Thailandia: la terra del sorriso

Da Bangkok al nord e soggiorno a Phuket

  • di ashante
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Il pensiero di una vacanza in Thailandia prima delle feste natalizie è un’idea alquanto allettante che in breve tempo mi accende di entusiasmo. È così che ai primi di Ottobre, assieme a mio marito Stefano e nostro figlio Davide, contattiamo InnViaggi, tour operator di Bangkok gestito da personale italiano. A breve riceviamo il programma dettagliato con preventivo riguardo al soggiorno a Bangkok, tour del Nord e vacanza mare a Phuket.

Acquistiamo online alla compagnia Turkish Airlines i biglietti con tratta Bologna – Istanbul, Istanbul - Bangkok e viceversa, mentre con Viaggi Sicuri stipuliamo l’assicurazione sanitaria e annullamento viaggio.

Il nostro viaggio inizia il 22/11/17 e dopo 14,30 ore di volo atterriamo al Suvarnabhumi International Airport di Bangkok alle 15 (ora locale + 6 ore) del 23/11; qui, una sgradita sorpresa ci attende: mancano due valigie su tre. Con grande disappunto usciamo dall’aeroporto, dove ad attenderci vi è un autista per il trasferimento diretto in hotel.

Fuori fa caldo e c’è il sole, dopo circa un’ora di traffico congestionato arriviamo al Bosshotel Inn (qui ci fermeremo quattro notti) e Stefano, l’incaricato dell’Agenzia, ci accoglie per dare informazioni e consigli utili. Insieme a lui ci rechiamo in banca per un primo cambio, inoltre acquistiamo una sim telefonica locale utile per i contatti con l’agenzia e molto conveniente per le chiamate in Italia.

Stanchi e accaldati, causa l’impossibilità di indossare abiti adeguati, usciamo per cena scegliendo un locale sulla Silom Road, ordiniamo birra Chang e noodles a base di gamberi poi rientriamo in hotel. Come primo giorno in Thailandia non possiamo dire sia cominciato bene, andiamo a dormire con la grande speranza di riavere domani i bagagli mancanti.

24/11

Ci alziamo abbastanza presto e dopo aver fatto colazione, carichi d’entusiasmo, usciamo alla scoperta di una delle città più calde del mondo. Lungo la strada sfrigolanti bancarelle emanano un odore intenso di cibi fritti appena cotti. Facendoci largo tra la moltitudine di persone che affollano la via, arriviamo al Sathon Central, molo da cui partono i battelli che navigano sul Mae Nam Chao Phraya. Il biglietto di andata e ritorno permette di scendere a proprio piacimento per visitare i luoghi più interessanti della città. Dopo mezz’ora di navigazione sotto un sole cocente tra svettanti grattacieli, scendiamo come prima tappa al Wat Phra Kaew e Gran Palazzo Reale. Questo tempio buddhista, noto anche come Tempio del Buddha di Smeraldo, è un complesso fiabesco che comprende anche l’antica residenza del sovrano thailandese: il Gran Palazzo Reale che è anche la più grande attrazione turistica della città.

Comprati i biglietti, entriamo avendo cura di indossare pantaloni lunghi e camicie a mezza manica (la regola in questo tempio vale sia per gli uomini sia per le donne). Questo complesso consacrato nel 1782 è di una bellezza incredibile che ben presto, ci cattura facendo prendere vita alla macchina fotografica. Finita la visita, aiutati dalla mappa della città scaricata da Davide prima di partire sul suo Smartphone, ci dirigiamo a piedi alla Montagna Dorata, un altro tempio buddhista dove una tortuosa scalinata, ombreggiata da alberi contorti, risale la collina artificiale; arrivati in cima, un panorama a 360° su Bangkok si apre ai nostri occhi.

Scesi dalla collina, ci facciamo portare al Wat Pho con un tuk-tuk; questi mezzi non sono altro che la versione moderna dei risciò, piccoli veicoli aperti azionati da motori molto rumorosi la cui tariffa è concordata prima della partenza. Sfrecciando per le vie di Bangkok, divertendoci, arriviamo a destinazione. Il Wat Pho è un altro tempio buddhista molto conosciuto che conserva la più grande collezione di statue del Buddha di tutta la Thailandia e il possente Buddha Reclinato nella rappresentazione del suo ingresso nel nirvana

  • 13138 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social