L'esperienza di un agente di viaggio

Il 25 Aprile 2007 sono partita alla volta della Tunisia per testare strutture e organizzazione InViaggi, partiti da Bologna in tardo pomeriggio siamo arrivati alla struttura ancora più tardi, perché a circa 1 ora di distanza dall’aeroporto di Djerba. 26 ...

  • di Giorgia22
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
 

Il 25 Aprile 2007 sono partita alla volta della Tunisia per testare strutture e organizzazione InViaggi, partiti da Bologna in tardo pomeriggio siamo arrivati alla struttura ancora più tardi, perché a circa 1 ora di distanza dall’aeroporto di Djerba.

26 Aprile 07 Il primo giorno abbiamo visitato ben 6 hotel, uno sfinimento, comunque da Zarzis a Djerba, le strutture sono semplici e pulite e quelle con il centro Thalasso S.P.A. Sono una vera chicca!! I buffet sono vari e molto buoni sia i piatti tipici che quelli internazionali. Inoltre ora stanno ristrutturando un nuovo hotel che diventerà veramente bello.

Siamo andati a cena fuori: piatti di pesce, musica e danze – Un vero PARADISO!! 27 Aprile 07 Escursione all’oasi di Douz. Partenza in mattinata presto, molto presto. Dopo tre ore di viaggio, breve sosta e arrivo a Douz verso le 10. Cammellata... oops! ..Dromedariata vestiti da veri beduini ( più che altro per difenderci dalla sabbia che volava a causa del vento) e sosta per ammirare le palme, i ruderi e le prime dune dell’immenso Sahara. (non accettate mai bevande dai beduini che vi hanno accompagnato perché’ finché non le pagate non vi riportano indietro). “Cavalcare” un dromedario è veramente bello, se inizi a dondolare come lui è ancora meglio, solo un po’ tragica la scesa!! Verso le 13 pranzo presso un ottimo ristorante a buffet, consiglio di assaggiare sempre le pietanze locali, ottime!! Ritorno verso Djerba con sosta a Matmata alle case troglodite: delle case sotterranee dove vivono ancora delle persone, in particolare ne abbiamo visitata una dove è stato girato Star Wars Episode II e IV ( il cortile della casa del patrigno di Anakin e zio di Luke), la quale al momento è un albergo.

Rientro a Djerba in tarda serata, una sola pecca: chi è andato subito al ristorante ha mangiato quel che era rimasto con i camerieri un po’ scocciati, chi invece ha fatto prima la doccia, non ha proprio mangiato.

In serata è possibile assistere agli spettacoli dell’animazione italo-francese, passare una bella serata in compagnia al caffè moresco o uscire e andare nei locali limitrofi.

28 Aprile 07 Giorno di partenza. La mattinata l’abbiamo passata a Houmt Souk la capitale-mercato di Djerba, sono tutti negozi, nessuno abita in città. Dopo due giorni di pioggia e nuvolo abbiamo avuto sole pieno per le nostre spese. Ci sono due tipi di attività: i negozi a “prezzo fisso” che hanno prezzi giusti e tante cose carine, o i negozi dove si può contrattare e si deve perché se ne approfittano (mi volevano dare 2 braccialetti per €130). Ho trovato un tranquillissimo negozino che vendeva bellissimi oggetti di ceramica a pochissimo, ho fatto manbassa!! A pranzo siamo rientrati all’hotel, abbiamo fatto un tuffo in piscina e poi siamo partiti verso le 4 alla volta dell’Italia.

Come agente di viaggi vi consiglio: - non scendere mai sotto la categoria 3 stelle superior degli hotel, per trovare buoni standard di pulizia e igiene - ottime le escursioni nel deserto, perché ripaga di ogni fatica - i tunisini sono persone molto ospitali e non opprimenti - buona l’organizzazione: assistenza in aeroporto, in hotel e durante le escursioni Spero di avervi aiutato, CiaoCiao!! =Giorgia=

  • 514 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social