Tour del Marocco

Parchi a Tema & Luna Park

Descrizione

Ti vogliamo bene Radouane e ti auguriamo un futuro pieno di felicita’…te lo meriti!!! Salutaci Mohamed!!


  Messenger
  •  
    Ciao, 1° Giorno : lunedi 28 luglio volo Ciampino -Marrakech Nonostante mille dubbi e incertezze, quest’anno abbiamo deciso di andare in Marocco, e fin qui nulla di strano, particolare pero’ e’ stata la scelta di affidarci, invece che alla solita agenzia di fiducia, ad un’agenzia locale, la ( www.Nomade-life.Com ). Certo, abbiamo letto diverse recensioni positive su Abdoul , ma il timore che non soddisfacesse le nostre aspettative era forte. Finalmente e’ arrivato il fatidico giorno : lunedi’28 luglio alle 2.00 del mattino siamo partiti per Ciampino;il volo della Ryan air e’partito ed e’ arrivato in orario, all’ arrivo a Marrakech abbiamo perso quasi 1 ora per il controllo dei passaporti, ma poi tutto e’ filato liscio: all’aeroporto c’era l’autista che ci ha accompagnati al riad alida. Al riad (delizioso, pulito e con personale molto cortese) ci ha raggiunti una guida: con lei ci siamo immersi immediatamente nella citta’ , il quartiere ebraico, le Le Tombe Sa'didi ,il palazzo reale, la medina , il suq, e poi…piazza Jemaa el Fna, il cuore della citta’dove tra migliaia di persone, asini,calessi,sfrecciano biciclette e motorini a tutta velocita’ senza il rispetto di alcuna regola. La piazza di giorno e’ occupata da un vasto mercato all'aperto, con bancarelle che vendono le merci più svariate dalle stoffe ai datteri, alle spremute d'arancia, alle uova di struzzo … e da "professionisti" dediti alle attività più svariate: le decorazioni con l'henné, i suonatori, gli incantatori di serpenti … ci siamo sentiti presi da mille emozioni; ma la stessa piazza, di notte, e’incredibile. E’ occupata da musicisti, cantastorie, ballerini,mille suoni…mille odori…una babele!!! 2° Giorno: Marrakech /Meknes La mattina dopo la colazione abbiamo conosciuto Radouane : gli e’ bastata qualche battuta per conquistarci. Con lui c’era Mohammed, un suo amico molto simpatico che ci ha accompagnati per qualche giorno. Siamo partiti per Rabat, la capitale del Marocco e, accompagnati da una guida estremamente competente, abbiamo visitato il palazzo reale. Ci siamo poi diretti verso Meknes, la più piccola delle città imperiali. La visita di questa città e’ iniziata varcando Bab Mansour, la più importante e notevole tra le porte di Meknes. Da qui al Mausoleo di Moulay Ismail, poi ai granai Hri Moulay Ismail; questo deposito per il grano è il monumento più importante della città imperiale, costruito con muri di argilla battuta mescolata con sassi e paglia . Siamo poi entrati poi nel cuore della medina attraversando la piazza El-Hedim visitandone il mercato e i suk di Meknes . Abbiamo consumato un’ottima cena e pernottato in un riad tipico, il riad Zahraa situato proprio dentro la medina. Il lungo viaggio Marrakech /Meknes (circa 450 Km), ci ha permesso di conoscere Radouane, un ragazzo fantastico, estremamente intelligente e allo stesso tempo sensibile che ci ha messo immediatamente a nostro agio. 3 Giorno: Meknes / Fes Dopo la colazione siamo partiti da Meknes verso Fes , abbiamo visitato la città vecchia di Fes e la sua medina, la più grande e famosa di tutto il mondo arabo. Questa città murata, inserita nella lista dei siti Patrimonio dell'Umanità dall’UNESCO, e’ veramente incantevole. Siamo entrati dalla Bab Boujloud, la porta più famosa e ci siamo diretti i verso Dar Batha, una costruzione ispanico-moresca che ospita un bel museo dell’arte