Bangkok e Phuket

Consigli, pro e contro, per un viaggio con una bimba (di un anno) al seguito

  • di pie6
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Il nostro viaggio in Thailandia e’ durato 13 giorni con visita alla capitale Bangkok e soggiorno al mare sull’isola di Phuket con la nostra bimba di un anno.

Pro: nella capitale abbiamo soggiornato all’hotel “Le Fenix” di Shukumvit road. Buon hotel, moderno, in ottima posizione con navetta che porta i clienti alla fermata sky train di Nana in 5 minuti. Nelle vicinanze ci sono locali e ristoranti di tutti i tipi.

Sull’isola di Phuket abbiamo soggiornato al “Grand Sunset Karon Beach”, a 50 metri dalla spiaggia di Karon. E' molto comodo per famiglie con bambini piccoli. Qualita’/prezzo a nostro parere ottimo, con piscina al sesto piano.

Se partite per la Thailandia contattate senza dubbio “www.solimaibangkok.com” agenzia on line gestita da italiani. Ci hanno aiutato molto sia per l’organizzazione del viaggio che per la visita di Bangkok visto che sono specializzati nelle visite di Bangkok e dintorni. Per il cibo, la nostra bambina ha un anno e non abbiamo avuto nessun problema a reperire in ogni ristorante un bollito o un mezzo frullato di riso con verdure o del pesce. Essendo la prima volta in Thailandia inizialmente abbiamo avuto qualche problema con i sapori, in particolare con il “coriandolo” e il “lemon grass” che i thailandesi aggiungono quasi in ogni piatto per insaporirlo. Dopo qualche giorno i nostri palati si erano gia’ affinati e abbiamo mangiato ogni volta a pranzo e cena un piatto differente thailandese.

Un consiglio: se non sapete cosa mangiare al ristorante inizialmente ordinate il “pad thai kung”, noodles con gamberetti, formaggio di soia e noccioline, non troppo speziato e molto consistente come piatto.

Abbiamo visitato Bangkok in due giorni con una guida italiana ovviamente, sconsigliamo il fai da te essendo una megalopoli di 12.000.000 di abitanti a meno che non abbiate molto tempo libero prima di partire per organizzare la vostra visita.

Il tempio “Wat Phra Kaeo e il Palazzo Reale” sicuramente merita una visita anche se ci vogliono diverse ore per visitarlo tutto.

Altro tempio che ci ha colpito e’ il “Wat Pho” o tempio del Buddha, disteso lungo 47 metri. Il mercato dei fiori di Bangkok (Pak Klong Thalad), se si vuole trovare un po’ di colori nel grigio della citta’, sicuramente è da visitare.

A Bangkok abbiamo cenato (e consigliamo) al ristorante buffet in cima al grattacielo “Bayoke Sky” dove si puo’ ammirare una vista mozzafiato di Bangkok e al “Blu Elephant”, uno dei ristoranti piu’ rinomati di Bangkok.

Per pranzo, il secondo giorno a Chinatown in un ristorante (che non ricordiamo il nome) all’interno di un hotel da poco ristrutturato, con un'ottima cucina thailandese e il terzo giorno in un ristorante al monumento della Democrazia nel centro storico della citta’ che affaccia sulla piazza.

Per i voli interni abbiamo utilizzato la compagnia aerea low cost “Air Asia”, puntualissimi ed efficienti.

L’isola di Phuket e’ molto grande e per spostarsi da un luogo ad un altro consigliamo l’affitto di un motorino o una macchina.

La spiaggia di Karon dove alloggiavamo e’ una lingua di sabbia lunghissima e non molto affollata, mare molto pulito molte coppie e famiglie. Sulla strada principale alle spalle della spiaggia si trova di tutto, farmacie, ristoranti, mercatini e negozietti. Come ristorante a Karon beach dove abbiamo mangiato quasi sempre sia a pranzo che cena vi consigliamo “l’Orange King”, a due passi dal nostro hotel, ottimo rapporto qualita’/prezzo e personale molto carino, situato all’interno della traversa dove si trova l’hotel

  • 21234 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social