Quel che resta del Siam

L'angoscia ha origine non nel guardare dei grassoni tedeschi che sfilano in costume su spiagge un tempo immacolate, ma deriva innanzitutto dalla nostra concezione, mutuata dai media, di come dovrebbero essere quelle stesse spiagge. È l'attesa in sé che spoglia ...

  • di robinia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

L'angoscia ha origine non nel guardare dei grassoni tedeschi che sfilano in costume su spiagge un tempo immacolate, ma deriva innanzitutto dalla nostra concezione, mutuata dai media, di come dovrebbero essere quelle stesse spiagge. È l'attesa in sé che spoglia le destinazioni a cui siamo diretti di parte della loro autenticità.

[ Rolf Potts – "Marco Polo non ci è mai stato" ] Quel che mi è sempre piaciuto del buddhismo è la sua tolleranza, l'assenza del peccato, la mancanza di quel peso sordo che noi occidentali, invece, ci portiamo sempre dietro e che è in fondo la colla della nostra civiltà: il senso di colpa. Nei paesi buddhisti niente è mai terribilmente riprovevole, nessuno ti rinfaccia mai qualcosa, nessuno ti fa mai una predica o cerca di darti una lezione. Per questo sono paesi piacevolissimi e fanno sentire a loro agio tanti giovani viaggiatori occidentali, in cerca appunto di libertà.

[ Tiziano Terzani – "Un indovino mi disse" ] Quanto a me, credo ancora nel Paradiso, ma ho capito che non è un posto dove andare: lo senti dentro, quando per la prima volta senti di far parte di qualcosa di unico... E quando lo trovi, quel momento... Dura per sempre [ "The Beach" ] “In Thailandia,” riprese Robert, “tutti possono avere quello che vogliono, e tutti possono averlo al meglio.” [ Michel Houellebecq – "Piattaforma" ] I MOTIVI DI UNA DONNA NON SONO BELLI DA VERIFICARE Avevi scelto la Thailandia come destinazione del tuo viaggio di luglio per una ragione molto terra terra: la Emirates proponeva biglietti aerei da Roma a Bangkok con scalo a Dubai a soli 400 euro. Senza indugiare un attimo avevi acquistato il volo su Internet e solo più tardi ti eri ricordata che anche nel dicembre 2002 avevi prenotato un viaggio in quelle lande esotiche, ma poi non c'eri andata più. Infine, per dare un senso alla frittata ormai fatta, ti eri aggrappata ad altri convincenti motivi: il Paese dei sorrisi, le spiagge da sogno, il romanzo di Houellebecq che tanto ti era piaciuto...

Eccoti quindi all'aeroporto di Dubai, ora locale le ventitré e trenta e una lunga notte da trascorrere lì (diciamolo che questo era uno dei motivi dell'infimo prezzo dei voli). Il problema dell'aeroporto di Dubai è che c'è un'unica smoking lounge minuscola dove l'aria è irrespirabile e la gente che aspira ad entrarci troppa. L'alternativa è fumare in un bar o ristorante dove sei obbligato ad acquistare una consumazione molto esosa, da pagare possibilmente con carta di credito in modo da non ricevere inutile moneta degli Emirati Arabi come resto. Per farla breve sei entrata verso mezzanotte in un Irish Pub e ne sei uscita alcune Guinness dopo, al sorgere del sole. Guinness gentilmente offerte dai diversi viaggiatori in transito che si sono alternati al tuo fianco durante quella lunga notte del tuo primo giorno di viaggio verso Bangkok. A questo punto devi ringraziare pubblicamente Malcolm, ingegnere scozzese, George, consulente aziendale gallese, e Justus, diplomatico kenyota di stanza ad Addis Abeba, con il quale ti sei impegnata a visitare presto il suo Paese. Inoltre grande stima al cameriere nepalese e alla cameriera filippina che facevano il turno di notte e che si sono ricordati di te quando poi sei ripassata al ritorno, più di tre settimane dopo, a bere un caffellatte.

CI CREDIAMO VIAGGIATORI, MA SIAMO TUTTI TURISTI Il tuo arrivo a Bangkok è stato praticamente identico all'arrivo di Leonardo Di Caprio nel film “The Beach”, con la differenza che nessuno ti ha offerto del sangue di serpente da bere e che nella camera accanto alla tua non c'era nessuno che faceva sesso. Anche perché al quinto piano di questa guesthouse, che è la fotocopia di quella del film, ci sono soltanto camere singole ed è espressamente vietato l'ingresso ad estranei, in particolare – si precisa - alle prostitute

  • 3254 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social