La valle delle marmotte

Una valle incontaminata come quelle che siamo abituati a vedere nelle cartoline comprate come souvenir di una bella vacanza. Un luogo che non avresti mai voluto lasciare, un paradiso dove la natura regna sovrana. L'avete mai visitato un luogo così?

  • di cristina romagnoli
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Le Dolomiti sono riconosciute dall'UNESCO come patrimonio dell'umanità poiché, tra le altre cose, "comprendono una serie di paesaggi montani unici al mondo e di eccezionale bellezza naturale" (Dichiarazione di Siviglia, 26 giugno 2009). Sin da bambina amavo trascorrere le vacanze estive nelle Alpi, immersa in un mondo completamente diverso da quello in cui ero solita abitare. Nonostante siano trascorsi diversi anni la passione per la montagna non mi ha mai abbandonata.

Nell'agosto del 2017 ho programmato insieme al mio compagno una breve vacanza in Val di Fassa. Amanti della natura e della tranquillità, scegliamo di pernottare all'Hotel Tita Piaz, immerso nel verde a 2000 metri d'altezza, sulla strada per raggiungere il Passo Pordoi. La struttura si trova a pochi metri dall'impianto di risalita che permette di raggiungere facilmente le vette dolomitiche più elevate. Al nostro arrivo il panorama che ci attendeva era mozzafiato: una vista a 360 gradi sulle Dolomiti trentine. Decidemmo di pranzare velocemente allo Snack Bar Pian De Frataces a qualche chilometro dall'hotel. Nonostante la giornata ventosa, pranzammo all'esterno a fianco di un piccolo laghetto. Il pasto, seppur semplice, fu di nostro gradimento: un panino con speck e formaggio e un hamburger di carne.

La prima vera tappa del nostro viaggio fu il lago di Fedaia, situato a ovest dell'omonimo Passo, un bacino artificiale creatosi con la costruzione di una diga nel 1956, sottostante il massiccio della Marmolada. Arrivati sulla diga decidiamo di percorrerla a piedi per scattare qualche fotografia ma il forte vento ci consentì soltanto una breve escursione. Ciò che mi sorprese maggiormente fu la bellezza del ghiacciaio della Marmolada che purtroppo oggigiorno, a causa dell'innalzamento delle temperature, ha subito una drastica riduzione rispetto al passato.

Nel tardo pomeriggio ci dirigemmo a valle, nel centro di Canazei, per una breve passeggiata prima di cena. Le vie erano affollate di turisti di tutte le nazionalità intenti ad ammirare il bellissimo panorama che li circondava. Decidemmo di sederci ad un bar per pianificare la giornata successiva: un'escursione alla scoperta della cosiddetta "Valle delle marmotte". Era da un po' che Andrea me ne parlava ed io, incuriosita dai suoi racconti, fui subito desiderosa di accompagnarlo in questa avventura. Pur essendoci stato molto anni prima ricordava perfettamente l'emozione che provò nel raggiungere questa immensa vallata: un vero e proprio paradiso immerso nel verde. La sera cenammo nella pizzeria "Te Cevena" nel centro di Canazei, convenzionata con l'hotel in cui alloggiavamo. Il locale era molto affollato ma nonostante tutto il servizio fu rapido. La pizza era discretamente buona anche se ci aspettavamo di più. Nonostante tutto il conto ci parve coerente con la qualità di quello che ci venne servito. Dopo cena ci dirigemmo immediatamente in hotel per riacquistare le forze utili per affrontare la lunga camminata che ci aspettava il giorno successivo.

La mattina seguente ci alzammo intorno alle 07:00 per avere il tempo necessario per fare colazione, prepararci e partire. A quell'ora i colori dell'alba creavano un'atmosfera magica: il rosa del cielo si scontrava contro il grigio della roccia, provocando contrasti di colore spettacolari.

Verso le 08:00 scendemmo per fare colazione. Ad attenderci c'era un buffet molto variegato che avrebbe accontentato sia gli amanti del salato che quelli del dolce. Una volta terminata la colazione, zaino in spalla, ci dirigemmo presso la località Fontanazzo dove ebbe inizio il nostro percorso verso la valle delle marmotte

  • 2328 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social