popolare, proseguendo poi con la visita della madrasa Bou Inania, la scuola coranica di Fes, dove i giovani studiavano il corano tra camere, oratorio ed un magnifico patio. A Fes, siamo stati ospiti del riad Ghita , dove abbiamo consumato un’ottima cena. 4° Giorno: Fes /Merzouga Dopo la colazione siamo partiti per Ifrane, eccezionale sito a1650 m , soprannominato la ‘’Svizzera del Marocco’’ dove abbiamo visto le cicogne che nidificano sui tetti delle case. Abbiamo girato un po’ per la citta’ e in seguito siamo partiti in direzione di Merzouga, nel deserto del Sahara. Lungo la strada ci siamo fermati ad Azrou, un borgo di origine berbera, situato nel cuore di un parco naturale di 53.000 ettari su un altopiano calcareo delimitato da foreste di cedri e lecci, in mezzo ad antichi vulcani. Azrou è molto famosa anche per la presenza di tantissime scimmie nella foresta che la circonda. Abbiamo proseguito poi la strada che si arrampica sul Medio Atlante fino al passo dello Zad e alla cittadina di Midelt a 1488 m di altitudine. Midelt non è un luogo particolarmente turistico ma famoso dal punto di vita geologico con strutture cristalline coloratissime e strabilianti. Siamo arrivati a Rissani, la porta del deserto e da qui a Merzouga, una cittadina dal fascino indiscutibile nella cui oasi è ambientato il finale della pellicola Marrakech Express di Gabriele Salvatores. 05° Giorno: Merzouga/ Tour deserto Dopo la colazione siamo partiti per un tour fino alle caverne dove si trovano i fossili naturali del deserto, siamo poi passati per il piccolo ed antico villagio di HASSI LABIED dove sono stati girati molti film, prendendo la strada dove passava anche il rally della Parigi Dakar dove abbiamo ammirato lo straordinario deserto nero con le sue pietre vulcaniche . Siamo poi stati accolti in una abitazione nel villaggio di Kamlia, famoso per i suoi abitanti provenienti dall’Africa nera dove, dopo averci ristorato con il loro te’ ,alcuni artisti si sono esibiti per noi con musiche e danze: sara’ superfluo dire che e’ stato semplice per loro coinvolgerci…i ritmi erano davvero irresistibili . Abbiamo mangiato la buonissima pizza berbera e poi finalmente di nuovo in albergo, in piscina… nelle ore centrali il caldo era veramente notevole. E poi…c’era la lunga notte nel deserto ad attenderci… Alle 6 del pomeriggio, come previsto, sono venuti i prenderci i cammellieri, dopo un percorso di circa 40 minuti sui dromedari, abbiamo raggiunto l’accampamento. Il paesaggio era fantastico, e la situazione eccitante … avremmo cenato sotto il chiarore delle stelle e trascorso una notte in quelle tende…. Davanti a noi c’erano delle dune altissime che ci hanno detto di “scalare” per poter vedere il tramonto … come lasciarsi scappare una tale avventura … ma che fatica!!! E che meraviglia!!! Non c’e’ che dire: Radouane ha mantenuto la promessa…abbiamo trascorso davvero una notte magica sotto le stelle…sembrava fosse possibile toccarle…inutile dire che non ho chiuso occhio…non volevo perdermi niente… Al mattino, sveglia alle 5 per vedere l’alba e i diversi colori delle dune rispetto a quelli del tramonto. Siamo poi rientrati in albergo sempre a dorso dei dromedari dove dopo una doccia e la colazione abbiamo ripreso il tour. 06° Giorno: Merzouga/ Gole del Todra/ Valle del Dadés/Valle delle Rose Radouane ha preso la strada per le gole del Todra, dove è stato girato il film Lawrence d’Arabia, tra le più belle del Marocco meridionale. Dopo una piccola sosta ci siamo diretti verso Boumalne Dadès da dove inizia l’omonima valle lunga 25 km he arriva fino alle gole, abbiamo fatto una passeggiata in mezzo alla rigogliosa e verdeggiante vegetazione in contrasto con la roccia rossa circostante,e dove le costruzioni in pisé assumono lo stesso colore delle rocce. Lungo questa valle è tutto un succedersi di ksour, nel cuore di campi coltivati e frutteti e poi abbiamo proseguito ancora fino alle valle delle rose. Qui ci siamo fermati in kasbah tipico veramente delizioso. 