Istanbul e il panino al pesce mancato…

Premessa 1. È fine maggio, siamo tornati da appena due mesi dalla Spagna e mentre facciamo programmi sul viaggio del prossimo anno (riusciremo finalmente ad andare in India?) ecco che dalla TV arrivano poco rassicuranti notizie sulla nostra compagnia di ...

  • di dieyoung
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Premessa 1. È fine maggio, siamo tornati da appena due mesi dalla Spagna e mentre facciamo programmi sul viaggio del prossimo anno (riusciremo finalmente ad andare in India?) ecco che dalla TV arrivano poco rassicuranti notizie sulla nostra compagnia di bandiera. E le nostre miglia? Ipotizziamo allora di utilizzare quelle di Consuelo che, guarda un po’, sarebbero sufficienti per un biglietto per la Turchia, luogo in cui da anni vorremmo andare. Ci andiamo? Bah...Difficile... vediamo un po’ quanto costa un biglietto aereo per me...Toh c’è un offerta Alitalia per volare in Europa ma occorre prenotare entro fine settimana... Facciamo la pazzia? I risparmi sono pochi... le spese tante... e poi ci sarebbe da pensare a... ecco tutto ciò non l’abbiamo neanche detto, ci è bastato uno sguardo e abbiamo dato l’ok... si va a Istanbul!!! Dopo una serata trascorsa su internet alla ricerca della disponibilità del biglietto gratis per gli stessi voli del biglietto acquistato in offerta trovo finalmente le date coincidenti: si parte il 15 settembre e si ritorna il 20. Prenotiamo pure l’hotel sul solito booking.Com, Hotel Adora.

PREMESSA 2. Arriva finalmente settembre, ad agosto c’è stato un attentato a Istanbul, quindi questo mese non dovremmo correre rischi (ma saremmo partiti comunque), la corte costituzionale turca ci ha dato una mano decidendo di non chiudere il partito di maggioranza che governa il paese, scongiurando così possibili disordini, quindi sembra tutto a posto. E invece no... il problema è: riusciremo a partire??? Eh sì, la situazione Alitalia è sempre peggio, le voci che si rincorrono sui TG non inducono all’ottimismo anche se dal call center ci confermano che il volo si farà. Ok ma se la trattativa in nottata con i sindacati va male e domattina c’è qualche sciopero selvaggio??? Bah... in un modo o nell’altro partiremo. Optiamo per andare col solo bagaglio a mano, il bagaglio stivato può essere un intralcio in caso di cambio compagnia e voli e l’importante è arrivare in qualche modo; lì vedremo se ci serve altro.

Alla fine si parte... e non ho mai viaggiato così puntuale né sono stato mai trattato così bene viaggiando con Alitalia. Addirittura mezz’ora di anticipo al rientro a Fiumicino il che ci ha permesso di anticipare il volo per Cagliari. Beh... sarà dovuto alla situazione di crisi ma... per una volta complimenti!!! PREMESSA 3. Nonostante i vari resoconti letti e le notizie avute da conoscenti che ci erano già stati c’era sempre un po’ di curiosità nei confronti della Turchia per i soliti aspetti: sicurezza, pulizia, gente, anche se la cosa non è che ci preoccupasse più di tanto dato che ci adattiamo facilmente a tutto. Devo dire che ci siamo trovati benissimo, Istanbul è davvero bella e suggestiva, la gente cordiale e sempre pronta ad aiutarti in caso di necessità e abbiamo sempre avuto una sensazione di assoluta sicurezza. Certo non è tutta rose e fiori e ladri e truffatori ci stanno pure là, ma abbiamo sinceramente visto di peggio in varie città europee. Anche la pulizia è stata soddisfacente, il bello o il brutto se preferite è che quando lo raccontiamo ad amici, parenti e conoscenti nessuno ci crede e si mostrano tutti un po’ scettici, della serie: “avete fatto pure il bagno turco? Ma non era sporco?”. Credevamo anche che andare durante il mese del Ramadan sarebbe stato un problema per via di locali e monumenti chiusi, invece era tutto aperto ed anzi la sera era una festa continua nel quartiere dove abbiamo alloggiato, Sultanhamet, davvero caratteristico e che abbiamo di gran lunga preferito alla parte più occidentalizzata di Taksim, caratterizzata dai soliti negozi e dalla solita vita notturna che troviamo dovunque

  • 2159 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social