Thailandia e Cambogia: hotel e guesthouse, ristoranti e guide

Consigli di viaggio, dove mangiare e dove dormire

  • di francogigante1953
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

CAMBOGIA - CONSIGLI di VIAGGIO, HOTEL e GUESTHOUSE, RISTORANTI e GUIDE

Questo diario, in realtà contiene quanto riassunto nel titolo, se volete conoscere anche il resoconto puntuale, giorno per giorno, del nostro viaggio, dovete leggere l’altro diario che ho pubblicato su Turisti per caso”, cioè “Thailandia e Angkor in 26 giorni”.

CONSIGLI DI VIAGGIO

Taxi a BKK Sono di vario colore, sul tetto hanno la scritta “Taxi-meter”, se hanno la luce rossa accesa sono liberi.

Quelli davanti agli hotel sono i più "ladri", è meglio fermare un taxi nel traffico; in genere i taxisti non parlano inglese, mostrategli sulla mappa dove volete andare, meglio se la scritta è in thailandese, e accertatevi che abbia capito: vi sparerà 200/300 baht, considerate che qualsiasi tragitto all’interno di Bangkok varia tra gli 80 e i 150 bath (di cui 35 sono il fisso che compare quando accende il tassametro).

Se non lo accende, ditegli: “put meter, please” a volte non lo fanno, allora scendete e cercate un altro taxi.

Le tariffe aumentano nelle ore di punta (fra le 16 e le 20) a causa di un traffico mai visto prima; in un caso abbiamo impiegato quasi 2 ore per fare circa 3 Km, è chiaro che in questi casi si spendono anche più di 150 bath.

Una soluzione economica è rappresentata dagli autobus di linea, da 7 a 11 bath: ci sono due categorie di autobus, con aria condizionata e senza, portatevi un copri spalle perchè in un autobus con a/c rischiate di congelare! Sul sito www.transitbangkok.com potete trovare le linee semplicemente inserendo luogo di partenza e di arrivo!

Tuk Tuk; sono motocarrozzette aperte a 2 o 4 posti, guidano come pazzi, costano molto più dei taxi (partono da cifre assurde per poi ridimensionarle) per cui consiglio, se proprio volete, di provarli una volta sola (magari in altre citta dove costano un pò meno) anche perché insistendo, lungo il percorso, cercheranno di portarvi in qualche negozio amico; non accettate, vedrete che spesso si rifiuteranno di portarvi a destinazione per la cifra concordata.

Giri in barca: a Bangkok è da fare il giro sul fiume Chao Phraya e nei canali, una buona soluzione è quella delle barche di linea, con più linee che si distinguono dal colore della bandiera a bordo (verde, gialla o arancione) e che effettuano fermate su tutti i moli presenti su entrambe le sponde del fiume.

Quella arancione, è l'unica operativa 7 gg su 7, dalle 6 alle 19, con costo fisso 15 bath, i biglietti si comprano prima di imbarcarsi, i battelli vanno avanti indietro fermandosi ad alcuni moli fissi (x esempio davanti al Palazzo Reale).

Sul sito www.chaophrayaexpressboat.com/en/home/ sono indicati gli orari delle diverse linee, la mappa, le tariffe, i collegamenti con altri mezzi di superficie, ecc.

Ci sono anche battelli turistici che con 150 baht (meno di 4 €) potete usare per tutta la giornata, quante volte volete e salendo e scendendo a piacere.

Attenzione invece per il giro dei canali, lo fanno solo barche private chiedendo cifre assurde, inoltre evitate di andarci col taxi perché il tassista vi porta da chi gli dà la percentuale; all’inizio vi chiederanno anche 2000 baht a testa (50 €) per scendere poi a 1200 a coppia

  • 16366 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social