretta con il tram.

Le zone importanti sono due. Sultanamet dove ci sono tutti i più bei monumenti, e il quartiere nuovo beyoglu, oltre il ponte galata, dove ci sono negozi e movimento notturno.

Noi abbiamo soggiornato nel primo, non c'era rumore per la notte.

La gente è molto cordiale e stradisponibile, quasi tutti parlano inglese. Fuori dai negozi e dai locali cercano di invitarvi in maniera molto insistente, ma basta sorridere e dire no..

Consiglio vivamente l'hammam a cemberlitas, dove ci vanno quasi solo turisti e quindi non vi sentirete in imbarazzo se non sapete come funziona: per tutti è la prima volta! esperienza veramente rigenerante.Portatevi le vostre ciabatte e i trucchi per riassestarvi.

Non perdete il tramonto dalla torre di galata, ottimo scenario se il vostro lui ha intenzione di chiedervi di sposarvi! dentro i famosi bazar i prezzi sono "turistici" quindi un po' più alti, ma sempre meglio che da noi...

E poi perdetevi! dedicate un pomeriggio intero a sparire e riapparire tra le viuzze meravigliose, perchè gli odori e i colori di questa città sono davvero magici.

Il narghilè non è nulla di che, ma sembra tappa obbligata. Io invece ho molto apprezzato il thè alla mela.

Per girare di notte non ci sono problemi, evitate di farlo da sole, come da tutte le parti, ma a me è sembrata una città molto sicura, ci sono spesso i poliziotti.

Il mangiare è strepitoso. Suggerisco il kumpir, patata al forno con dentro un mondo di cibaglie! e i dolci! io sono ingrassata due chili!! non lasciatevi sfuggire la danza sufi dei dervisci, informatevi alla stazione dei treni di sirkeci.

Buon viaggio!!

  • 10811 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social