Due settimane a zonzo

Siamo partiti il 28 febbario 2004 da Milano, e quindi Roma, con il volo della Thai Airways. Dopo circa 10 ore di volo siamo arrivati a Bangkok. La mia valigia era rotta (mancava una cerniera), e dopo esserci rivolti al ...

  • di Irene & elio Mirabella
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Siamo partiti il 28 febbario 2004 da Milano, e quindi Roma, con il volo della Thai Airways.

Dopo circa 10 ore di volo siamo arrivati a Bangkok.

La mia valigia era rotta (mancava una cerniera), e dopo esserci rivolti al banchetto apposito ci siamo diretti al banco dell'ufficio turistico per scegliere un albergo. Ci hanno subito proposto vari hotel da 1300 baht a notte, ma avendo capito che non ci interessavano alla fine abbiamo optato per il New Empire Hotel a Chinatown. Abbiamo dovuto pagare metà della somma all'ufficio turistico. Ci è sembrato alquanto strano..

Abbiamo preso il taxi (non c'era nessuno a fare la fila al chiosco) che in poco + di un quarto d'ora con la superstrada ci ha portati a destinazione per 350 baht.

29 febbraio 2004 BANGKOK Per inziare abbiamo fatto subito un giro del quartiere entrando a caso nei vari templi che incrociavamo. Ci è stato un po' difficile orientarci all'inizio: le vie si scrivono in un sacco di modi diversi, le G si cambiano in K e viceversa... Siamo entrati in un tempio con tutte scritte in thai credendo che fosse il Wat Trimit, e invece no, era solo il primo di una lunga serie di buddha d'oro.. Però abbiamo assistito a una specie di cerimonia dove un anziano monaco parlava con dei ragazzini e c'erano tanti pacchetti tutti uguali da offrire in dono.

Come da regole imparate abbiamo tolto le scarpe per entrare, ci siamo inginocchiati e abbiamo anche offerto 20 baht per gli studenti. I soldi venivano pinzati in una specie di alberello girevole..Carino!! Poi ci siamo diretti al vero wat trimit, abbiamo visto un bellissimo buddha d'oro, ma non era neanche quello!! Alla fine (c'era una freccia con scritto "golden buddha") abbiamo capito quale fosse!! L'incontro-scontro con la città è stato "caotico". Le strade sono piene a tutte le ore di forti odori di fritto e si respira povertà in certe zone.

Oggi abbiamo deciso di girare un po' qui intorno, abbiamo visto dov'è la stazione di Hualampong (o Hua Lam Phong che dir si voglia) e abbiamo camminato molto, un po' a zonzo, x cercare di orientarci tra i vari thanon e soi..

Di sera siamo usciti per cena, ma essendo poco esperti, siamo usciti troppo presto, facendoci ingannare dal buio (che arriva presto..Poco dopo le 18).

Fuori dall'hotel la nostra zona ci ha sorpreso per il cambiamento. Con il buio si notavano tutte le luminarie dei negozi a varie altezze Tante scritte cinesi, naturalmente.

Essendo la prima sera a Bangkok abbiamo scelto un cinese segnalato dalla guida Lonely Planet, ma uno non l'abbiamo trovato e l'altro ci ha pelati di brutto!! 1350 baht, cosa assurda visto che poi al ritorno, verso l'hotel, abbiamo notato che tutte le bancarelle che servivano cibo sulla strada erano piene di thailandesi e i piatti non superavano i 70 baht, e noi non c'eravamo fermati perchè prima non c'era nessuno: certo era semplicemente troppo presto ...

Un po' per il fuso orario (+6 ore), un po' per la stanchezza, un po' per la novità e l'inesperienza..Ci siamo comportati come "turisti ricconi" senza neanche saperlo!! un errore che non si ripeterà.

Di sera, dopo cena (ma erano appena le 21) abbiamo gironzolato ancora per la città, in cerca del fiume Chao Praya. Alla fine di varie viuzze siamo sbucati in molo un po' puzzolente con dei cani randagi, credendo che fosse un imbarcadero. Ci siamo stupiti di quanti cani ci siano in giro, quasi tutti molto malati e magrissimi, con lo sguardo triste.. Ce ne sono veramente tantissimi, e a noi che amiamo gli animali ci facevano pena, ma anche un po' paura..

  • 1982 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social