Thailandia del nord

Dai confini con il Myanmar in sette giorni fino a Bankok

  • di maurizio567
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

THAILANDIA DEL NORD, DA CHIANG RAI A BANGKOK

Eravamo già stati nel 2012 in Thailandia nella classica vacanza al mare a Pukhet ed a Bangkok. Colpiti dalla bellezza dei luoghi e dalla gentilezza dei thailandesi, abbiamo deciso di estendere questa volta il viaggio ai territori al nord fino a raggiungere i confini con il Myanmar e il Laos.

Come in altre occasioni abbiamo deciso di affidarci ad un tour-operator in modo da visitare i luoghi rilevanti con una guida italiana, senza perdite di tempo e già con un programma dettagliato. Dopo alcune valutazioni, abbiamo optato per “I viaggi del Mappamondo”, un tour-operator che già avevamo collaudato positivamente in altra occasione. Il programma prevedeva, giunti a Bangkok un volo fino a Chiang Rai vicino ai confini del nord e da lì la discesa al contrario verso Bangkok in sette giorni effettivi, visitando tutte le città e le località più rilevanti.

Disgraziatamente due giorni prima della partenza ho subito la rottura del malleolo per un sinistro in moto (mai usare la moto prima di un viaggio). Tuttavia dopo le radiografie di rito e le cure del caso, ho deciso di partire egualmente, contando su uno tutore ortopedico per bloccare il piede, un robusto bastone…ed una moglie medico al seguito, oltre a figlio e fidanzata prossima farmacista.

Avendo deciso tardi, non abbiamo potuto utilizzare un volo diretto Roma-Bangkok, ma ci siamo serviti della Emirates per le tratte Roma- Dubai e Dubai-Bangkok (circa 5 – 6 ore a tratta, servizio a dir poco impeccabile come sempre nella Emirates, aerei modernissimi, con molti film anche in Italiano, videogiochi, e pasti al top (per tutti pollo al pepe verde avvolto il foglia di banano). Invece per la tratta Bangkok-ChiangRay abbiamo utilizzato l’altrettanto ottima Thai con un volo di circa un’ora.

Singolare che al chek-in a Roma ci avevano detto che le valigie le avremmo trovate a ChiangRay. Solo per un caso ci siamo accorti che in realtà erano state scaricate all’aeroporto di Bangkok.

CHIANG RAI

Arriviamo la mattina presto, ora locale, a Chiang Ray. Già l’essere passati dagli 0 gradi di Roma ai 30 ed oltre gradi della Thailandia costituisce una ottima motivazione del viaggio. Troviamo in aeroporto a prenderci la nostra guida, Noi, una signora quarantenne che parla un ottimo italiano e si rivelerà nel corso del viaggio un eccellente punto di riferimento per tutti, ricca di spiegazioni sia circa i luoghi visitati, sia circa gli usi e costumi locali, mostrando una profonda cultura unita ad una buona dose di humor , per di più sempre attenta alle esigenze anche pratiche di ogni singolo partecipante. Siamo in tredici italiani con un grande pullman a disposizione ed un ottimo autista.

Alloggiamo all’Hotel Dusit Island Resort, ove cambiamo il danaro (un euro al 2 gennaio 2015 valeva 37-39 bat). L’hotel è costruito su un’ansa del fiume Kok: uno spettacolo della natura. Il cibo ad altissimo livello a buffet con piatti della cucina locale thailandese ed internazionali.

Attenzione alle salse. Ho abbondato con una salsa che veniva offerta a parte nel buffet formata da peperoncini, fagiolini o simili di vari colori brillanti ed ultrapiccanti annegati nell’olio (viene sempre proposta in tutti i ristoranti). Dopo una terza cucchiaiata di riso e pollo conditi, con eccessiva abbondanza (ma l’ho compreso dopo), con detta salsa, ho iniziato a tossire senza ritegno, schizzando qua e là pezzetti di pane e l’acqua che cercavo di trangugiare, attraendo l’attenzione di tutti i commensali, senza poter respirare, ormai sicuro di interrompere poeticamente la mia esistenza sulle rive del fiume Kok.

Quantomeno mi sono distratto dal piede fratturato e dolorante

  • 43826 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social