Gennaio '07 a djerba

Il 2 gennaio 07 sono partito da Bologna con volo Tunisair diretto a Djerba. Abbiamo soggiornato per 4 notti in un Hotel del gruppo Karambola. All’atterraggio il comandante del volo ci ha informato che la temperatura esterna era di 18 ...

  • di Marco Vicenza
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Il 2 gennaio 07 sono partito da Bologna con volo Tunisair diretto a Djerba. Abbiamo soggiornato per 4 notti in un Hotel del gruppo Karambola. All’atterraggio il comandante del volo ci ha informato che la temperatura esterna era di 18 gradi tra i sorrisi generali delle persone.

Non male essendo partiti con i 3-4 gradi tra nebbia e pioggia. Scopriamo subito però che c’è un gran vento fresco che ti costringe alla “manica lunga” o felpa. Anche i tunisini all’esterno indossavano dei giubettini.

Nei giorni successivi comunque sono riuscito ad abbronzarmi perché quando c’è sole e ci si mette al riparo dal vento sono rimasto pure in costume. Poi per fortuna avevamo la piscina al coperto e un centro benessere che ci hanno regalato il giusto relax che stavo cercando da questa vacanza di 4 giorni. Abbiamo fatto anche un’escursione col bus e siamo arrivati alle porte del deserto, precisamente a Chenini all’interno della Tunisia dove c’è una popolazione di 150 abitanti che vive nelle case scavate dentro la montagna. Ero già stato in questo posto d’estate e ricordo che facevano sui 45gradi, mentre ora era molto ventilato e bisognava vestirsi. Abbiamo visitato anche un lago salato dove abbiamo visto i fenicotteri rosa e poi siamo andati in una cittadina di 30.000 abitanti dove ho acquistato delle spezie nei loro mercatini. Poi prima di rientrare in Hotel abbiamo visitato anche gli antichi granai, trasformati ora in piccoli negozi. Poi abbiamo preso il traghetto per raggiungere l’isola ed abbiamo visto pure i delfini nel mare.

Ovviamente a Gennaio in quest’isola è bassa stagione tant’è che nel mio hotel eravamo in 40 persone ed alla sera non c’era animazione, e questo ha fatto si che prendessimo il taxi ogni sera per raggiungere qualche bowling o bar dell’isola, cmq sempre poco frequentati.

Per quanto riguarda il cibo il nostro ristorante proponeva due primi,due-tre secondi e molta verdura.

La pasta era spesso insipida mentre il pesce era buono e la carne piena di spezie loro. In qualche struttura più costosa penso che si potesse anche mangiare meglio. Sono molto buoni invece i loro dolci e pure il pane.

Tutto sommato cmq io cercavo una vacanza di relax in tranquillità in una località più mite rispetto al nostro paese in questo periodo, ed è proprio quello che ho trovato spendendo anche poco e cercando di adattarmi per quanto riguarda il cibo.

Da segnalare nel volo di ritorno lo stupore generale e il rammarico di noi passeggeri quando in fase di atterraggio il comandante del volo ci ha avvisato che la temperatura esterna era di 2 gradi! Marco pieropanmarco@libero.It

  • 2692 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social