Transmongolica da Mosca a Pechino

In treno da Mosca a Pechino attraverso la taiga siberiana e la steppa mongola

  • di Anna Caimi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Anna e Simone Transmongolica 9 – 31 agosto 2015

Riassunto del viaggio

09/08/2015 Milano – Mosca

10/08/2015 Mosca

11/08/2015 Mosca - Vladimir

12/08/2015 Vladimir – Ekaterinenbourg

13/08/2015 Ekaterinenbourg – Novosibirsk

14/08/2015 Novosibirsk – Irkutsk

15/08/2015 Irkutsk – Khuzir

16/08/2015 Khuzir 17/08/2015 Khuzir

18/08/2015 Khuzir – Irkutsk 19/08/2015 Irkutsk – Ulan Ude

20/08/2015 Ulan Ude

21/08/2015 Ulan Ude – Ulaanbatar

22/08/2015 Ulaanbatar

23/08/2015 Gher to Gher (Mongolia)

24/08/2015 Gher to Gher (Mongolia)

25/08/2015 Gher to Gher (Mongolia)

26/08/2015 Gher to Gher (Mongolia) - Ulaanbatar

27/08/2015 Ulaanbatar – Erlian

28/08/2015 Erlian – Pechino

29/08/2015 Pechino

30/08/2015 Pechino

31/08/2015 Pechino

01/09/2015 Pechino – Milano

COSTI DEI TRASPORTI (per due persone)

Milano - Mosca (aereo) - 260 euro

Mosca - Irkutsk (treno) - 360 euro

Irkutsk – Ulan-Ude (treno) - 34 euro

Ulan-Ude - Ulaanbatar (bus) - 40 euro

Tour Mongolia (bus, jeep, cavallo, cammello) - 500 euro

Ulaanbatar - Pechino (treno) - 400 euro

Pechino – Milano (aereo) - 960 euro

PREZZI ALBERGHI (prezzi per la camera doppia)

9-10 agosto Mosca - Happy Hostel - 60 euro complessivi colazione compresa

11-12-13-14 agosto - treno - gratis

15-16-17 agosto Isola di Olkhon -Baikalsky plyos - 166 euro complessivi compresa colazione

18 agosto - Irkuts - Albergo Baikal- 40 euro a notte compresa colazione

19 agosto - Ulan Ude - Albergo infimo - 20 euro a notte

20 agosto - Ulan Ude - Hotel Melkishinon - 30 euro a notte

21-22-26 agosto - Ulanbataar - Golden Gobi - 84 euro complessivi compresa colazione

23-24-25 agosto - accampamenti mongoli - compreso nel viaggio Gher to Gher

27 agosto - treno - gratis

28-29-30 agosto - Pechino – Double Happiness Cortyard Hotel- 313 euro complessivi compresa colazione

Consigli di viaggio

Non farsi impressionare dai lunghi tempi di percorrenza dei treni, il clima a bordo fa sì che il viaggio non sia per nulla noioso, nè stancante

Spendere un po' di tempo al finestrino del proprio vagone sorseggiando un the e godendosi il panorama circostante

Cercare di adeguarsi il più possibile alle abitudini e agli stili di vita locale

Partire e basta

9 agosto 2015

Si parte da Milano Malpensa alle 15:40 con la compagnia di bandiera moldova, la Air Moldova e dopo un velocissimo scalo a Chisinau alle 21:55 (ora locale) siamo a Mosca all'aereoporto Domodedevo per la prima tappa del nostro viaggio di quest'anno. Dopo le formalità doganali, che da quello che avevamo letto prima della partenza, pensavamo fossero molto più puntigliose, prendiamo un rapido treno che ci porta fino alla stazione centrale, dove da qui proseguiamo con un taxi sino all'ostello prenotato da casa. Arrivati a destinazione ci accorgiamo però che il tassista è un po' spaesato, essendo all'indirizzo giusto, ma non trovando l'ostello da noi indicato. Iniziamo quindi a rivolgerci a tutti i passanti della via, tra cui anche un gruppetto di ragazzi appena usciti da un ristorante che, incuriositi dal nostro viaggio, hanno voglia di fare quattro chiacchiere e ci offrono un po' di vino e di sigarette. Dopo un'oretta e dopo aver intralciato il traffico di tutto l'isolato, scopriamo che i civici qui a Mosca vanno per isolati, e quindi che ogni numero identifica un intero gruppo di case e non solo una singola entrata come avviene da noi. Comunque grazie all'aiuto di un ragazzo che chiama direttamente l'ostello, riusciamo a raggiungere la nostra camera sita al quinto piano di un caldissimo palazzo a 500 mt dal Cremlino

  • 16522 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social