Mercatini di Natale in terra UNESCO

di Turisti Per Caso.it - pubblicato il

A zonzo per i vicoli di antichi borghi alla scoperta delle tradizioni locali e di luoghi ricchi di storia, immersi nella magica atmosfera del Natale. Poi un salto nella natura praticando trekking e cicloturismo, per vacanze mozzafiato all’insegna della sostenibilità e del benessere.

Tra il Lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, in Trentino, si trova il territorio dell’Ecomuseo della Judicaria: qui l’uomo convive in equilibrio con la straordinaria ricchezza di storia, natura e cultura, tra le cime più alte delle Dolomiti, fino ai paesaggi quasi mediterranei del Lago di Garda. Non a caso l’UNESCO ha dato a questa terra riconoscimenti importanti, in primis quello di Riserva della Biosfera MAB, per premiare un territorio in cui uomo e ambiente hanno un rapporto equilibrato, dove la biodiversità e lo sviluppo sostenibile interagiscono quotidianamente con gli abitanti e dove natura, sport, cultura, agricoltura e servizi costituiscono l’offerta per un turismo sostenibile.

A Natale… tra i “Mercatini più Belli d’Italia”

Il fascino dell’Ecomuseo diventa ancora più emozionante nel periodo natalizio, quando due dei tre Borghi più Belli d’Italia, Rango e Canale, aprono i propri angoli più nascosti ai visitatori ospitando i Mercatini di Natale negli antichi avvolti, nelle cantine e nei solai delle vecchie case. A Rango e Canale il tempo sembra essersi fermato perché le case di pietra e legno e gli stretti vicoli riportano i visitatori all’atmosfera della realtà rurale, quando gli abitanti vivevano solamente di ciò che dava la terra e le abitazioni erano in tutto e per tutto emblema della vita contadina. Fino al 30 dicembre quindi un’occasione in più per visitare i Borghi più Belli d’Italia dove il calore delle luci natalizie, il profumo della polenta e dei dolci, la musica tradizionale e la magia dell’inverno suscitano emozioni indimenticabili.

Vacanze destinazione UNESCO

Il territorio dell’Ecomuseo è la meta ideale anche per chi ama conoscere luoghi ricchi di storia e scoprire la cultura e l’arte: il sito archeologico di Fiavè, patrimonio UNESCO come uno dei 111 siti palafitticoli dell’arco alpino, è la culla della civiltà locale e gli antichissimi pali che ancora affiorano dall’acqua ne sono la dimostrazione accanto ai reperti custoditi nel moderno museo e al parco delle palafitte di prossima apertura. E poi i castelli ricchi di storia che appartenevano al Principato Vescovile di Trento o alle famiglie nobili che alternavano la propria egemonia sul territorio, aperti al pubblico per essere visitati o riscoperti con rievocazioni, viaggi a ritroso nel tempo o visite guidate. E ancora, gli antichi borghi contadini, tre dei quali riconosciuti come Borghi più Belli d’Italia - Canale, Rango e San Lorenzo in Banale - per la loro caratteristica architettura rurale che ne simboleggia l’identità.

A Canale poi la Casa degli Artisti è una fucina di proposte tra mostre, convegni, corsi estivi oltre che un luogo d’incanto con la spettacolare vista sul Lago di Garda mentre a Stenico la Cascata del Rio Bianco e il BoscoArteStenico uniscono natura e arte in un’affascinante sentiero culturale con opere di land art che piacciono a grandi e piccoli. Il passato agricolo della valle si riflette nel paesaggio e nell’attenzione alle piccole produzioni locali da scoprire perdendosi nei terrazzamenti a picco sul Lago di Garda dove gli ulivi secolari danno il rinomato Olio del Garda DOP o percorrendo i Sentieri del Gusto dedicati alla patata, alla noce e alla ciuiga (un particolare insaccato con carne di maiale e rape), questi ultimi Presidi Slow Food.

vacanze all'insegna della sostenibilità

Trascorrere la vacanza tra le Dolomiti e il Garda significa avere a “portata di mano” paesaggi diversi, dalle rocce stratificate delle Dolomiti di Brenta, patrimonio dell’Umanità, situate nel cuore del Parco Naturale Adamello Brenta (tra i 120 geoparchi riconosciuti "UNESCO Global Geoparks") dove vivono orsi, lupi e ogni altro tipo di ungulato, allo splendore dei piccoli e grandi e laghi come quello di Tenno o il più conosciuto lago di Garda.

La vacanza è all’insegna della sostenibilità perché ci si sposta a piedi, in bicicletta, utilizzando la mobilità pubblica e, in estate, anche il servizio bicibus che consente di estendere le proprie pedalate da una parte all’altra del territorio, riducendo i dislivelli e lasciandosi andare al piacere di pedalare circondati da paesaggi unici. Gli amanti della vacanza attiva trovano poi sentieri adatti al trekking, palestre di roccia naturali per il climbing, o ancora percorsi MTB, bici da corsa o da strada.

di Turisti Per Caso.it - pubblicato il