Turchia a due velocità

Premessa: la vacanza turca di tre settimane in questione non spicca per originalità di luoghi visitati. Essendo la prima volta in questo paese, ci siamo limitati all’essenziale (e forse anche meno): quindi Istanbul-Cappadocia-Konya (Catal Huyuk)-costa mediterranea ed egea (Cirali-Kekova-Patara)-Troia-Istanbul. Quindi, ...

  • di chebellavita
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Premessa: la vacanza turca di tre settimane in questione non spicca per originalità di luoghi visitati. Essendo la prima volta in questo paese, ci siamo limitati all’essenziale (e forse anche meno): quindi Istanbul-Cappadocia-Konya (Catal Huyuk)-costa mediterranea ed egea (Cirali-Kekova-Patara)-Troia-Istanbul.

Quindi, salvo qualche eccezione, non mi soffermerò tanto sui luoghi, che già altri hanno più volte descritto, quanto piuttosto su alcune impressioni. Se poi qualcuno vorrà contattarmi sarò ben lieto di dargli info più precise.

Ma prima alcuni dati logistici con i relativi consigli e sconsigli.

Trasporti: Volo low cost da Bergamo a Istanbul effettuato con MYAIR (210 a persona A/R); puntuale e buon servizio. Estremamente disorganizzato lk’aeroporto di Bergamo in partenza quando, con due voli extra UE in partenza e due soli varchi aperti per controllo passaporti, non sono state create due file separate per cittadini UE ed extra UE, con conseguente formazione di coda selvaggia e rischio per quelli in fondo alla fila di perdere il volo. All’aeroporto di Sabiha a Istanbul è tutto molto caro; un primo assaggio di come parte della Turchia vede il turista.

Trasferimento da aeroporto Sabiha a Istanbul con navetta Havas (19 lire turche, 1 YTL=+/- 0.60 €), ma è comodo anche prendere l’autobus 10E x KadiKoy e poi in traghetto si arriva a Sultanahmet. Costa meno, ma soprattutto si comincia ad apprezzare la città dal mare e non si rischia di restare imbottigliati all’ingresso dei ponti sul Bosforo.

Per gli spostamenti interni abbiamo utilizzato gli ottimi pullman a lunga percorrenza, a volte anche le corse notturne; non si dorme a meraviglia ma si ammortizzano tempo e denaro. Per alcune destinazioni meglio prenotare qualche giorno prima perché i pullman si riempiono in fretta e si rischia di dover prendere i successivi. Sempre divertenti, anche se per brevi tratti, i dolmus (pulmini locali).

Taxi: contrattare sempre la tariffa prima di partire.

Mezzi pubblici di Istanbul: ottimi ma a mezzanotte fine servizio. Se riuscite, procuratevi il gettone AKBIL: si acquista presso baracchini dedicati: costa 6 YTL di deposito, che saranno restituite a fine utilizzo, e poi si ricarica presso gli stessi baracchini. Oltre a essere comodo, le corse costano il 10% in meno. A Sultanahmet è praticamente introvabile, ma si trova + facilmente sulla sponda asiatica.

Volo interno Pegasus da Istanbul a Kayseri, prenotato in internet a 45 YTL a persona: un’ora di ritardo ma nel complesso è OK.

Noleggi: se volete noleggiare due ruote a Urgup, troverete solo scooter di piccole dimensioni e di piccola cilindrata. Se siete in due, con lo stato delle strade non li consiglio. Trovate più scelta a Goreme.

Alberghi; il migliore ed il peggiore: A Urgup in Cappadocia: Assiana House a 45 €; un sogno: casa nella roccia magnificamente ristrutturata, terrazza su cui cenare e fare colazione, proprietari deliziosi e cuoca sopraffina. Aperto da poco, forse i prezzi non rimarranno questi a lungo.

Ad Antalya: ALP Pasa a 80 € (mezza pensione). Vivamente sconsigliato; nonostante sia in pieno centro storico e in un bellissimo antico palazzo ristrutturato. Il personale è piuttosto scortese e si paga tutto come extra a prezzi esosi quel che altrove è disponibile gratuitamente (connessione internet, bevande a tavola).

In generale, per mangiare e dormire i prezzi sono più che abbordabili, ma attenti che qualche “pettinata” a sorpresa può sempre capitare. Chiedere sempre (e contrattare) i prezzi, se sono in YTL o €, e se il pagamento con carta di credito è accettato e se c’è commissione

  • 1366 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social