Il nostro giardino d'africa

PARTE 1: ALL’INIZIO ERA CURIOSITA’ Appena arrivati siamo stati avvolti dal profumo delle spezie, ci ha presi per mano alla scoperta della sua gioiosa gente, ci ha sedotti con il suo calore. Ora non possiamo più farne a meno, sentiamo ...

  • di STEFY_6582
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

PARTE 1: ALL’INIZIO ERA CURIOSITA’ Appena arrivati siamo stati avvolti dal profumo delle spezie, ci ha presi per mano alla scoperta della sua gioiosa gente, ci ha sedotti con il suo calore. Ora non possiamo più farne a meno, sentiamo nostalgia... è mal di TUNISIA.

Ora, io (Stefania, 26 anni) seduta davanti ad un monitor in un ufficio di una tetra città, ormai a ferie concluse, scrivo il racconto di una settimana di vacanza ad HAMMAMET YASMINE con Simone, il mio inseparabile compagno di avventura e mio amore. Sogno ancora quei momenti... BUONA LETTURA A TUTTI! Ho riportato qui di seguito notizie e curiosità varie sulla Tunisia raccolte durante il mio viaggio dalle guide e dalla gente del luogo, tutti molto gentili, sorridenti e disponibili.

LA TUNISIA IN NUMERI... ARABI 99 persone su 100 sono di religione musulmana, mentre la lingua ufficiale è l’arabo, la seconda il francese.

0,6 EURO corrisponde a circa 1 DINARO, moneta nazionale. 500 DINARI (300 EURO) è lo stipendio di un operaio, quindi si può intuire che il costo della vita è abbastanza contenuto.

0,8 EURO/LITRO è il costo della benzina, essendo il sottosuolo tunisino ricco di petrolio, anche se la produzione non compensa completamente il consumo, come accade invece in Libia (0,3 EURO/LITRO).

4 sono i canali televisivi che si ricevono GRATIS con un’antenna in Tunisia, di cui 3 sono TV arabe mentre la quarta è...RAIUNO!!! 1957 è l’anno in cui vennero avviate molte riforme di ammodernamento sotto la presidenza di Habib Bourguiba, primo presidente della repubblica tunisina dal 1957 al 1987 e fondatore della Tunisia moderna. Grazie a queste riforme, le donne ebbero accesso ad uno status assolutamente inusitato per il mondo arabo (divieto della poligamia, sostituzione del divorzio al ripudio, legalizzazione dell’aborto) che all’epoca superava perfino quello di cui godevano le donne francesi. Da allora il marito non può più ripudiare la moglie pronunciando semplicemente 3 volte la frase “TI RIPUDIO”. Anche qui ci sono cause per la separazione ed il divorzio e mantenimento dei figli come in Italia.

Mi ha positivamente impressionato la condizione delle donne tunisine, alcune portano il velo, altre portano vestiti moderni occidentali. Questo perché in Tunisia c’è libertà di culto rispetto agli altri paesi arabi. Probabilmente chi porta il velo ha un forte credo musulmano, mentre chi non lo porta non è praticante o manifesta il suo credo in altri modi.

Il presidente della seconda repubblica della Tunisia è oggi Zine El Abidine Ben Ali, la gigantografia con il suo faccione è praticamente ovunque in giro, insieme alla bandiera nazionale.

ALCUNI DIVIETI In Tunisia NON si possono fotografare le donne arabe, militari ed edifici governativi.

L’acqua NON è potabile, quindi NON si deve bere acqua del rubinetto. Lo sappiamo noi occidentali e lo sanno anche gli abitanti del luogo, ovviamente. Comunque, per precauzione, io mi sono portata in viaggio IMODIUM e RIFACOL, anche se poi non sono serviti.

PARENTESI HOTEL Arriviamo all’aeroporto di Monastir (dedicato all’ex presidente della repubblica Habib Bourguiba) che è notte fonda. Il pullman ci porta, dopo 1 ora e 40 minuti al nostro hotel... finalmente arrivati! Per il nostro viaggio africano abbiamo riconfermato la VILORATOUR e abbiamo scelto il suo fiore all’occhiello 2008: MAJESTY GOLF di HAMMAMET YASMINE (4 stelle superior, sarebbe 3 stelle scarse in Italia).

La spiaggia è di sabbia fine attrezzata e ben curata, ideali per gli amanti degli sport d’acqua. Il mare è veramente splendido alla mattina, invece al pomeriggio era sempre pulito, ma con qualche alga

  • 2575 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social