Ma come è bello andare in giro per i colli toscani

Una vacanza autunnale che ne vale la pena.

  • di gemile46
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: Quattro
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Quest’anno, io e le mie amiche abbiamo deciso di fare le nostre vacanze restando in Italia e abbiamo scelto come destinazione la Toscana con una puntatina in Umbria.

Come punto base delle nostre escursioni abbiamo trovato un hotel che si è rivelato un ottimo punto strategico proprio per questo. E’ l’Hotel Marinetta a Marina di Bibbona (LI), un hotel quattro stelle, immerso in una bella pineta, che in periodo di bassa stagione offre dei pacchetti veramente convenienti. Avevamo la mezza pensione dove sia la prima colazione che la cena (con acqua e vino compresi) erano a buffet: tutto abbondante e molto buono. Le camere sono di diverse tipologie a seconda delle varie offerte. Il personale è molto gentile e disponibile. Ci siamo trovate con la maggioranza degli ospiti provenienti dalla Svizzera e dalla Germania. Hanno all’esterno una piscina riscaldata che era molto frequentata proprio dalle famiglie svizzere, mentre all’interno c’è anche un centro benessere, piccolo ma molto “rilassante”.

Siamo arrivate lì nel tardo pomeriggio di sabato e abbiamo fatto una bella passeggiata nella pineta dell’hotel arrivando sulla spiaggia e ammirando il mare in un bellissimo tramonto d’autunno.

Domenica: visto il bel tempo abbiamo deciso di andare a visitare l’isola d’Elba. Siamo arrivate a Piombino e abbiamo lasciato l’auto in porto preferendo imbarcarci senza, visto che stavamo solo mezza giornata. Dopo un’ora di attraversata, arriviamo a Porto Ferraio. Abbiamo mangiato un boccone e dopo abbiamo preso un taxi con cui abbiamo fatto un bel giro con il tassista che ci ha fatto da guida e fermandoci a visitare Porto Azzurro. A metà pomeriggio siamo rientrate a Piombino e poi, sulla strada che ci riportava all’hotel, ci siamo fermate a visitare il borgo di Bolgheri che è a dieci minuti dall’albergo. Ricordando la poesia del Carducci abbiamo imboccato il viale di cipressi: non è un viale ma una strada diritta di 5 km con questi stupendi cipressi che ci hanno accompagnato fino all’ingresso del borgo. Bolgheri è molto bello, piccolo, tranquillo, dove cammini lungo le sue piccole vie guardando i suoi negozietti e i suoi ristorantini e cantine di buon vino. Atmosfera bella e tranquilla forse anche perché in questo periodo non c’è tanto turismo. Visitatelo perché ne vale proprio la pena.

Lunedì: oggi partiamo alla volta di Massa Marittima, nostra prima tappa, e iniziamo così la nostra gita su e giù per i colli. Trovato un parcheggio vicino alla Torre ci siamo incamminate verso la piazza dove si trovano i palazzi più antichi, la cattedrale con il suo bel campanile. Entrando nella chiesa abbiamo scoperto che c’era la S.Messa in onore del Santo patrono (S.Cerbone) e quindi c’erano tutte le autorità religiose e civili alla cerimonia religiosa. Abbiamo pranzato in un locale che è proprio sulla piazza e poi ci siamo avviate sulla strada delle Colline Metallifere fermandoci a Larderello. Qui si può vedere che cos’è l’energia geotermica perché qui si possono vedere le fumarole che sono i soffioni di acqua sulfurea che emergono dal terreno e che vengono convogliati in condotti per servirsi così del loro calore per il teleriscaldamento. Potete vedere questi soffioni fermandovi a Monterotondo e a Sasso. A Larderello abbiamo visitato il museo della geotermia (ingresso gratuito) che è molto interessante e ben fatto e poi, assieme ai pochi turisti che c’erano, abbiamo assistito alla potenza di un getto di vapore. Da Larderello abbiamo proseguito il viaggio per le colline e siamo rientrate alla base

  • 12146 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social