Tre famiglie in un’avventura turca

Salve!!! Siamo tre famiglie napoletane di 4 persone ( coppia + 2 figli di circa 14 e 10 anni ognuno). E’ il secondo anno che facciamo delle vacanze estive un po’ avventurose: si parte in auto senza prenotare nulla a ...

  • di gennaro66
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
 

Salve!!! Siamo tre famiglie napoletane di 4 persone ( coppia + 2 figli di circa 14 e 10 anni ognuno).

E’ il secondo anno che facciamo delle vacanze estive un po’ avventurose: si parte in auto senza prenotare nulla a meno delle cose fondamentali.

Quest’anno abbiamo deciso di andare in Turchia; abbiamo prenotato solo le navi per le auto e i passaggi ponte.

Il giro è presto detto: in 20 giorni Napoli-Bari, Bari- Igoumenitsa ( in nave), Igoumenitsa- Istanbul, Istanbul- sud turchia, sud turchia-Cesme, Cesme- Kios-Atene ( in nave), Atene –Patrasso, Patrasso-Bari ( in nave) ed infine Bari-Napoli per un totale di circa 4.000 km in auto e tre traversate in nave.

Partenza sabato 11 agosto, non prima di aver mangiato una gustosa pizza napoletana, ben coscienti che la avremmo di nuovo assaggiata al ritorno... tre auto, una Renault Scenic, una Fiat Multipla ed una Fiat Punto; le auto abbastanza cariche ma eravamo tutti relativamente comodi.

Si arriva nel pomeriggio inoltrato a Bari, ci si inbarca e si arriva in Grecia ad Igoumenitsa alle 4.30 del mattino del 12 agosto.

Inizia l’avventura , attraversiamo l’entroterra greco ( un freddo da pazzi..) superiamo Tessalonica e dopo circa 800 km ci fermiamo a pernottare ad Alexandropuli, praticamente al confine con la Turchia.

Volevamo fare un bagno, ma che delusione!!!... Il mare sporchissimo e pieno di alghe.

Troviamo una pensioncina e riusciamo a strappare 3 quadruple a 60 euro l’una... ma che fatica!! Senza colazione ma abbastanza pulita. La sera abbiamo cenato sul lungomare di questo grazioso paese con delle specialità greche ( insalata greca, pesce fresco..).

La mattina seguente, il 13 agosto di nuovo in auto verso la turchia; al confine si sente l’aria di un paese “diverso”, militari ovunque, sguardi sospettosi... si pensava... “ma dove stiamo andando???”... Sbrigate le formalità ci dirigiamo ad Istanbul, la strada è relativamente buona, circa 250 km di statale con fondo sconnesso... ma abbiamo visto scene da pazzi... persone che attraversano la strada a piedi rischiando la morte, visto le velocità..., carretti trainati da asinelli carichi all’inverosimile che perdevano pezzi per strada... e ve lo dice un napoletano che è abituato ad un certo tipo di guida... Appunto negativo: il costo del diesel; in grecia meno di 1 € ( 970 centesimi circa) , in Turchia 1,35 € circa... Il primo posto in assoluto dove ho provato il carburante più caro che in Italia.

Arriviamo ad Istanbul in mattinata. E’ risultato molto difficoltoso arrivare in centro città, non avevamo GPS e le indicazioni stradali erano in turco, una tragedia.

Comunque l’impatto è stato abbastanza buono, città viva, pulsante, intensa. Lasciamo mogli e prole di fronte alla moschea Blu ed andiamo alla ricerca di un albergo.

Riusciamo a trovare nella zona di sultanahmet un tre stelle vecchio, e riusciamo a strappare per tre notti 200€ a famiglia incluso prima colazione; di fatto meno di 70€ a famiglia a notte, ma si è rivelato un pessimo affare , l’albero era veramente molto sporco, unica nota positiva la posizione: centralissimo, era di fatto a fianco alla cisterna sotterranea.

Siamo stati ad Istanbul quattro giorni e tre notti dove di fatto abbiamo visto tutto; Moschea Blu, palazzo Topkapi, Santa Sofia, Cisterna sotterranea, giro sul Bosforo con traghetti di linea ( molto conveniente rispetto alla gite private), torre di Galata e bagno turco ( impedibile).

Alcune cose sono veramente belle; la visita alla cisterna sotterranea è molto particolare, il palazzo Topkapi è maestoso, il gran Bazar ed il Bazar delle spezie sono mitici... Ma nel complesso Istanbul non ci è piaciuta al momento, adesso magari la stiamo rivalutando

  • 4511 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social