Toscana, Umbria e Lazio on the road

Orvieto, Siena, Firenze, Pisa e Roma

  • di nitros24
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Giorno 1, 11/08/13: Orvieto - Chiusi - Chianciano Terme - Montepulciano - Pienza

Partenza ore 6:00 da Napoli in auto, alle 9:00 arriviamo ad Orvieto Scalo dove c'è il parcheggio gratuito (337 Km 3 ore circa). Ogni 15 minuti c'è la funicolare che in due minuti ti porta in zona. A 800 metri c'è la piazza principale, compreso nel bigletto della funicolare si può prendere anche il bus che in un minuto ti lascia davanti al duomo. Il duomo gotico di Orvieto è una meraviglia e la cappella all'interno ancora di più. A piedi iniziamo a perderci tra i bellissimi vicoletti fino ad arrivare alla torre del moro e al palazzo del popolo. Sui bordi delle città ci sono delle bellissime mure di cinta da dove si osserva un panorama stupendo. Un negoziante del luogo da cui compriamo dei souvenir ci mostra una stanza con un vetro come pavimento da cui si osserva la città sotterranea. Sulla sinistra della funicolare c'è l'ingresso al giardino che ti porta al pozzo di San Patrizio. Alle 12:00 ripartiamo direzione Chiusi. Per strada ci fermiamo un pò prima di Città della Pieve, in un piccolo punto di sosta da dove si osserva la città dall'esterno. Mangiamo un panino guardando il panorama e ci dirigiamo a Chiusi. Il parcheggio è gratuito. Prendiamo un caffè e andiamo al museo Archeologico nazione, passiamo per il museo della cattedrale (chiuso) e per la piccola ma bella chiesa di San Francesca. Ripartenza per una tappa brevissima a Chianciano Terme dove appena fuori c'è un parcheggio gratuito. All'ingresso c'è una targa con la storia di Chianciano. La fontana al centro purtroppo puzza troppo, un giro tra i vicoletti e subito direzione per Montepulciano. Anche qui giù la città c'è il parcheggio gratuito. La salita è pesante a piedi, ma all'arrivo in piazza il panorama è bellissima e la piazza Grande è studenda. Per strada ci sono tantissime cantine di vino. Come al solito un giretto tra i vicoli e dopo un'oretta si riparte. A dopo distanza c'è la chiesa di San Biagio, purtroppo è chiusa per restauro quindi dopo una foto e un bevuta dalla fontanella ripartiamo per Pienza. Come in tutti gli altri comuni c'è il parcheggio gratuito. Pienza è sicuramente la città più bella della giornata e sicuramente la città più bella della val d'Orcia, patrimonio dell'Unesco. Vediamo il palazzo Comunale, la cattedrale e i palazzi Borgia e Piccolomini. Mangiamo un gelato e ormai essendo le 19:30 dopo una giornata massacrante ci dirigiamo in direzione di Taverne D'Arbia dove siamo ospiti da un nostro amico per 3 giorni. La strada che porta da Pienza a Taverne D'arbia passa per le particolarissime crete senesi (74 Km circa un'ora).

Giorno 2, 12/08/13: Siena - Monteriggioni

Dopo la colazione partiamo presto per Siena. In quasi tutto il viaggio abbiamo sempre trovato parcheggio gratuito. Anche in questo caso fuori le mura si trova parcheggio gratuito. Sono stato molte volte a Siena ma torno spesso, soprattutto in questo periodo del palio dove la città è in festa e decorata di bandiere delle varia contrade. Direzione Duomo dove l'ingresso è a pagamento e soltanto in orari precisi, essendoci già stato non siamo entrati. Santa Maria della Scala, piazza del campo gia addobbato per il palio e su in cima alla Torre del Mangia. Sulla torre del Mangia si sale a piedi e costa 8€ a persona. La vista è mozzafiato. Ci dirigiamo a Santa Caterina scendiamo a Fontebranda e risaliamo alla basilica di San Domenico. Da qui ci dirigiamo ai giardini pubblici dove ogni anno ci aspettano le paperelle a cui diamo sempre qualche craker e da lì alla fortezza Medicea

  • 6416 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social