Valle Isarco: vacanza a misura di famigliola

Una piccola considerazione: io mi ci sento a casa dove parlano tedesco,dove ci sono i gerani edera fioriti sul balconi di legno, i campanili delle chiese a cipolla, le case con l'orto e fiori, il pane secco croccante e il ...

  • di danuccia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia

Il paesaggio è dominato dalle Odle , dolomiti dal profilo originale e nascoste dalle nuvole che piano piano alzandosi lasciano intravedere la neve. E arrivati a malga Zanser (circa 1680 mt) vediamo sfiocchettare...Che emozione! Ci bardiamo di pile, giacca a vento,berretto e imbustiamo la piccola nel passeggino con cappottina e via comincia a percorre il sentiero Natura. Il sentiero è proprio facile , una bella stradina di ghiaia, tenuta benissimo (infatti è percorribile anche ai portatori di handicap sia motorio che visivo). E il sole ogni tanto fa capolino tra le nuvole e lascia intravedere le cime delle Odle. I rumori sono solo quelli nostri, dei campanacci delle mucche e di un fiumiciattolo...E i "Gruss Gott" (un saluto tipico della montagna...Tipo il nostro salve ma più simpatico) che scambiamo con gli altri escursionisti.

Paola si guarda intorno, curiosa e scalpita per uscire dal passeggino. Quando raggiungiamo il recinto dei cervi e daini la lasciamo muoversi in libertà. Lei fa subito amicizia con un cucciolo e prova ad offrirgli il suo biscotto.

Non ci sentiamo stanchi e continuiamo il sentiero...Troviamo anche delle fragoline e delle more...Gnammmm... .Esce il sole...Che spettacolo! Per la pappa scegliamo la malga Zanser ...Dove ci pappiamo nell'ordine ravioli agli spinaci,canederli con burro fuso, un piatto di speck...E la piccola comincia a fare i suoi primi gustosi assaggi di cucina sudtirolese gnammmm  Per smaltire facciamo ancora due passi  per andare a vedere le mucche che pascolano li attorno...Stanchi ma soddisfatti ce ne torniamo verso Barbiano fermandoci sulla strada a fotografare i posticini più caratteristici.

Torniamo al maso, giretto in stalla a vedere le mocccccccccccccchee  e giocare un po' con il cane rex...Cenetta in appartamento,a nanna presto piccola e relax per mamma e papà.

7 settembre: escursione con prima per tutti e tre volta in cabinovia per arrivare all'alpe di Siusi. Siamo un po' "intimoriti"...Si tratta di starci 15 minuti, appesi ad un filo per salire da 1000 mt a 1825 mt... Una passeggiata! . Che impressione ...Tutto si fa piccolo piccolo e poi le montagne intorno...Fanno venire i brividi. Non ci penso, sto concentrata su Paola e le sue piccole esigenze. Lei è bravizzima.Sembra che sia sempre andata in giro in cabinovia.

Finalmente scendiamo (ah sembra di salire e scendere dai vaporetti di Venezia...Tutto che si muove). Siamo arrivati a località Compatsch e da lì si apre tutto l'alpe di Siusi.Le montagne sono tantissime...Io riconosco Sasso Lungo e Sasso Piatto e lo Sciliar...Sul resto  L'altopiano è più grande d'Europa (circa 8000 campi da calcio) ed è considerato una delle principali meraviglie paesaggistiche delle Dolomiti. In estate è possibile attraversare i pascoli verdi su numerosi percorsi. Ed infatti scegliamo quello denominato "rilassante"...Intorno a noi solo montagne, verde, alberi e tante tantissime mucche con il loro scampanellare.

Paola viene carica sullo zaino porta bimbo e dopo le prime proteste...Si perde a guardarsi intorno ...Comincia a smangiucchiare...D'ora in poi sarà chiamata "castorino" visto lo sgranocchiamento continuo dietro le orecchie del papà portatore.

Da Compatsch si camminiamo tranquillamente lungo il sentiero n. 3 tra mucche al pascolo e meravigliosi prati e alle nostre spalle come silenziose compagni di viaggio le meravigliose montagne dell'alpe. Andiamo in direzione Hotel Steger-Dellai per raggiungere sopra l'albergo la Malga Gostner (1.930 mt)dove speriamo di fare tappa per il pranzo (abbiamo l'orario di magnuga tedesco...Presto visto che la sveglia è di solito poco dopo le 7 del mattino) La malga è un molto caratteristica, recinto di caprette, altalena e buca della sabbia, piccola piccola. Ci sistemiamo dentro e ci danno anche il seggiolino, ordiniamo io un kaiserschmarren   (una frittata strapazzata dolce con la marmellata di mirtilli rossi servita in un padellino di metallo...Tipo vecchio West alla Bud Spencer e Terence Hill), mio marito dei canederli al formaggio della valle Isarco e per la piccola abbiamo con noi del formaggio e lei mangia anche un po' del nostro

  • 4200 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social