Tunisia meravigliosa

Io, Mauro (il mio ragazzo) Dolores ed Emanuele siamo partiti da Napoli il 24 luglio, destinazione Monastir. All’aeroporto ci attendeva il pulmino Viloratour (il nostro ottimo tour operetor) che ci ha accompagnato all’hotel Oasis El Habib (ottimo anche questo). Il ...

  • di lauretta21
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Io, Mauro (il mio ragazzo) Dolores ed Emanuele siamo partiti da Napoli il 24 luglio, destinazione Monastir. All’aeroporto ci attendeva il pulmino Viloratour (il nostro ottimo tour operetor) che ci ha accompagnato all’hotel Oasis El Habib (ottimo anche questo).

Il secondo giorno siamo andati in giro a Monastir. E’ facilissimo spostarsi da soli in tutta la Tunisia utilizzando i taxi e mettendosi sempre prima d’accordo sul prezzo contrattando. In Tunisia si contratta sempre il prezzo di ogni cosa: dal souvenir alle gite organizzate dai tunisini, ai taxi; bisogna chiedere circa la metà di quello che effettivamente si è disposti a spendere e poi si arriverà piano piano ad un prezzo equo. Scordatevi di fare acquisti in tranquillità: i tunisini fanno di tutto pur di farvi entrare nel loro negozietto dal quale difficilmente uscirete a mani vuote.

Il terzo giorno siamo andati a vedere Scusse: la maggior parte della giornata l’abbiamo trascorsa nel “souk”, il mercatino nella città vecchia (la medina) e poi siamo andati a mangiare il cous cous in un ristorante tunisino: “Le Lido” vicino al porto; ve lo consiglio, ottima cucina e serve anche a capire che i tunisini non mangiano poi così male come poteva sembrare da quello che ci propinavano in albergo. Eh si! La cucina lascia a desiderare, diffidate anche dai ristoranti italiani: si mangia male e sono sporchi.

Il quarto e quinto giorno abbiamo partecipato al tour nel deserto con il nostro tour operetor. Tutto perfetto! Abbiamo pagato circa 100 euro a testa compresso il giro sul dromedario e sulle 4x4. Il tour è stato organizzato egregiamente. La guida, un ragazzo di soli 25 anni, preparatissima, cortese e paziente. Abbiamo visto tanto, ma quello che non dimenticherò mai è il deserto. La sabbia finissima, i colori, il vento caldo che ti accarezza delicatamente, che emozione!Se andate in Tunisia fate il tour, anche se fa caldo. A noi in albergo lo sconsigliavano tutti, ma non si può andare in Tunisia senza vedere il deserto. Non fate questo sbaglio.

Tornati dal tour, il giorno successivo siamo andati su un’isola vicino a Monastir, sempre contrattando con i locali (le stesse cose organizzate dall’albergo costano sempre di più). Abbiamo trascorso la giornata sull’isola, nel prezzo era compreso il pranzo e una degustazione di ricci pescati al momento. Peccato che usassero lo stesso cucchiaino per tutti! Il mare a Monastir è pulito, certo, non è paragonabile al nostro mare salentino!(Noi siamo di Lecce).

L’ultimo giorno abbiamo fatto un giro a Madhia. L’abbiamo raggiunta sempre in taxi, di quelli turistici che si prendono all’aeroporto e in 4 abbiamo pagato 85 dinari. A madhia abbiamo visto poco perché siamo stati tantissimo tempo in un negozio a fare acquisti ridere e scherzare con il commesso che parlava molto bene l’italiano. Se volete comprare souvenir in tutta tranquillità ci sono anche dei supermercati con i prezzi fissi, ma vi consiglio di comprare qualcosa anche dai souk, ci si stanca a contrattare , ma si viene a contatto con la gente del posto e personalmente credo che un luogo non è fatto solo di paesaggi e monumenti, ma anche dalla gente che ci vive! Insomma Tunisia meravigliosa, questo viaggio è stato fantastico e ci ha regalato tante emozioni! Andateci e vivetela , la Tunisia!

  • 1228 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social