07° Giorno: valle del dades -Valle delle rose -skoura –Ouarzazate Dopo la colazione per partenza per Ouarzazate, facendo la strada delle 1000 kasba, le costruzioni tipiche del sud del Marocco. Dopo una sosta nella città principale di questa valle, El-Kalaa M’Gouna, famosa appunto per la fioritura di questo fiore da cui si ottengono molto prodotti per la cura del corpo, abbiamo visitato anche un laboratorio per l’estrazione dell’argan. Da qui ci siamo diretti verso Skoura per visitare le kasba di questa zona e fare una sosta per il pranzo e poi abbiamo proseguito per la famosa kasba di Ait Benhaddou, dichiarata patrimonio mondiale dall’UNESCO e che è stata scenario delle riprese di film come Il Gladiatore, Babel, Lawrence d’Arabia, Il Legionario, Il the nel deserto e molti altri.L’arrivo in albergo ( il Damaa) e’ stata la ciliegina finale: veramente eccellente!!!Peccato averci passato solo una notte. 08° Giorno: Ouarzazate/ le cascade di Ouzoud: Dopo la colazione partenza per Demnate, facendo il passo del Tizi-n-Outfi (2150 m) che attraversa le montagne del medio Atlante e i tanti villaggi berberi lungo il percorso. Qui il paesaggio ed i colori delle montagne cambiano continuamente anche con il passare del tempo e quindi della luce del sole, dall’ocra, al rosa, al rosso fino al blu petrolio. Abbiamo attraversato il medio Atlante fino alle splendide cascate d’Ouzoud, le più alte del Marocco che precipitano da un'altezza di 110 metri, considerate uno dei luoghi piu’ visitati in Marocco. Qui, dopo una breve sosta in albergo, ci siamo avviati verso le cascate che offrono uno spettacolo naturale di grande bellezza. Accompagnati da una guida locale siamo scesi in basso seguendo il corso del fiume, ci siamo immersi poi in un vero e proprio paradiso naturale fatto di rigogliosa vegetazione, cascatelle e piscine naturali che ricoprono la montagna :un'oasi di relax e tranquillità dove l'unico rumore è quello dell'acqua che scorre, un vero paradiso. 09° Giorno: le Cascate di Ouzoud/ Marrakech: Dopo la colazione partenza per Marrakech e arrivo verso l’una. Ci siamo sistemati al riad alida , e, dopo una passeggiata di pochi minuti, siamo arrivati a piazza Jemaa el Fna e alla medina … Finalmente e’ arrivato il momento dello shopping…abbiamo comprato di tutto a prezzi molto convenienti, anche se le trattative sono state davvero estenuanti…anche per noi napoletani! 10° Giorno Marrakeche /Ciampino Il giorno della partenza e’arrivato, dopo l’ultimo tajen Radouane ci ha accompagnati in aeroporto. Peccato , la vacanza e’ finita ma non dimenticheremo mai Radouane, la sua simpatia, la sua capacita’ di sdrammatizzare, la sua leggerezza ma soprattutto la sua intelligenza e generosita’ che ha mostrato a noi, ma che in ogni momento mostra ai suoi connazionali…Ti vogliamo bene Radouane e ti auguriamo un futuro pieno di felicita’…te lo meriti!!! Salutaci Mohamed!! di , 2 Set. 2013
  •  
Indirizzo
Tour del Marocco - Marrakech, Marocco
Durata consigliata della visita
Cinque e più giorni
Costo per persona
900 Euro
Età media
Giovani
Dimensione
Grande

« Torna all'elenco    Aggiungi la tua segnalazione »