A Torino e non per caso

Tutto quello che dovete sapere per una vacanza in città

 

A cura della guida per caso di Torino Adriana

Prima Capitale d’Italia nel 1861, capoluogo della Regione Piemonte, ai piedi delle Alpi, attraversata dal fiume il Po con i suoi affluenti Dora, Sangone e Stura.

Prima Capitale d’Italia, città dalle origini antiche, non si hanno dati certi dell’origine del suo nome, forse dal popolo dei taurini che la occupò nel III secolo a.c., i romani lasciarono molte impronte, le Torri Palatine ad esempio, le mura, le porte di entrata e la struttura della città il quadrilatero romano, poi ci furono molte altre dominazioni tra cui anche Carlo Magno, e per ultimi i Savoia con il Ducato di Savoia e l’abbellimento della città e dei dintorni, a iniziare da Piazza Castello, la cappella della Sacra Sindone e poi palazzi (Madama) castelli di Rivoli, la palazzina di Caccia di Stupinigi, la Reggia della Venaria Reale… architetti famosi come Juvarra, Guarini furono gli artefici del Barocco Piemontese Patrimonio Unesco, da vedere la Basilica della Consolata.

Torino e il suo simbolo, la Mole Antonelliana inizialmente progettata per essere una sinagoga, poi modificata per rappresentare il simbolo della città e dell’unità d’Italia, adesso è sede del Museo del Cinema, unico museo al mondo in verticale. All'interno della Mole un ascensore panoramico porta fino ad un balcone da dove si può vedere tutta la città e le Alpi.

Torino e i suoi portici, circa 18 km, i molti parchi tra cui i più grandi Valentino e Pellerina, ma ci sono quelli urbani, fluviali e collinari e anche i giardini… i suoi torelli (toret) le fontane in ghisa con la testa di toro, Via Garibaldi la via pedonale più lunga della città, la sua maschera Gianduja, la Rai è nata qui.

Torino che, per gli appassionati di Magia, è parte di due triangoli: Magia Banca con Praga e Lione e Magia Nera con Londra e San Francisco, in città passa il 45° parallelo nord (Piazza Statuto).

Torino e i suoi grandi personaggi illustri, scrittori e politici come Carlo Alberto, Camillo Benso Conte di Cavour (ma era nato a Torino), Pietro Micca (fermò, morendo nell’esplosione, nel 1706 l’invasione dei francesi), Cesare Balbo, Massimo d’Azeglio, Vincenzo Gioberti, Luigi Einaudi, Vittorio Alfieri, Primo Levi, Alessandro Baricco (alcuni film sono tratti dai sui libri come La leggenda del Pianista sull’Oceano, Seta, Pianeta mare) e poi architetti come Filippo Juvarra e Guarino Guarini…

La città è sede della Thales Alenia Space che progetta veicoli spaziali, anche il cibo utilizzato nella Stazione Spaziale con la missione dell'astronauta Samantha Cristoforetti è made in Torino.

La città è imperdibile per:

La storia che racconta, i suoi molti musei importanti tra cui il Museo Egizio, secondo al mondo dopo quello de Il Cairo, il Museo del Risorgimento, la Galleria Sabauda, il poco conosciuto ma importante per i pezzi esposti Museo d’Arte Orientale, Palazzo Madama, il Palazzo Reale con i suoi giardini e la ristrutturata antica confetteria. E poi i Castelli che sono situati nella vicina periferia, come il Castello di Rivoli con le sue sempre importanti mostre, idem per la Palazzina di Caccia di Stupinigi oppure il Castello della Mandria o quello completamente ristrutturato di Venaria che ha anche enormi e importanti giardini...

Varie epoche hanno caratterizzato la città e con l’Ufficio Turistico si possono impostare vari percorsi in base alle epoche (romana, ottocento, il barocco, la collina, la tecnologia ..). C’è anche un osservatorio astronomico sulla collina di Pino Torinese, uno dei più importanti d’Europa

  • 6990 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. DIDIADRY
    , 23/5/2016 15:43
    Grazie Alessandro!
    Visto adesso il tuo messaggio.
    Adriana
  2. alex.ct
    , 10/5/2016 11:49
    complimenti per la guida
    Saluti
    Alessandro

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social