Thailandia, la terra del sorriso

Tre giorni a Bangkok, poi sull'isola di Koh Tao

  • di italo41
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 
Annunci Google

Nell’anniversario di 45 anni di matrimonio abbiamo deciso di fare un viaggio in un paese diverso e particolare. Ancora una volta con il metodo “fai da te” ma questa volta un po’ più complesso vista la destinazione. Con l’aiuto di racconti di chi ci ha preceduto, di internet e di qualche suggerimento il tutto è andato nel migliore dei modi e l’esperienza è stata per noi fantastica. Cercherò di riassumere brevemente come suggerimento a futuri viaggiatori. Abbiamo volato da Milano a Bangkok via Muscat con Oman Air. Valida compagnia con costi contenuti scegliendo le opportune date di andata e ritorno. Quattro notti (tre giorni a Bangkok) nell ‘albergo Aetas Bangkok - www.aetashotels.com/Bangkok/index.php - prenotato a 1/2 Expedia con un piccolo risparmio. Molto confortevole, ottima colazione, posizionato in zona sicura e vicino (due fermate dello Sky Train) alla principale area commerciale (Siam square). Avevamo prenotato per il primo giorno un tour della città e dei suoi templi con Lakis vpaskalis@hotmail.com come suggerito da altri viaggiatori. La scelta si è rivelata ottima: il ragazzo italiano vive da qualche anno in Bangkok, conosce benissimo la storia dei suoi monumenti, il modo di vivere, i posti dove mangiare con ottimo rapporto qualità prezzo, spiega chiaramente come e dove muoversi nella grande città. Confermo che il miglior modo di spostarsi è quello di utilizzare lo Sky Train, economico e veloce (colpi di aria condizionata entrando).

Il secondo giorno abbiamo girovagato per centri commerciali.

Il terzo giorno siamo andati ad Ayutthaya, la vecchia capitale con un tour prenotato sempre attraverso Lakis . Prelevati in hotel viaggio di andata in bus, visita di vari siti archeologici e residenziali con guida inglese, ritorno in battello, molto piacevole, lungo il fiume Chao Praya, ritorno in hotel, stanchi ma appagati. Cena al Lai Thai un piccolo ma piacevolissimo ristorante (già abitazione di un famoso reporter Tiziano Terzani) situato in 18 Soi Prommtitr Sukkhumvit 39 (fermata Phrom Phong della Sky Train – Sukkhumvit line) dove vi vengono a prendete con il loro TukTuk telefonando allo 02 6626882.

Quarto giorno partenza con Air Bangkok per l’isola Koh Samui e successivo traghetto per la piccola isola Koh Tao. Situate all’interno del golfo di Tailandia Koh Samui è piu famosa per numerosi alberghi, centri dive e luoghi di divertimento, più interessante per i giovani. Ma se si vuole un piacevole relax, mare stupendo e vivere in un posto ancora thai è molto meglio andare a Koh Tao, dove si trova quanto a Samui ma più tranquillo.

Soggiorno: credo che il top dal punto di vista naturalistico, servizio e sistemazione sia l’Haadtien Resort www.haadtien.com che fortunatamente mi era stato suggerito. Via Internet si vedono tanti altri posti apparentemente belli ma che riservano sorprese. Ad esempio sarebbero da evitare Resorts localizzati a Mae Haad (porto di arrivo all’isola) e nella più nota Sairee Beach, molto affollate con qualche dubbio sulla qualità del mare.

L’Haad Tien Resort è prenotabile via Internet reservations@haadtien.com, a costi abbastanza contenuti e sempre attraverso di loro è possibile prenotare il traghetto da Koh Samui a Koh Tao compreso il transfer dall’aeroporto al porto. Una navetta dell’albergo vi attenderà all’arrivo a Kho Tao. La stessa navetta effettua corse dal resort (abbastanza isolato) alla cittadina di Mae Haad dove è possibile approfittare di numerosi piccoli ed economici ristoranti, noleggiare scooter o quad per un piacevole giro dell’isola. Sempre dall’albergo si può noleggiare una barca per il giro dell’isola, fare diving o snorkeling con la fortuna di avvistare qualche squalo nero, innoquo!! Importante: la spiaggia, bellissima, si allunga sul mare poco profondo sabbioso nella prima parte ma poi presenta massi corallini per cui è consigliabile indossare sandali ad evitare spiacevoli inconvenienti Dopo otto giorni di paradiso ritorno a Bangkok , qualche altro acquisto quindi volo per l’Italia, dove abbiamo trovato un freddo terribile dopo il cado e l’umidità dei precedenti 16 giorni.

Annunci Google
  • 5992 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social