Una famiglia in Thailandia

Viaggio di 3 settimane in Thailandia dal 03 al 23 agosto 2008 9 giorni di tour + 9 giorni di mare a Kho Samui Costo 1.400 euro per adulti escluso volo per e da Bangkok 825 euro per bambino escluso ...

  • di Navius
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Viaggio di 3 settimane in Thailandia dal 03 al 23 agosto 2008 9 giorni di tour + 9 giorni di mare a Kho Samui Costo 1.400 euro per adulti escluso volo per e da Bangkok 825 euro per bambino escluso volo per e da Bangkok pensione completa , ingressi durante il tour notte e prima colazione al mare

Finalmente le vacanza, finalmente vacanze non in villaggio dove tutto ti è organizzato e servito fresco fresco... Finalmente in Thailandia con la famiglia e non da solo per lavoro. Una normale famiglia io, il papà Alessandro, la mamma Veronica ed un bimbo, Stefano, di 7 anni. Prima della partenza tutti ci chiedevano se portavamo anche lui e ,mia moglie ed io facevamo fatica a capire perché tutti facevamo questa domanda. In ogni caso finalmente è arrivato il giorno della partenza. Verona ci accoglie , noi siamo pronti e spicchiamo il volo verso la nostra meta. Con la Thayairways atterriamo a Bangkok, la città degli angeli. Il nuovo aeroporto è grande ma facile da attraversare. All’uscita la guida del tour che abbiamo prenotato via internet ci aspetta. Lo scrivo perché erano le 5,30 del mattino! Il “baffo” ,soprannome di Manat la nostra guida, ci organizza subito il transfer verso l’hotel (Queen Park’s Hotel ) dove sveniamo sui grandi e comodi letti... Dopo qualche ora di sonno profondissimo la Vero si sveglia e sveglia me e Stefano. Con la scusa di non riposare troppo, altrimenti non saremmo riusciti ad assorbire il fuso orario, ci convince ad uscire. E per andare dove?????? Ma a fare shopping, siamo o no in una delle capitali dello shopping sfrenato! Utilizzando lo Skytrain (che Stefano si ostina a chiamare Sky training) raggiungiamo l’MBK (fermata National Stadium ) un grande magazzino dove si trova di tutto e il taroccato di tutto . E’ immenso, caotico ma affascinante. Vaghiamo per negozi e bancarelle alla ricerca di qualsiasi cosa (Vero è stata afferrata dalla shoppingmania). Compriamo qualche orologio, magliette, ciabatte, short da utilizzare al mare oppure da regalare (consiglio se fate solo Bangkok e poi il mare , comprate nella capitale perché costa meno che al mare). Dopo un po’ la fame ci assale e quindi cerchiamo un ristorante per mettere sotto i denti qualche cosa. La prima esperienza di cucina Thay (almeno per Stefi e Vero) è in un ristorante cinese!!!!; naturalmente si mangia cinese ma va bene lo stesso. Dopo pranzo e dopo tanti complimenti, da parte delle gentilissime cameriere a Stefanino, continuiamo il tour nello shopping center. La Vero ha perso qualsiasi freno, guarda di tutto ed io contratto su tutto.. Poi è ora di tornare in hotel, Stefano si merita un bel bagno in piscina. Il caldo umido invoglia a fare un bel bagno, e Stefano fa la prima “cuccata” della vacanza. Una bimba asiatica, forse cinese, è in piscina con il suo papà, e si allena a nuotare (veramente brava). Stefano si esibisce in tuffi acrobatici per attirare l’attenzione... ci riesce e comincia a “nuotare a cagnolino” vicino a lei che invece mostra uno stile libero impeccabile. Poi cominciano a fare tuffi insieme...E poi... lei fotografa Stefano e sorride con una dolcezza che solo i bimbi riescono ad esibire. Stefano mi chiede di aiutarlo con il suo inglese da prima elementare ed io, con il mio da seconda elementare, gli do alcuni consigli (orgoglio paterno ). Dopo circa 1 ora e mezzo di bagno si danno appuntamento per il giorno seguente per un’altra nuotata. Risaliamo in camera, doccia e fuori per trovare un ristorante, ma che sia Tailandese questa volta. Gironzoliamo per i dintorni dell’albergo alla ricerca di un ristorante menzionato nella nostra guida, ma non lo troviamo. Passiamo da un parco (Queen’s park) dove un istruttore da lezioni gratuite di ThaiChi, molto poetico. Alla fine entriamo in uno che ci sembra carino, si chiama Lemongrass ed è una specie di ricostruzione di un ristorante stile liberty... la luce è fioca, la musica thay non manca e quindi lo proviamo. La cena è ottima e il conto finale ancora migliore... cena completa per 3 persone circa 22 Euro. Adesso la stanchezza si fa sentire , quindi torniamo in hotel, domani cominciamo le visite serie con baffo Manat

  • 3720 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social