Istanbul

Istanbul , la città dei due continenti , crocevia delle civiltà , la porta d’ingresso per l’Oriente . E’ sicuramente una delle più grandi città che ho visto , caotica con 16 milioni di abitanti in continuo aumento. Già tre ...

  • di dunebuggy
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Istanbul , la città dei due continenti , crocevia delle civiltà , la porta d’ingresso per l’Oriente . E’ sicuramente una delle più grandi città che ho visto , caotica con 16 milioni di abitanti in continuo aumento.

Già tre mesi prima della partenza il volo diretto era troppo caro per il periodo di agosto , cosi ripiego su due voli con scalo a Bratislava . Parto il 6 agosto da Bergamo con Ryanair per Bratislava ( 39,98 euro A/R ) e dopo un attesa di qualche ora proseguo con Skyeurope per Istanbul (138 euro A/R) , l’arrivo alle 4 di mattina all’aeroporto secondario Sabiha Gokcen a oltre 40 km dalla città , avevo prenotato come trasporto a quell’ora Istanbul Airport Shuttle , un minibus che per 10 euro mi portava all’hotel , ottimo a parte la guida pazza... ma molto più economico dei taxi o l’autista dell’hotel .

Come sistemazione dopo aver visto un centinaio di hotel avevo scelto l’Orient Mintur Hotel , nel quartiere YENIKAPI a circa 1,5 km dal centro .

Per nove giorni con colazione 360 euro (1 giorno gratis ogni 7) , aria condizionata , minibar in camera , internet , gentilmente mi fanno il check in alle 7,00 invece che alle 13,00 . Il vantaggio di viaggiare di notte è che si ha la giornata libera ma si parte gia stanchi per non aver dormito... comunque alle 9,00 esco per la prima esplorazione verso il centro e subito mi ritrovo in una ragnatela di vicoli e stradine tortuose che ti fanno perdere l’orientamento , ci vuole qualche giorno almeno per avere un idea di dove si và e comunque basta cambiare direzione ed è facile perdersi in queste strade che salgono e scendono .

Arrivo in zona SULTANAHMET il centro città , subito vengo attratto da un grande edificio a cupola con sei torri chiamate Minareti , è la maestosa MOSCHEA BLU (gratis) , la cupola è alta 43 mt. , 260 sono le finestre totali , le dimensioni della sala centrale sono di 51 mt. Di lato interamente coperta da un tappeto rosso , all’esterno una ventina di fontanelle per lavarsi i piedi , all’ingresso viene fornita una borsa per mettere le scarpe e ci sono gli indumenti per le donne che devono entrare con abiti lunghi e capo coperto , anche all’interno devono rimanere nelle gallerie ai lati e non possono accedere alla zona centrale (per i turisti c’è qualche libertà in più ma non possono superare una certa linea centrale) . Al centro un grande lampadario circolare con tante piccole luci .

Attraversando il giardino con fontane davanti si arriva a SANTA SOFIA (20 Lire) , 75 x 70 mt. Le dimensioni e 55 mt. L’altezza , all’interno grandi medaglioni appesi portano i nomi in Arabo delle personalità importanti dell’Islam , un corridoio a chiocciola in salita porta alle gallerie superioni dove si ha una veduta totale , diversi affreschi sul soffitto sono in restauro perché danneggiati dall’umidità , numerosi i mosaici di imperatori e patriarca .

Sempre in zona LA CISTERNA YEREBATAN (10 Lire) venne usata durante le guerre come riserva di acqua perché i nemici distruggevano gli acquedotti o avvelenavano l’acqua , la capacità è di 80.000 metri cubi , all’interno oltre 300 colonne alte 8 mt. , sono stati lasciati 50 cm di acqua e molti pesci , le luci e la musica la rendono molto suggestiva .

Tra il caldo e le strade in salita la stanchezza si fa sentire già da subito , allora almeno per spostarmi dall’hotel al centro e ritorno decido di fare un abbonamento ai trasporti , che passa per il centro c’è un unico tram , acquisto l’AKBIL un piccolo portachiavi con un chip che si ricarica , viene dato con una cauzione di 6 Lire (rimborsabili alla riconsegna) e con il credito voluto , alle fermate sulla porta di ingresso si avvicina al sensore e un segnale acustico avvisa che è stato scalato l’importo di un biglietto , il vantaggio è che si ha uno sconto di circa il 10% e non bisogna ogni volta comprare il “gettone” per la corsa (1,40 Lire) , si utilizza anche per i traghetti fino a una certa distanza e per il metro

  • 500 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social