Thailandia: consigli utili per un viaggio fai da te

Itinerario fai da te alla scoperta della Thailandia con un piccolo assaggio delle Filippine

  • di rho87
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Bangkok

In aeroporto vi consiglio di farvi una scheda telefonica tailandese, in modo da poter consultare sempre, durante il vostro viaggio mappe o siti vari. Appena varcata la soglia delle partenze abbiamo acquistato una Sim con solo traffico internet per 10 giorni e abbiamo pagato 400 bath.

Appena usciti dall’aeroporto troverete la fila con i taxi. ATTENZIONE: non prendete il primo taxi che vedete, ma andate a fare la fila e prendete il biglietto dove vi sarà assegnato il vostro taxi, per evitare fregature chiedete sempre il tassametro.

Hotel: Abbiamo soggiornato al Qiu Hotel Sukhumvit – 4 stelle (prezzo 32 euro a notte senza colazione). L’hotel si trova a 2 minuti a piedi dalla fermata della metro On Nut, ma sinceramente non consiglierei questo hotel semplicemente perché si trova lontano dal centro e per raggiungere i monumenti o le attrazioni principali bisogna prendere la metro e poi il taxi. Vi consiglio invece la zona di Khao San oppure la zona del Siam.

Tour: Abbiamo prenotato 2 Tour tramite Mama Tours, un’agenzia che si trova proprio a Khaosan Road.

Il primo tour era una giornata ad Ayutthaya. Il tour includeva: pick up dal vostro hotel se vicino a Khaosan Road (in alternativa, vi diranno loro dove incontravi con l’autista, come è successo con noi); visita guidata dei templi o monumenti più importanti di Ayutthaya, pranzo e poi partenza per Khaosan road verso le 16.30. Abbiamo pagato a persona tutto incluso 500 bath a persona (circa 15 euro).

Il secondo tour invece lo abbiamo fatto per i mercati galleggianti e il train market. Il tour “originale” consisteva nel visitare il mercato galleggiante di Damnoen Saduak e il train market, ma essendo venerdì abbiamo richiesto all’agenzia di aggiungere anche il mercato di Amphawa, che si tiene appunto ogni fine settimana. Nel tour è incluso il pick up dall’hotel se in zona Khaosan, la canoa che vi porta in giro per il mercato galleggiante di Damnoen Saduak e un’escursione in barca per vedere le lucciole di notte vicino al mercato di Amphawa. Abbiamo pagato a persona 900 bath (circa 23 euro) tutto incluso.

Cambio: per cambiare soldi vi consiglio di recarvi presso i punti Super Rich, che sono quelli che di solito hanno il cambio migliore, altrimenti anche la banca del Siam non è male.

Ristoranti: Diciamo che personalmente la cucina thailandese non mi ha fatto impazzire, forse perché nella maggior parte dei piatti che loro cucinano, usano la salsa di pesce fermentata, che ha un sapore molto molto forte. In generale comunque a Bangkok e in tutta la Thailandia si può mangiare di tutto e per tutte le tasche. I ristoranti che più mi sono piaciuti sono stati:

- Jae Fai 327 Mahachai Road, Samranras Subdistrict, Phra Nakon District, sicuramente caro, ma mangiare qui ne vale veramente la pena! La cucina è quella tipica thailandese, sicuramente da provare è la loro omelette di granchio!

- Mr Joe 46 Chan 44, Khwaeng Wat Phraya Krai, Khet Bang Kho Laem, Krung Thep Maha Nakhon. Il loro piatto forte è il maiale fritto servita con una salsa dolciastra. A differenza del primo ristorante che vi ho consigliato, qui si spende veramente poco ed è frequentato per lo più da persone del luogo.

Mezzi di trasporto: noi ci siamo spostati prevalentemente in taxi e BTS (il biglietto giornaliero della BTS e di 140 bath a persona oppure il prezzo del biglietto singolo dipende dalla tratta che dovete fare), il tuk tuk, come già detto da tutt lo abbiamo preso un paio di volte giusto per levarci lo sfizio, ma prima di salire vi consiglio sempre di contrattare il prezzo

  • 5376 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social