Hammamet e dintorni

Salve, da pochi giorni sono nuovamente in Italia dopo una breve vacanza in Tunisia insieme ad un gruppo di amici. Partiti da catania alle 8.00 del mattino con tour operator Solemare (forse un pò presto in compenso però abbiamo guadagnato ...

  • di Alessandra Gatto
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Salve, da pochi giorni sono nuovamente in Italia dopo una breve vacanza in Tunisia insieme ad un gruppo di amici. Partiti da catania alle 8.00 del mattino con tour operator Solemare (forse un pò presto in compenso però abbiamo guadagnato un giorno pieno !) siamo arrivati dopo un magnifico e brevissimo volo (Windjet) a Monastir e siamo subito stati trasferiti con un bus ad Hammamet. Il viaggio verso Hammamet è durato solo 1 ora circa e durante il percorso ho ammirato i paesaggi dai colori straordinari che avevo intorno a me sia quelli della terra che quelli del mare.Hammamet sarà la nostra destinazione fissa per tutta la vacanza.L'albergo previsto dal tour operator era il "famoso" Hotel Miramar 4 stelle superior ma purtroppo di superior aveva solo la cattiva educazione del personale che vi lavora e della gestione tutta. Accoglienza con una bibita e poi scaraventati sui divani ad aspettare qualcuno che venisse a darci indicazioni sulle camere.Questo l'impatto iniziale a dir poco sconfortante.E voglio proprio raccontare quanto a noi accaduto seppur per brevissimo tempo in modo tale che chi vuole recarsi ad Hammamet eviti assolutamente questo brutto Hotel. Dopo un'attesa di circa un'ora nella hall ci hanno invitati a pranzare dicendoci che le camere stavano quasi pere essere pronte. Dopo il pranzo siamo andati verso le camere attraversando corridoi - labirinti a dir poco obbrobriosi mai visti in vita mia, sembravano vecchi ospedali, e senza una guida... Ma il bello deve ancora arrivare : le camere non erano assolutamente pronte e quando abbiamo chiesto spiegazioni al personale ci è stato risposto che lì funziona così e cioè che le camere vengono consegnate appena possibile o altrimenti si può cambiare albergo !! Bene, per fortuna che quando si è in gruppo c'è sempre qualcuno che non medita molto e con una semplice telefonata al tour operator Solemare la gentile Michela abbiamo espresso i nostri disagi e siamo stati piacevolmente dirottati al bellissimo Hotel Aziza che da ora in poi consiglio a tutti quanti e per molte ragioni: albergo raffinato, ubicato in posizione centrale su una splendida spiaggia, bellissima piscina e soprattutto la cucina ottima anzi ottima ottima ottima !!! buonissimo cous cous , pesce, carne e soprattutto il tavolo dei dolci ... ! una goduria infinita tutti i giorni ! Non abbiamo mai avuto problemi gastrici e intestinali di nessun genere e questo in Tunisia è importantissimo per non rovinarti la vacanza i ristoranti più famosi ad hammamet non arrivano a qualità eccellente eppure si fanno pagare , eccome !!! E poi... La cosa bella di questo hotel è l'eccellente servizio di cortesia , amabile Sassi un italo tunisino simpaticissimo e molto disponibile con tutti. Noi abbiamo preferito mangiare in albergo 5 giorni su 7 propprio perchè fuori di tipico c'è poco e cucinato male incluso cous cous pappetta ! ! Sebbene non ci fosse un'animazione con discoteca l'hotel offriva ogni sera spettacoli di qualità. Così dopo l'intoppo iniziale con l'orrendo Miramar la vacanza è proseguita felicemente con varie tappe nei dintorni . Consiglio una capatina a Tunisi soprattutto per visitare il celebre Museo del Bardo che raccoglie la più bella collezione di mosaici romani: la più grande al mondo! E poi il souk... Caotico , colorato e inebriante allo stesso tempo . Ma una cosa c'è da dire: per andare a Tunisi noleggiate un pulmino e chiedete che sia nuovo ( perchè lì la maggior parte sono vecchissimi !!) con autista perchè i tunisini sono pericolosissimi e non si fanno troppi problemi quando investono qualcuno per strada !! Altra tappa curiosa che abbiamo fatto e che consiglio sono le rovine di Cartagine (merita una foto l'anfiteatro) e poi ci siamo diretti verso il bellissimo paesino Sidi Bou Said colorato solo di bianco e blu ... Romantico da impazzirci con le sue stradine che portano ai panorami sulla costa a strapiombo sul mare color smeraldo . Non mancate una sosta al caffè des Nattes per il te con pinoli, buonissimo e atmosfera artistica ! E a proposito di mare, io sono andata ad agosto e il mare di Hammamet era limpido, chiaro, cristallino, qualche alga c'era ma solo sulla spiaggia che è di sabbia finissima e dorata e che viene ripetutamente pulita. Per quanto riguarda Hammamet, è molto carina sia la parte nuova, forse troppo finta, che la parte vecchia la mia preferita, che mostra davvero l'anima di questo paese e dei suoi abitanti. Un pò di attenzione non guasta quando entrate nella medina soprattutto le donne ! Per lo shopping oltre alle famose ceramiche di Nabeul ( che dista solo 10 Km da Hammamet ed è molto carina ) consiglio di comprare i bellissimi teli berberi per il bagno turco o hammam e poi fare una visita alla celebre boutique Fella, dentro la medina verso il forte, gestita da donne che realizzano bellissimi caftani in cotone e altra roba. belle anche le ciotole di legno d'ulivo ...Spero di tornare presto in Tunisia per poter fare un giro diverso da questo e cioè il deserto, i villaggi scavati nelle roccie , Mat Mata e poi Trozeur , insomma c'è ancora molto da vedere e da scoprire in questo paese che profuma di spezie datteri e fiori. L'importante è scegliere l'hotel giusto e confortevole: le stelle degli hotel non coincidono spesso con le nostre, richiedete perciò albergo nuovo di recente costruzione per evitare spiacevoli sorprese e ...Buone vacanze .

  • 3318 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social